Gender, la rivoluzione: su National Geographic il documentario in prima assoluta martedì 31 gennaio 2017

L'approfondimento socio-scientifico sull'identità sessuale è condotto dalla giornalista americana Katie Couric

da , il

    Gender, la rivoluzione: su National Geographic il documentario in prima assoluta martedì 31 gennaio 2017

    National Geographic presenta il documentario Gender, la rivoluzione, in onda martedì 31 gennaio 2017 in prima visione assoluta. Il dibattito pubblico sulla definizione di gender ha scatenato scontri più o meno aspri in tutti i settori della società contemporanea. Dalla negazione totale delle frange catto-conservatrici alle rivendicazioni da parte della comunità LGBT, il tema della definizione sessuale è ampiamente in corso di aggiornamento. Per aiutare il pubblico a orientarsi nel marasma di opinioni disponibili, National Geographic propone il documentario della giornalista Katie Couric, che affronta la questione con rigore scientifico e pareri degli esperti.

    Il documentario Gender, la rivoluzione andrà in onda su National Geographic alle 20.55 di martedì 31 gennaio 2017. A guidare gli spettatori nel viaggio attraverso la comprensione di questo complesso tema c’è la giornalista Katie Couric, che ha voluto incontrare di persona coloro che vivono direttamente la straziante lotta per l’identità personale. Alle molte testimonianze di cittadini comuni, concentrate sui sentimenti e sulla percezione dall’interno, si alterneranno i pareri scientifici di alcuni stimati professionisti, che approfondiranno invece gli aspetti chimici, genetici e psicologici della definizione di genere sessuale.

    Gender, la rivoluzione

    Lo scopo primario di Katie Couric è quello di veicolare attraverso il proprio documentario, Gender, la rivoluzione, le nozioni di base necessarie per comprendere il fenomeno: ‘Ho realizzato questo documentario per approfondire un tema che tocca da vicino molte persone le cui vite e corpi sono al centro di una rivoluzione. Sono convinta che il primo passo verso la tolleranza sia proprio la comprensione’. La conoscenza può quindi fare la differenza, evitando spiacevoli episodi discriminatori dettati dalla diffidenza e dal pregiudizio morale.

    GenderRevolution

    Tra gli intervistati in Gender, la rivoluzione c’è la professoressa Kristina Olson, dedita a studi ventennali sul percorso di ragazzi transgender e bambini dal genere non conforme, che possono avere difficoltà nella definizione sessuale già dalla prima infanzia. Esemplare sarà il caso di una bambina di 4 anni, ma lo spettro di testimonianze comprende tutte le fasce d’età e tutti gli aspetti della vita quotidiana. Michaela Mendelsohn, ad esempio, è una transessuale che promuove l’assunzione di giovani trans nel suo locale di Los Angeles, mentre la teenager Gavin Grimm si batte ogni giorno per ridefinire l’accesso ai bagni pubblici nell’ottica della libera affermazione del proprio genere. L’appuntamento con il documentario Gender, la rivoluzione è su National Geographic, martedì 31 gennaio 2017 alle 20.55.