Game show: cancellato Pyramid, confermati Ruota della Fortuna e Canta e Vinci

Game show: cancellato Pyramid, confermati Ruota della Fortuna e Canta e Vinci

Game show: cancellato Pyramid, confermati Ruota della Fortuna e Canta e Vinci

    La Ruota della Fortuna e Canta e Vinci

    Dopo quasi due mesi di ascolti negativi Pyramid, il game show condotto da Enrico Brignano e Debora Salvalaggio, è scomparso dal palinsesto di RaiDue, che vi aveva puntato anche per una serie di speciali in prima serata interrotta dopo un solo tentativo. Confermati invece La Ruota della Fortuna nell’edizione di Enrico Papi e Canta e Vinci, format testato nel periodo natalizio e destinato a tornare presto in tv: i casting sono aperti.

    Partiamo da Pyramid, game show dal sottotitolo rivelatosi profetico, ovvero “chi ci capisce è bravo“. Eh sì, perchè obiettivamente chi capisce il motivo per cui è stato mantenuto in programmazione per quasi due mesi con tanto di speciale in prima serata nonostante i pessimi ascolti (inferiori al 4% di share) è davvero bravo.
    L’avventuta di Pyramid inizia il 3 dicembre, periodo a cavallo tra le due fasce di garanzia, propizio per i test di stagione. Da subito, però, mostra la corda, per via soprattutto di una conduzione poco brillante e farraginosa che non fa decollare un format già in sè poco appassionante. Come scrivemmo già a metà dicembre, si profilava una cancellazione, nonostante i palinsesti della seconda parte dell’inverno annunciassero un ciclo di speciali in prime time di mercoledì. E in prime time Pyramid alla fine è sbarcato, lo scorso 16 gennaio, con due milioni di telespettatori e uno share dell’8,39%. Un successone per il programma, se si considera che lo stesso giorno la versione dell’access prime time faceva segnare 735.000 spettatori e uno share del 2,89%. Insomma, risultati davvero minimi per una produzione game, è così da qualche giorno si è materializzato l’”incubo di Brignano”, che alla vigilia dell’esordio aveva (anche lui profeticamente) annunciato che se fosse andato male il programma sarebbe stato sostituito con i cartoni animati di cui aveva preso il posto: e così è stato.

    Diversa invece la sorte di altri due programmi testati con successo da Mediaset nel periodo natalizio: ci riferiamo a La Ruota della Fortuna, con Enrico Papi e Victoria Silvstedt, e a Canta e Vinci, programma condotto da Amadeus.

    La Ruota ha mantenuto la sua formula originaria, vivacizzata dalla conduzione di Papi che ha contribuito a “svecchiarne” il target per renderlo appetibile al pubblico di Italia1. I buoni risultati registrati nel periodo dicembre-gennaio (media di 2.589.000 telespettatori, pari al 10.8% di share sul target 15-64) hanno spinto i responsabili di palinsesto a confermare il programma, che continuerà fino alla fine di marzo.

    Test positivo anche per Canta e Vinci, game show musicale in cui si sfidano concorrenti preparati sui testi della canzoni più note. Andato in onda il 18 dicembre in prima serata su Italia1, Canta e Vinci potrebbe essere la carta giusta per il rilancio di Amadeus che dal suo ritorno a Mediaset non è più riuscito a raggiungere i brillanti risultati registrati su RaiUno con L’Eredità. Terminata, pare definitivamente, l’esperienza di 1 contro 100, Amadeus riparte da un ambiente a lui caro, quello musicale, nel tentativo di far nuovamente brillare la sua stella. In questi giorni stanno andando in onda dei promo casting che invitano gli interessati a candidarsi per partecipare alla trasmissione; per informazioni basta collegarsi ai siti www.casting.mediaset.it . Non se ne conosce ancora la collocazione oraria, ma Canta e Vinci potrebbe raccogliere alla fine di marzo il testimone della Ruota nell’access prime time di Italia1.

    948

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE