Game Of Thrones rinnovata prima del debutto? Trama, foto e video

da , il

    Game Of Thrones è la serie più attesa e chiacchierata di HBO, il debutto non avverrà prima del 17 aprile prossimo ma pare che la rete, entusiasta della risposta dei fan, abbia chiesto agli sceneggiatori di preparare delle sceneggiature per una seconda stagione: “Siamo molto nervosi e speriamo di avere una seconda stagione, creativamente ci sentiamo molto sicuri [della qualità dello show]. Nessuno vuole che una serie su cui hai investito così tanto durino solo per una stagione”, ha detto Sue Naegle, capo della sezione intrattenimento/serie tv di HBO.

    I dieci episodi di Game Of Thrones debutteranno solo domenica prossima, ma la serie ha già creato un entusiasmo che, fatte le dovute differenze, non si vedeva dai tempi di Lost: tratta dalla saga (per ora quattro romanzi, il quinto in uscita a luglio) Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, scritta da George R. R. Martin, la prima stagione della serie è basata sul primo volume (doppio in Italia) “A Game of Thrones”. (Continua dopo ogni video)

    Dotata di un cast spettacolare, Game Of Thrones è scritta da David Benioff e D.B. Weiss in collaborazione con Martin. Ambientata nei Sette regni di Westeros, un continente immaginario storicamente simile al Medioevo dove le stagioni non hanno durata precisa (possono durare mesi o anche anni). In particolare “Game of Thrones” si svolge nella roccaforte di Grande Inverno, dove vive Lord Eddard Stark (Sean Bean), grande amico – e compagno in numerose battaglie – di Robert Baratheon (Mark Addy), Re dei Sette Regni.

    Il nostro verrà incaricato di recarsi ad Approdo del Re per ricoprire la carica di Primo Cavaliere del Re, ma dovrà fare i conti con la contrarietà dei membri della casa Lannister, composta da Jaime (Nikolaj Coster-Waldau), Cersei (Lena Headey), sua sorella ed amante, nonchè moglie di Robert, e Tyrion (Peter Dinklage).

    Jon Snow (Kit Harington), figlio illegittimo di Eddard Stark, si arruolerà invece nei Guardiani della notte, una fratellanza di guerrieri che proteggono il mondo degli uomini dalle minacce del nord, mentre Daenerys Targaryen (Emilia Clarke) e il suo crudele fratello Viserys (Harry Lloyd), ultimi superstiti della nobile Casa Targaryen regnante prima della rivolta dei Baratheon, cercano di ricostruire l’antico potere nelle selvagge terre al di là del mare.

    Questa, in breve, la complicatissima trama della serie tv che verrà trasmessa in tutto il mondo e che second le stime potrebbe avere un guadagno per episodio raddoppiato rispetto a I Soprano, finora ‘stella’ di HBO. Oltre all’imponente pubblicità di HBO, è anche George R.R. Martin a pubblicizzare lo show, ad esempio aprendo una faida con Damon Lindelof assicurando che il ciclo delle Cronache non avrà un finale schifoso come quello di Lost.

    L’autore ha anche detto ad Entertainment Weekly di essere sicuro che la serie piacerà ai fan, anche se ci saranno alcuni scontenti: “Penso che il 95% dei fan amerà lo show, ma certo ci sarà una minoranza che sarà molto contrariata dai cambiamenti e si chiederà perché le sue scene preferite non sono nello show, o perché un personaggio dai capelli neri è diventato biondo”.

    I cambiamenti, pare, sono stati fatti per rendere godibile la serie anche a chi non ha mai letto mezza riga della saga, “io ho milioni di fan – ha spiegato lo scrittore – ma ce ne sono molti altri, milioni anche qui, che guardano la televisione e non leggono il fantasy – o i miei libri. Ma noi puntiamo anche a loro, e speriamo di piacere anche a questa nuova audience”.