Game Of Thrones buon debutto e rinnovo per una seconda stagione

Game Of Thrones buon debutto e rinnovo per una seconda stagione

Game Of Thrones è stata rinnovata per una seconda stagione, a dispetto di un debutto inferiore aspettative (2

    Game Of Thrones è stata rinnovata per una seconda stagione, a dispetto di un debutto inferiore aspettative, la rete ha deciso di bissare quanto già fatto con Boardwalk Empire, rinnovato subito dopo la premiere: domenica 17 aprile 2011, la premiere Winter Is Coming è stata vista live da 2.2 milioni di telespettatori live, cui vanno aggiunti 1.2 milioni nella seconda messa in onda, e 800.000 nella terza, per un totale di 4.2 milioni di telespettatori, lontani dagli oltre 4 milioni di telespettatori che videro Boardwalk Empire (allora furono 4.8 milioni di telespettatori nel solo live) e forse inferiori alle aspettative della rete, ma comunque solidi.

    Dopo un debutto inferiore alle aspettative (di HBO, ma anche delle mie…per quello che valgono), Game Of Thrones è stata rinnovata per una seconda stagione: un rinnovo in qualche modo atteso (nei giorni scorsi si parlava addirittura di un rinnovo pre-debutto), visto che a meno di un flop totale, le ingenti risorse spese per costumi e set autorizzavano a sperare in un secondo ciclo, anche considerato che HBO è nota per non guardare solo i numeri (non si spiegherebbero sennò i rinnovi di Treme, Bored to Death e Hung, non certo macchine da guerra, e ancora prima di In Treatment).

    In totale Winter Is Coming è stata trasmessa sei volte in una sola sera, ed HBO è comunque soddisfatta del debutto dello show: vero è che secondo EW.com la rete si aspettava almeno 3 milioni di telespettatori e bisogna vedere quanti torneranno per la seconda uscita, ma sul fronte positivo c’è che Game of Thrones è stato pubblicizzato soprattutto durante Mildred Pierce, una media live di un milione di telespettatori perlopiù donne e quindi mediamente poco appassionate di fantascienza e si scontrava direttamente con una partita di playoff della NBA.

    Insomma, più che con Boardwalk Empire (aka il tipo di programma per cui si guarda HBO), il paragone più appropriato è quello con True Blood, va ricordato che la serie di Alan Ball, oggi uno show di successo, al debutto ottenne solo 1.4 milioni di telespettatori.

    Freddi numeri a parte – HBO è notoriamente una rete che guarda a premi e critica, più che ai numeri – dopo i nove episodi che ancora mancano quest’anno, anche l’anno prossimo ritroveremo Game Of Thrones: “Siamo a dir poco entusiasti di come David Benioff e D.B. Weiss hanno portato sul piccolo schermo la fantastica serie di libri di George R.R. Martin – ha detto Michael Lombardo di HBO – e ci è piaciuta anche la risposta del pubblico”.

    469

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI