Game of Thrones 5, nuove polemiche: il sacrificio umano fa discutere i fan

Game of Thrones 5, nuove polemiche: il sacrificio umano fa discutere i fan

Game of Thrones 5, nuove polemiche: il sacrificio umano fa discutere i fan

    Game of Thrones 5, nuove polemiche: il sacrificio umano fa discutere i fan. Dopo lo stupro di Sansa Stark su cui è dovuto intervenire persino George R.R. Martin, Il trono di spade, nella puntata in onda domenica scorsa su HBO, si è spinto ancora più in là. Si può proprio dire che essere donne nella serie non porta bene, ma la scena vista nella nona puntata ha lasciato sgomenti diversi telespettatori. Ma di cosa stiamo parlando? La risposta – ovviamente spoiler per chi non è a pari con la messa in onda americana – dopo il salto.

    Game of Thrones 5, nuove polemiche: il sacrificio umano fa discutere i fan. Nella puntata 5×09 de Il Trono di Spade, intitolata The Dance of Dragons, Stannis – da oggi candidato al titolo di personaggio più odiato della serie – decide di sacrificare sua figlia Shireen per donare il suo sangue reale al Dio della Luce e vincere così la guerra contro i Bolton. Già negli episodi precedenti l’inquietante Melisandre (Carice van Houten), aveva chiesto al re di sacrificare la figlia, ma questi si era rifiutato.

    Purtroppo l’Inverno sta arrivando e Stannis, disperato per la situazione delle sue truppe non abituate al freddo del Nord, si è rimangiato quanto detto poche settimane fa – anche se in passato non aveva escluso di poter sacrificare anche Gendry, figlio bastardo del fratello Robertcondannando sua figlia Shireen ad ardere viva tra le fiamme, sotto lo sguardo choccato della madre.

    Scoppiato – come al solito – un mezzo pandemonio, sia per l’ennesima deviazione dai libri, sia per la scelta di sacrificare una bimba, lo showrunner Dan Weiss è dovuto nuovamente intervenire per spiegare che la scena in questione era assolutamente necessaria per spiegare temi centrali della saga. ‘Cose orribili accadono ai personaggi in questo show, e noi pensavamo questa scena fosse narrativamente giustificata: magari era terribile da vedere, ma così doveva essere‘. Come aggiunge David Benioff, vero che la scena è stata una delle più terribili da girare, ma serve a farci capire le scelte terribili che Stannis deve compiere, a volte sacrificando gli affetti familiari per l’ambizione.

    380

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI