Game of Thrones 3: chiusa la terza stagione si pensa già alla quarta

Si è conclusa in America la terza stagione di Game of Thrones, senza i colpi di scena sconvolgenti che hanno caratterizzato il nono episodio

da , il

    Game of Thrones 3: chiusa la terza stagione si pensa già alla quarta

    E’ andato in onda ieri notte, in America, il decimo e l’ultimo episodio di Game of Thrones 3. La stagione si è conclusa in modo relativamente tranquillo, specie se si fa il paragone con il nono episodio trasmesso la settimana scorsa, ma al tempo stesso ha posto le basi per ciò che vedremo tra un anno. Cosa è successo ai nostri protagonisti e dove li ritroveremo nella quarta stagione?

    Il season finale della terza stagione di Game of Thrones è filato via liscio e, fortunatamente, senza tragedie. Il grande shock gli spettatori l’hanno subito sette giorni fa, quando sullo schermo si sono tenute le violente e drammatiche Nozze Rosse: il matrimonio avvenuto sotto il tetto di Walder Frey (David Bradley) si è infatti tramutato in una cerneficina, in cui sono rimasti vittime Robb (Richard Madden), sua madre Catelyn (Michelle Fairley) e la moglie incinta Talisa (Oona Chaplin), oltre a tutto il loro seguito.

    L’orrore e la disperazione dei fan si sono fatti sentire per giorni e molti hanno anche dichiarato che non avrebbero più seguito la serie tv HBO, ma puntualmente ieri notte è stato trasmesso l’episodio conclusivo.

    I personaggi e le storie da seguire sono tanti, vediamo di fare il punto della situazione e cercare di capire cosa potrà accadere nei nuovi episodi.

    Jon (Kit Harington) è riuscito a scappare dai Bruti, abbandonando l’amata Ygritte (Rose Leslie) e riuscendo a raggiunger il Castello Nero: il ragazzo è di nuovo tra i suoi compagni dei Guardiani della Notte. Durante l’assenza ha però infranto il suo giuramento, riuscirà a mantenere il segreto e a tornare alla vita di prima?

    Intanto, re Stannis (Stephen Dillane) ha deciso di ascoltare la richiesta d’aiuto proveniente dai guardiani della Barriera e sembra intenzionato a marciare verso Nord con il suo esercito.

    Anche Jaime (Nikolaj Coster-Waldau) è finalmente tornato a casa, anche se con una mano in meno. L’uomo si è portato dietro la compagna di disavventure Brienne (Gwendoline Christie) e può riabbracciare la sorella Cersei (Lena Headey). Le cose però, non saranno più le stesse: Jaime è una persona diversa adesso e anche il rapporto con la gemella ne risentirà.

    La piccola Arya (Maisie Williams), sconvolta dal brutale omicidio della madre e del fratello, ha a sua volta ucciso un uomo. La ragazzina è ancora in viaggio con il Mastino (Rory McCann), ma la meta è attualmente ignota: senza una famiglia nè una casa, Arya non ha più un posto dove andare.

    Chi invece è ancora tristemente in balia del nemico è Theon (Alfie Allen), prigioniero del suo folle e sadico carnefice Ramsay Snow (Iwan Rheon). Fortunatamente, però, la sorella Yara (Gemma Whelan) è partita per andare in suo soccorso.

    Infine, Daenerys (Emilia Clarke) è sempre più la regina delle Città Libere: dopo Astapor, la giovane Targaryen ha liberato anche la popolazione di Yunkai e il suo esercito si fa sempre più vasto. Cosa la attende ora? Sarà finalmente in grado di salpare verso il Continente Occidentale e riconquistare il Trono di Spade, o altri ostacoli piomberanno sul suo cammino?

    Per scoprirlo, l’appuntamento è fissato per aprile 2014 o, in alternativa, potete dedicarvi alla lettura dei romanzi di George R.R. Martin da cui è tratta la seguitissima serie tv. Sappiate solo che creano forte dipendenza, anche più della trasposizione televisiva.