Game of Thrones 2: su Rai 4 parte la seconda stagione della serie tv

Parte su Rai 4 'Game of Thrones 2', seconda stagione della famosa serie tv HBO, a dispetto di critiche e richieste di cancellazione

da , il

    In barba a polemiche e contestazioni, parte su Rai 4 Game of Thones 2, seconda stagione della serie tv campione d’ascolti in America. Tratta dalla saga di romanzi fantasy di George R. R. Martin, sta riscuotendo successi in tutto il mondo e si appresta ad andare in onda oltreoceano con il quarto ciclo di episodi. Noi, come al solito, siamo in ritardo, ma sarebbe potuta andare peggio.

    Quando infatti il canale digitale ha trasmesso la prima stagione di Game of Thrones, si è immediatamente alzato un polverone di proteste da parte dell’AIART, contro cui si è innalzata la difesa di Carlo Freccero. L’allora direttore di Rai 4 non si è minimamente scomposto di fronte alle accuse di volgarità e squallore che gli sono pervenute ed è andato dritto per la sua strada. La richiesta di cancellazione dal palinsesto è stata pertanto rispedita al mittente e la stagione è stata mandata in onda nella sua interezza, pur con tagli e censure di vario genere.

    Da stasera, Rai 4 trasmetterà i dieci episodi che compongono la seconda stagione, per la gioia dei fan italiani che non dispongono di piattaforma satellitare o mezzi alternativi per seguire il telefilm in contemporanea con gli USA. Come al solito la programmazione nostrana si fa attendere, visto che in patria il 6 aprile 2014 partirà la quarta stagione, ma meglio di niente.

    Gli episodi di Game of Thrones 2 coprono le vicende narrate nei libri ‘Il regno dei lupi’ e ‘La regina dei draghi’ e vedono l’entrata in scena di una moltitudine di nuovi personaggi. Dal rigido Stannis Baratheon (Stephen Dillane) al leale Davos Seaworth (Liam Cunningham), dall’ambiziosa Margaery Tyrell (Natalie Dormer) alla potente e inquietante sacerdotessa Melisandre (Carice van Houten), passando per la ‘selvaggia’ Ygritte (Rose Leslie), la dolce Talisa (Oona Chaplin) e la mascolina Brienne (Gwendoline Christie).

    Dopo la tragica decapitazione di Eddard (Sean Bean), Tyrion (Peter Dinklage) ha assunto il ruolo di Primo Cavaliere del Re, titolo a sua volta ricoperto dall’immaturo e folle nipote Joffrey (Jack Gleeson). Nei Sette Regni è intanto scoppiata la guerra per la conquista del trono, che vede protagonisti i due fratelli Baratheon, Renly (Gethin Anthony) e Stannis, e l’erede di Grande Inverno, Robb Stark (Richard Madden). Ma c’è anche un’altra giocatrice in campo, di cui gli avversari ignorano l’esistenza: Daenerys Targaryen (Emilia Clarke), ultima superstite della sua casata e ‘madre dei draghi’, sta radunando il proprio esercito nei territori delle Città Libere, pronta a a riprendersi ciò che le spetta di diritto. Intanto, al di là della Barriera, si profila una minaccia ancora più pericolosa di quella rappresentata dagli uomini e solo i Guardiani della Notte, a cui si è unito Jon Snow (Kit Harington), sembrano interessati ad arginarla.

    Grazie alla supervisione di Martin, che ha sceneggiato di suo pugno il nono episodio della stagione (il più spettacolare e avvincente), la serie tv segue fedelmente le vicende narrate nei romanzi e incontra il favore di pubblico e critica. Per non perdere le puntate di Game of Thrones 2, l’appuntamento è fissato a partire da stasera su Rai 4, alle 21:05.