Gabriele Paolini: le video-incursioni più celebri del “disturbatore”

Gabriele Paolini: le video-incursioni più celebri del “disturbatore”

Ecco alcune delle video-incursioni più celebri di Gabriele Paolini, il famoso e fastidioso disturbatore della tv italiana

da in Focus On TV, In Evidenza, Personaggi Tv, Gabriele Paolini
Ultimo aggiornamento:

    Gabriele Paolini, il disturbatore per antonomasia di tanti programmi e telegiornali della tv italiana, è uno di quei personaggi di cui si farebbe volentieri a meno, ma diventato così famoso per le sue video-incursioni da meritarsi persino una citazione di Aldo Grasso sulla Garzantina della tv. Nella sua lunga carriera di inquinatore televisivo, come lui stesso si è definito, ha portato a termine circa 30.000 sabotaggi catodici, record con cui si è guadagnato una menzione nel Guinness dei Primati nel 2002, ma ha collezionato anche una marea di denunce e qualche condanna che finalmente sembrano abbiano avuto l’effetto sperato: è da un po’ infatti che Paolini non si vede più in tv. Per “ricordarlo” ecco alcune video-incursioni più celebri del disturbatore.

    Non che si senti la sua mancanza, per carità, ma forse ci siamo liberati una volte per tutte di Gabriele Paolini, noto per le sue apparizioni/azioni di disturbo nel corso dei collegamenti esterni in diretta di programmi televisivi e telegiornali. Le sue ingombranti presenze televisive, durante le quali espone cartelli, fa gestacci, corna, rivolge insulti a politici e personaggi dello spettacolo non risparmiando neanche il Papa, sono davvero fastidiose, sia per i poveri, malcapitati giornalisti che non riescono a fare il proprio lavoro e spesso devono interrompere il proprio servizio e collegamento, che per i telespettatori, costretti a subirsi i suoi inutili “attentati”.

    Gabriele Paolini: Video-incursione al Tg1 con Paolo Frajese
    La video-incursione più celebre del tele-disturbatore resta senz’altro quella al Tg 1 durante i Mondiali di Calcio Francia ’98 quando il compianto inviato Paolo Frajese, senza scomporsi neanche troppo, lo prese a calci in diretta da Marsiglia (per la gioia di tantissimi colleghi e telespettatori). Il video fece addirittura il giro del mondo, e arrivò fino alla CNN e a Channel 4.

    Gabriele Paolini: Video-incursione a Fiumicino durante il Tg1
    Tra le altre famose intrusioni di Paolini nelle dirette televisive, definite molestie dalla Corte di Cassazione che nel corso degli anni si è occupata più volte delle sue azioni di disturbo, va citata anche quella a Fiumicino durante un collegamento del Tg 1 con l’aeroporto. Qui l’inviata Laura Chimenti stava dando conto degli ultimi sviluppi sul caso Alitalia finché il “solito incivile” (come l’ha chiamato in quell’occasione l’anchorwoman Maria Luisa Busi) non ha fatto la sua comparsa: si è avvicinata alla giornalista, l’ha fatta cadere, ha fatto le corna e ha detto “Berlusconi è uno str…”. Per questo blitz, risalente al 2008, a Paolini è stato impedito di avvicinarsi a Fiumicino per tre anni.

    Gabriele Paolini: Video-incursione al Tg5
    Solo qualche giorno prima il fastidioso “incubo” di tutti i giornalisti e presentatori televisivi aveva interrotto un collegamento in diretta dal Quirinale tra il cronista sportivo Giacomo Crosa e il Tg 5, in occasione del ricevimento degli olimpionici di Pechino 2008 da parte del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Ma Paolini non si risparmiò neanche durante l’emergenza pioggia per il livello del Tevere. Da non perdere la scenata di Cristina Bianchino.

    Gabriele Paolini a Matrixpaolini matrix
    Nel 2007 il fenomeno Gabriele Paolini è arrivato anche a Matrix: l’allora conduttore Enrico Mentana gli dedicò un paio di puntate e il disturbatore promise che avrebbe interrotto la sua bizzarra attività. L’annuncio della sua “pensione” fece notizia, peccato però che la promessa non fu mantenuta, visto che pochi mesi dopo si fece di nuovo vivo davanti alle telecamere ad infastidire alle spalle gli inviati dei Tg Rai e Mediaset.

    Gabriele Paolini: Video-incursione al Tg1 contro Piero Damosso
    Incurante delle denunce e delle condanne a suo carico Gabriele Paolini è ricomparso al Tg 1 in occasione della prima prova degli esami di maturità nel 2009: vittima del provocatorio disturbatore l’inviato Piero Damosso, in collegamento dal liceo scientifico Kennedy di Roma per l’edizione delle 13.30. Paolini riuscì ad interrompere per ben due volte il giornalista: la prima volta trascinò Damosso prendendolo per la giacca mentre qualcuno tentava di bloccarlo, e la seconda fece sentire la sua voce contro Berlusconi.

    Gabriele Paolini: Video-incursione al Tg Rai Sport
    Nel corso della sua lunga attività di rompiscatole il tele-disturbatore non ha ricevuto solo i calci di Paolo Frajese, ma anche qualche spintone da Paolo Trombin del Tg 5 e da Mario Mattioli di Rai Sport. Quest’ultimo, in diretta dalla Federcalcio, reagisce duramente alle provocazioni di Paolini nel momento in cui arriva ad insultare il Papa dandogli del gay.

    In conclusione non possiamo che essere d’accordo con un Giancarlo Magalli d’annata: avvicinato da Paolini con in mano un preservativo gli disse “se lo avesse usato tua madre, saremmo stati tutti più contenti…”.



    1018

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Focus On TVIn EvidenzaPersonaggi TvGabriele Paolini