Gabriele Paolini denuncia Summonte per la testata in diretta al TG5 (video)

da , il

    Paolini e Summonte al Tg5

    Era oggettivamente inevitabile: Gabriele Paolini, il disturbatore più attivo della tv italiana, ha denunciato Fabrizio Summonte per la testata ricevuta in diretta tv qualche giorno fa, nel corso dell’edizione delle 13 del Tg5. L’accusa è quella di violenza privata, la stessa per la quale Mediaset ha denunciato a propria volta (e per prima) Paolini, aggiungendoci peraltro anche l”imputazione’ per interruzione di pubblico servizio. Una causa ‘interessante’.

    Gabriele Paolini ha due specialità: quella di piombare come un avvoltoio alle spalle di giornalisti e inviati non appena si accende la lucina rossa della telecamera e quella di sfilare denunce e querele al primo che abbia la malaugurata idea di farsi ‘spazio’ – con modi poco ortodossi, certo – per portare al termine il proprio lavoro. Nella sua lunga e prolifica carriera, che gli è valsa anche il Guinness dei Primati, Gabriele Paolini ha collezionato una lunga sequela di improperi, accimpagnata talvolta da calci, spintoni e da qualche microfonata in faccia (sempre da Summonte, va detto), ma è davvero la prima volta, a nostra memoria, che qualcuno gli rifila una testata in piena regola e per di più in diretta tv (con tanto di ‘prova’ filmata, quindi, e volendo di ‘moviolone’).

    Il gesto di Fabrizio Summonte sarà oggetto della causa che vedrà il giornalista del Tg5 contrapposto al disturbatore della tv e chissà che il giudice che si troverà a sentenziare sul caso non crei un precedente che possa ‘limitare’ la carriera di Paolini. In ogni caso la prima a sporgere denuncia per quanto accaduto qualche giorno fa è stata proprio Mediaset che, solidale col proprio giornalista, ha denunciato Paolini per molestie, violenza privata e interruzione di pubblico servizio.

    Con un giorno di ‘ritardo’ arriva la denuncia di Paolini, deciso a farsi anche riconoscere 50.000 euro di risacimento danni, presentando ‘apposito’ referto medico, rilasciato del polo ospedaliero Santo Spirito, che attesta una prognosi di cinque giorni per la testata ricevuta.

    Beh, siamo curiosi di sapere come andrà a finire, ma ci vorrà tempo. Che ne dite, Paolini nel frattempo si terrà lontano da Summonte o andrà a stanarlo come un segugio? Noi puntiamo sulla seconda…

    In basso, intanto, il video della testata di Summonte a Paolini.