Gabriel Garko, in Faccia d’Angelo è un eroe sgualcito

Prime indiscrezioni dal set di Faccia d'Angelo, la nuova fiction targata Medisaet che svela il volto rude di Garko in un noir psicologico

da , il

    faccia d angelo coppola garko

    Gabriel Garko e le sue fiction. Ultima in ordine di ciak è Faccia d’Angelo. Faccia e non Viso, come avevamo scritto in passato, almeno così pare, stando ai tanti articoli in circolazione i questi giorni sull’argomento. Il motivo per cui ci torniamo su è che finalmente cominciano a circolare le prime foto e le prime indiscrezioni sulla struttura della fiction. Tv Sorrisi e Canzoni dedica questa settimana un ampio servizio all’argomento.

    Interessante notare che in questa nuova miniserie, Faccia d’Angelo, girata per Mediaset e che andrà in onda su Canale 5, probabilmente nella primavera 2011. Gabriel Garko mostrerà un aspetto nuovo del suo fare recitativo e anche del suo aspetto fisico, barba incolta, capello lungo, sguardo sempre tagliente. Della storia di Faccia d’Angelo ormai sappiamo già tutto, ma riassumiamo in breve, il commissario Roberto Parisi è un uomo distrutto dal dolore per la morte tragica di sua moglie che aspettava un bambino, la sua vita adesso è tutta improntata alla caccia di un serial killer.

    Sulla sua strada però incontrerà una collega che forse riuscirà a riportarlo alla vita. La faccia di Gabriel qui è molto diversa dai lineamenti patinati che aveva ne Il Peccato e La Vergogna, ma almeno qui, nonostante l’aspetto rude, la sua posizione è quella di un eroe positivo sia pure con le sue zone d’ombra. E le zone d’ombra sembrano essere proprio l’elemento più interessante della fiction, l’intento è quello di mostrare un volto più umano rispetto ai tanti commissari che siamo a abituati a frequentare nelle tante serie che popolano i palinsesti delle tv.

    I presupposti per fare di Faccia d’Angelo un altro grande successo nel carnet di Garko ci sono tutti, l’azione, la bellezza maledetta, l’uomo solo, che sul pubblico femminile ha sempre un scendente irresistibile. Ma, per consentire un’immedesimazione realistica alle donne, è stato inserito un elemento di tutto rispetto, Cosima Coppola, già partner di Garko nell’Onore e il Rispetto. Cosima non ispira rivalità, ma anzi ha un aspetto dolce, non ostile, quindi diventa facile modello per chi guarda e poi il suo personaggio ha tutte le carte in regola per far capitolare il bel tenebroso e scatenare l’io salvatore che alberga in quasi tutte le donne.

    E’ una poliziotta apparentemente serena e felice sia sul lavoro sia nella vita privata, ma qualcosa la porrà di fronte altre realtà. Una miscela perfetta, bisogna darne atto agli sceneggiatori. Quattro le puntate previste per la fiction di Canale 5 che si propone come un thriller dai toni più noir che truculenti, un bel salto per Garko e noi non mancheremo di seguirlo da vicino quando andrà in onda.