Gabriel Garko confessa a Kalispéra di essere un padre mancato

Gabriel Garko confessa a Kalispéra di essere un padre mancato

    Garbriel Garko ha scelto il divano di Kalispéra per confessarsi. Avrebbe potuto essere padre. Alfonso Signorini in evidente stato confusionale, ha ascoltato rapito quanto l’attore ha voluto rendere noto. Bello come un dio greco, sgualcito al punto giusto, capello lungo e barba incolta Gabriel ha fatto il suo ingresso del multicolor salotto di Signorini, nel corso della puntata di Kalispéra dello scorso del 22 dicembre. Un’imbarazzante scenetta con svenimento finale del conduttore ha introdotto l’ospite che si è mostrato in tutto il suo splendore ad un parterre di femmine cinguettanti fintamente assorte in lavori a loro poco consoni sebbene una di loro millanti di essere una grande cuoca.

    Comunque, tra il delirio generale delle astanti e il pubblico in fibrillazione, Garko si è accomodato sul divano e, dopo e dopo essersi preso tutti i complimenti del mondo da un Signorini in piena tempesta ormonale, e dopo aver annunciato il seguito dell’Onore e il Rispetto, si è lasciato andare a ricordi e confessioni mica da poco.

    La dichiarazione più forte sicuramente riguarda la sua mancata paternità, da attribuire ad un errore di gioventù.

    Avevo sedici anni e la mia ragazza aspettava un bambino, se fosse nato oggi avrebbe 20 anni, ma forse io non avrei fatto l’attore”. Una confessione forte, ma a Kalispéra tutto diventa leggero, anche un bambino mai nato, se a raccontarlo è il più bello del reame. Poi il bel tenebroso si lascia andare ad altri ricordi del suo passato, dalla scuola al primo bacio dato alla vicina di casa e all’attaccamento alla sua città d’origine, Torino.

    Poco incline a raccontare del suo attuale privato sul divano di Signorini si è soltanto lasciato scappare che passerà il Capodanno con G.M. a casa sua, decisamente molto criptico, ma forse solo per non ferire le sue tante fan. Poi un accenno ad uno dei suoi prossimi impegni, la fiction su Rodolfo Valentino un ruolo complesso che lo costringerà a dover imparare a ballare sul serio, lanciamo un messaggio a Milly Carlucci affinché gli riservi un posto nella prossima edizione di Ballando con le Stelle, così, tanto per tenersi in allenamento.

    414