Fringe, si torna a parlare della cancellazione (o di una quinta stagione da 13 episodi)

Si torna a parlare di una probabile cancellazione di Fringe visti i bassi ascolti al venerdì, ma gli esperti di tv invitano a non disperare, e prospettano addirittura una quinta stagione da tredici episodi

da , il

    Fringe potrebbe essere cancellata alla fine di questa stagione? Gli ascolti sono pessimi (due settimane fa lo show ha visto il suo minimo stagionale e il midseason finale andato in onda la settimana scorsa è sceso sotto i tre milioni di telespettatori) ma Peter Roth, presidente di Warner Bros TV, invita i fan a non disperare, nonostante siano lontanissimi i tempi d’oro in cui Fringe – piazzato al giovedì e trasmesso dopo American Idol – otteneva 10 milioni di telespettatori con un rating di 4.0.

    E’ troppo presto per dire se Fringe chiuderà in questa stagione‘. Parola di Peter Roth, presidente di Warner Bros TV che produce la serie e che invita i fan a guardare i lati positivi che già l’anno scorso hanno portato al rinnovo, ossia il fatto che Fringe viene trasmessa di venerdì e che guadagna moltissimo con le messe in onda nell’arco della settimana e via dvr, che fanno crescere Fringe del 54% nella fascia 18-49 e del 50% quali spettatori complessivi, un risultato secondo solo a quello di Chuck, la cui quinta stagione era stata già da tempo annunciata come ultima.

    Fringe è uno show che alla gente piace registrare – spiega Roth – e speriamo che gli aumenti grazie ai dvr siano abbastanza alti per permetterci di andare avanti‘; il problema è purtroppo il solito, che grazie ai videoregistratori è possibile ‘saltare’ le pubblicità, che uno deve invece sorbirsi durante le visioni live (facendo così guadagnare soldi alla rete).

    Secondo TVLine, le chance di rinnovo di Fringe dipenderanno molto anche dai successi (o insuccessi) di The Finder, lo spinoff di Bones, e Touch con Kiefer Sutherland: se le due serie andassero bene, probabilmente sarebbe a scapito dello show prodotto da JJ Abrams, che ha peraltro raggiunto gli episodi necessari per avere buone vendite in syndication (ossia la messa in onda sulle tv via cavo), uno dei fattori che l’anno scorso giocarono a favore del rinnovo.

    Considerato comunque che stiamo parlando di una serie che ha sempre un suo appeal (e sperando che gli ascolti, grazie all’arrivo/ritorno di un grande cattivone, migliorino) non è escluso che Fringe abbia almeno una quinta stagione da tredici episodi (peraltro di cinque stagioni avevano parlato nei giorni scorsi Anna Torv e John Noble). ‘Ma per il bene dei fan – dice Robert Seidman di TvByTheNumbers.com a TVLine – speriamo che i produttori si prendano abbastanza tempo da chiudere le cose per bene‘.