Fringe, Roberto Orci ed Anna Torv parlano della terza stagione

Roberto Orci ed Anna Torv anticipano qualcosina sulla terza stagione di Fringe, che continuerà ad esplorare l'universo alternativo

da , il

    Roberto Orci, producer di Fringe

    A breve riprenderà la produzione delle grandi serie americane, tra queste c’è Fringe, che arrivata alla terza stagione promette di stupirci più di quanto non abbia già fatto. Senza troppo spoilerarvi – quello lo facciamo dopo il salto a vostro rischio e pericolo – il produttore Roberto Orci ha rivelato che lo show continuerà ad esplorare l’idea di universi paralleli e sé alternativi…siete curiosi?

    Come abbiamo scoperto alla fine della seconda stagione di Fringe, Olivia della nostra realtà è rimasta intrappolata da Walternative che ha spedito da noi l’Olivia dell’universo parallelo; questo, secondo Roberto Orci, ci permetterà di scoprire “come sarebbe l’altra vita, se gli altri hanno un’anima. Se ci fossero delle copie di voi là fuori, condividereste la stessa anima, o sareste due persone geneticamente uguali che vivono due vite diverse?“.

    La prospettiva di esaminare l’altro lato affascina Anna Torv, la protagonista di Fringe è eccitata e non vede l’ora di tornare al lavoro: “Non so niente di cosa accadrà – ha spiegato l’attrice – anche se so che i fan pensano che mentiamo, è proprio vero che non sappiamo niente. Jeff Pinkner, lo showrunner, mi ha detto qualcosina, ma non posso dire nulla. Penso però che scopriremo qualcosa di più sul nostro universo e su quello alternativo“.

    In realtà la Torv ha rivelato che aveva delle teorie sulla terza stagione di Fringe, “ma non erano più valide quando siamo passati dall’altra parte e soprattutto per come è finita la stagione. Ora non so cosa succederà al mio personaggio, ma non credo rimarrà intrappolata per tutta la stagione, anche se non so quanto facilmente riuscirà a scappare per tornare a casa“, ha concluso la Torv.