Fringe, per JJ Abrams merita di continuare, piani per 7 stagioni

Fringe, per JJ Abrams merita di continuare, piani per 7 stagioni

Questa sera la terza stagione di Fringe si trova a fare i conti con il suo debutto nello slot non proprio benaugurante del venerdì; per JJ Abrams lo show si merita comunque di continuare, mentre Jeff Pinkner ha anticipato come lo show potrebbe andare avanti per almeno 7 stagioni

da in Fox, Fringe, Interviste, J.J. Abrams, Serie Tv, Serie TV Americane
Ultimo aggiornamento:

    Fringe al venerdì

    Questa sera la terza stagione di Fringe si trova a fare i conti con il suo debutto nello slot non proprio benaugurante del venerdì, ma oltre che con una buona campagna pubblicitaria e le assicurazioni di FOX che lo spostamento al venerdì non significa morte, il debutto è preceduto dalle belle parole di JJ Abrams, che a TV Guide ha spiegato come lo show si merita una quarta stagione…e sarà meglio, visto che i produttori hanno piani per sette stagioni!

    Nell’attesa di sapere quanti fan si sintonizzeranno su Fringe in onda questa sera in America, JJ Abrams torna a ribadire il suo attaccamento alla serie, dopo averci promesso uno show che oserà di più, il producer e co-creatore spiega che “Fringe si merita di vivere oltre la terza stagione” e che non vuole “che Alcatraz ottenga un posto nel palinsesto di FOX solo perché Fringe ha lasciato un posto libero. Le due serie possono coesistere, sono due serie differenti, e Fringe si merita di continuare“.

    Fringe – ha aggiunto JJ – è la storia di una donna che ha subito esperimenti quando era bambina, di un uomo che non è di questo mondo e di un padre che nasconde incredibili segreti, inclusi alcuni che potrebbero scatenare una guerra: non parlare di queste cose significa non dar credito alle aspettative delle persone e quindi fallire.

    E se proprio dovremmo fallire, meglio farlo nel modo più c*zzuto, strano e sofisticato possibile“.

    Che Fringe possa e debba continuare è anche parere dei produttori, che hanno un piano settennale per lo show: in un’intervista, Jeff Pinkner ha spiegato che nonostante lo spostamento al venerdì “abbiamo già proposto a FOX il nostro piano per la quinta, sesta e settima stagione dello show, non siamo preoccupati per lo spostamento al venerdì, è stato deciso perché siamo tutti convinti che lo show possa rimanere lì per anni“.

    I fan e i media – parola di Pinkner – sono più preoccupati di noi, quando abbiamo saputo dello spostamento siamo stati contenti, l’idea era che la mossa (di spostarci al venerdì) fosse un’opportunità per FOX di fare meglio, in contrapposizione alla percezione di tutti che FOX in questo modo volesse solo uccidere lo show“.

    Una tesi ribadita anche da Joel Wyman, secondo cui la dimostrazione è nel fatto che FOX non si sia risparmiata nel pubblicizzare il cambio di slot di Fringe e nel supportare la serie: “Ci saranno sempre persone che penseranno che lo spostamento di Fringe al venerdì sia la cosa peggiore e che si sentiranno tradite da Fox, ma gli executives pensano solo a fare il loro lavoro nel modo migliore possibile e a noi non hanno dato altro che supporto“.

    560

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FoxFringeIntervisteJ.J. AbramsSerie TvSerie TV Americane