Fringe omaggia Glee e diventa un musical

Per festeggiare il successo di Glee, la Fox ha deciso di far cantare le sue serie di maggior successo

da , il

    Tornerà sugli schermi americani il 13 aprile, ma la Fox ha deciso di rendere omaggio alla serie di massimo successo di questa stagione: Glee. Per celebrare l’enorme successo del coro della McKinley il network ha deciso di aggiungere un po’ di ritmo agli altri telefilm della rete. Il 29 aprile andrà in onda una puntata di Fringe in versione musical. Tv Guide ha incontrato a Vancouver il cast, dove viene girata la serie, per avere qualche dettaglio in più su Overture, l’episodio show della serie creata da JJ Abrams. “Sarà uno spasso“, ha detto entusiasta Lance Reddick, che nella serie interpreta il duro Phillip Broyles.

    Scioccati da questa versione scanzonata di Fringe? Tutto ha inizio con Walter che racconta una storia per far addormentare la nipote di Olivia, a questo punto “entriamo nella testa” del personaggio e vediamo la sua visione del mondo rigorosamente in versione musical.

    Fra i momenti da non perdere: Broyles che suona il pianoforte interpretando una canzone dei Traffic, Jasika Nicole (Astrid) che canta una melodia tratta dal musical di Broadway A Chorus Line. Anche la gelida Anna Torv (l’agente Olivia Dunham) sarà protagonista di un numero musicale e le sarà dedicata una serenata interpretata dall’ultima persona immaginabile.

    Canto una canzone a Olivia, questo porta un po’ di scompiglio“, ha detto ridendo Blair Brown, che ha sottolineato la stranezza di vedere un osso duro come Nina Sharp iniziare a cantare. Non deve essere stato facile mantenere la serietà per il cast di fronte a questa “deriva canterina”: “Ho pensato sarebbe stato strano, ma ha totalmente senso con la storia”, ha ammesso Jasika Nicole.

    Infine qualche dettaglio in più: la storia sarà ambientata in parte negli anni ’40, ma questo non vieterà i protagonisti della fantasia di Walter ad avere cellulari e a usare altre tecnologie.