Fringe, Glee, Supernatural e Facebook: casting e novità

Fringe, Glee, Supernatural e Facebook: casting e novità

Facebook diventa un film, The Social Network; Peter Jacobson in Royal Pains, Meghan Marke in Fringe, Eve guest star di Glee, Callum Blue in Smallville, Adrianne Palicki ritorna in Supernatural

    Meghan Markle

    E’ Meghan Markle la new entry di Fringe, scritturata dopo l’addio di Kirk Acevedo. L’attrice – ricorrente – apparirà in qualche puntata della seconda stagione di Fringe, dove sarà un’agente junior dell’FBI.

    Come avevamo scritto giorni fa, i produttori stavano cercando un’attrice che interpretasse un’agente donna descritta come senza peli sulla lingua, molto capace, ma soprattutto “aperta” alle teorie (anche strampalate) che vediamo in Fringe. “In pratica, scriveva Ausiello, una Mulder al femminile“.

    La cantante Eve si dà al musical: la star R&B ha firmato un contratto per apparire in due episodi della nuova serie Glee, nella quale sarà la direttrice del coro rivale dei protagonisti. Nei giorni scorsi la rete aveva pensato anche a Whitney Houston, che però ha declinato l’invito.

    Due casting news per due super serie della CW: Callum Blue, già visto all’opera in Secret Diary of a Call Girl, è stato scritturato per il ruolo del cattivo Zod nella nona stagione di Smallville; il suo ruolo sarà regolare, e si aggiunge a Brian Austin Green, il cattivissimo Metallo.

    In Supernatural rivedremo invece Adrianne Palicki, la fidanzata morta di Sam, che riapparirà in un episodio della prossima stagione, ma non nella season premiere.

    Dal ruolo del dottore…a quello del paziente! Parliamo di Peter Jacobson (House MD) che in Royal Pains (nuova e molto trash – in senso buono – serie di Usa Network) che sarà Alan, la metà maschile di una coppia che ha bisogno di cure mediche causa allergie (la moglie sarà la modella Brooklyn Decker, moglie di Andy Roddick). Guest star dell’episodio, in onda il 30 luglio, anche Lee Tergesen (Oz), nel ruolo di un artista.

    E dopo la serie tv su Twitter, Facebook diventa un film…per la seconda volta! Dopo Feisbum! ResisteRete?, la Columbia Pictures è in avanzate trattative con David Fincher (Seven, Il curioso caso di Benjamin Button) per dirigere “The Social Network“, tratto da una sceneggiatura di Aaron Sorkin che descrive le origini di Facebook, dal debutto harwardiano del 2004 al successo odierno con 200 milioni di membri (tra cui noi di Televisionando!)

    518