Fringe e Dollhouse, meno pubblicità, più soldi

Fringe e Dollhouse, meno pubblicità, più soldi

Fringe comincerà solo ad agosto sulla Fox, ma per la nuova serie di JJ Abrams si può parlare già di un successo: la premiere di Fringe, che andrà in onda il 9 settembre e non ad agosto come precedentemente annunciato, ha infatti ‘guadagnato’ dal 30 al 40 % in più per i suoi spazi pubblicitari

da in Dollhouse, Fox, Fringe, Informazione, Serie Tv, Serie TV Americane, Serie TV di fantascienza, Spot
Ultimo aggiornamento:

    remote free tv

    Fringe comincerà solo ad agosto sulla Fox, ma per la nuova serie di JJ Abrams si può parlare già di un successo: la premiere di Fringe, che andrà in onda il 9 settembre e non ad agosto come precedentemente annunciato, ha infatti ‘guadagnato’ dal 30 al 40 % in più per i suoi spazi pubblicitari.

    Ricordiamo che Fringe, assieme a Dollhouse, fa parte dell’iniziativa “Remote-Free TV”, ossia “Tv libera dal telecomando”: le due serie, entrambe della FOX, avranno quindi meno pubblicità, il volume degli spot non verrà alzato e, soprattutto, ogni episodio durerà anche 12 minuti di più rispetto ad uno normale. Se quando abbiamo segnalato l’iniziativa non mancavamo di notare come alcuni fossero scettici sulla sostenibilità economica dell’operazione, adesso pensiamo che tutti si siano ricreduti visto che la FOX (network n.1 per telespettatori totali) ha ‘polverizzato’ già il 70% dello spazio pubblicitario a sua disposizione guadagnando fino al 30/40% in più nel caso di Fringe e Dollhouse.

    A noi telespettatori, a questo punto, non resta che goderci episodi tv più lunghi sperando che, semmai le serie verranno importate in Italia, anche i canali nostrani seguano l’esempio della Fox.

    306

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DollhouseFoxFringeInformazioneSerie TvSerie TV AmericaneSerie TV di fantascienzaSpot