Fringe 3, Leonard Nimoy conferma il suo ritorno

Fringe 3, Leonard Nimoy conferma il suo ritorno

Leonard Nimoy tornerà nella terza stagione di Fringe: l’attore aveva dato il suo addio alle scene proprio dopo il season finale della seconda stagione, ma dal suo account di Twitter ha rivelato che riprenderà il suo ruolo di William Bell

    Fringe Leonard Nimoy over there thumb 550x366 38747

    Leonard Nimoy tornerà nella terza stagione di Fringe: l’attore aveva dato il suo addio alle scene proprio dopo il season finale della seconda stagione dello show di FOX (in cui era più che altro apparso per gratitudine nei confronti di JJ Abrams) ma pare che gli sia venuta voglia di recitare di nuovo visto che dal suo account di Twitter ha invitato i fan a stare sintonizzati per il ritorno di William Bell in Fringe. Non è chiaro quando, ma ci pare un motivo in più per non perdere neanche un episodio!

    Dopo il convincente ritorno di venerdì scorso, buone nuove per la terza stagione di Fringe, in cui rivedremo Leonard Nimoy nel ruolo di William Bell, ex collega di Walter e capo/fondatore della Massive Dynamics: l’attore aveva annunciato il suo ritiro dalle scene dopo il season finale della seconda stagione di Fringe, ma i produttori si erano detti speranzosi di poterlo riavere. E nel più felice caso di ‘se son rose, fioriranno’, Nimoy dal suo account di Twitter ha annunciato “ci sono piani per un ritorno di William Bell in Fringe, state sintonizzati“.

    Da mesi circolano voci sul ritorno di Nimoy in Fringe, lo scorso 17 novembre un tweet della Fraser Valley Tradex, una sorta di mega palasport canadese dove a fine 2010 furono effettuate alcune riprese di Fringe 3, aveva allertato i fan dicendo che Leonard Nimoy era stato avvistato sul set.

    La notizia non era stata confermata, ma poco tempo prima i produttori avevano spiegato come “se Leonard scegliesse di tornare, ci piacerebbe raccontare ancora una storia, e pensiamo sia abbastanza certo che non è l’ultima volta che sentirete parlare di lui”. Parole precedute da quelle del Comic Con, quando Jeff Pinkner, sceneggiatore e produttore, aveva dichiarato “se riuscissimo a convincerlo a tornare al lavoro, abbiamo un’altra storia da raccontare“.

    409

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI