Francesco Facchinetti sogna Un minuto per vincere e un programma con la Clerici

Francesco Facchinetti sogna Un minuto per vincere e un programma con la Clerici

Francesco Facchinetti parla in un'intervista dei programmi che vorrebbe condurre su Rai Due

da in Francesco Facchinetti
Ultimo aggiornamento:

    Francesco Facchinetti vuole tornare in televisione e non nasconde le sue ambizioni dietro una pelosa ipocrisia, anche a costo di dare l’impressione di voler togliere il lavoro ai suoi colleghi. Intervistato da Vanity Fair, Facchinetti ha parlato dei programmi di Rai Due, rete con cui ha un contratto in esclusiva, che gli piacerebbe condurre e di qualche progetto più particolare.

    Francesco Facchinetti è lì lì per tornare sulla cresta dell’onda televisiva e non si risparmia interviste e dichiarazioni. Facchinetti è stato intervistato da Vanity Fair in merito al suo progetto musicale We Are SenatorS, un progetto dance che ha messo su in pochi mesi con due sue amici e che lo ha già portato ad esibirsi in diversi club in giro per il mondo. Facchinetti, nella sua nuova veste musicale, ha scelto di farsi chiamare Oz, in onore del suo mito Ozzy Osbourne.

    Oltre alla musica, non poteva mancare anche una domanda sulla televisione, viste anche le recenti esternazioni su Twitter in cui Faccchinetti ha fatto capire di avere diversi progetti in cantiere. Facchinetti ha dichiarato: “Sono sempre a disposizione della rete per cui ho un’esclusiva, Rai Due: io sono un soldato, faccio quello che mi viene chiesto, senza troppe domande“. I programmi a cui ha detto di essere interessato sono Un minuto per vincere e, nonostante la recente smentita in un’altra intervista, The Voice: chissà cosa ne penseranno rispettivamente Nicola Savino e Fabio Troiano. Facchinetti ha anche dichiarato di voler condurre un programma con un altro conduttore che sia molto diverso da lui: “Che so, un confronto generazionale con Pippo Baudo, o magari con Antonella Clerici. Mamma mia, con lei sì che faremmo ridere“.

    Aggiornamento del 29 luglio 2013 a cura di Armando D’Avico

    Francesco Facchinetti annuncia su Twitter che tornerà a lavorare in TV a settembre

    Qualcosa bolle in pentola per Francesco Facchinetti: l’ex conduttore di X-factor, in un tweet di poco fa, ha annunciato di avere pronto un nuovo progetto che partirà a settembre. Chissà se si tratta di qualcosa legato al format venduto in America di cui vi avevamo già parlato o di qualcosa di completamente nuovo.

    Un Francesco Facchinetti apparentemente molto felice ha annunciato su Twitter che si occuperà presto di un nuovo progetto.

    Ecco il tweet: “Ragazzi da Settembre inizierò una nuova avventura, finalmente lavorerò a…PREPARATEVI!“. Il messaggio trasuda senso di soddisfazione, soprattutto nella parte del “finalmente lavorerò”, segno che Facchinetti ha davvero sofferto la lontananza dal video di questi ultimi mesi. Lui stesso, d’altronde, aveva dichiarato in una recente intervista a TgCom24: “Ho un rapporto di esclusiva con la mia Rete, Rai Due, e da sette mesi faccio avanti e indietro per proporre idee e concretizzare un programma nuovo”. Per Facchinetti si era anche parlato di un approdo alla conduzione di The Voice, ma lui aveva smentito dicendo di non saperne niente.

    Aggiornamento del 26 luglio 2013 a cura di Armando D’Avico

    Francesco Facchinetti ha venduto un format a Fox USA

    Francesco Facchinetti ha annunciato sul suo profilo Twitter e sulla sua pagina di Facebook di aver scritto un format televisivo che è stato acquistato nientepopodimeno che dal network americano Fox. Del nuovo programma al momento si conosce solo il titolo: Lost in translation.

    Un Francesco Facchinetti raggiante e felice ha annunciato ieri pomeriggio la notizia su Twitter: “Sono al settimo cielo! Un format televisivo che ho scritto: “LOST IN TRANSLATION” è stato acquistato dalla FOX -USA- e sarà presto in onda!”. L’ex presentatore di X-Factor è andato quindi a cercare fortuna in America, dopo le non esaltanti esperienze televisive che hanno contraddistinto ultimamente la sua carriera: solo negli ultimi tre anni si registrano i flop di Il più grande italiano (di tutti i tempi), Ciak… si canta (chiuso per bassi ascolti), Star academy (bassi ascolti e finale saltata) e Rai Boh (cancellato dopo la prima puntata).

    Evidentemente negli States non sono a conoscenza di questo filotto di insuccessi e hanno deciso di dare fiducia al “figlio dei Pooh”. Non si sa invece ancora se e quando vedremo il programma in Italia: su Facebook Facchinetti ha aggiunto una postilla al tweet: “Spero di potervelo fare vedere presto anche in Italia…”. Questo probabilmente significa che Lost in translation è stato proposto anche a delle reti italiane, staremo a vedere se qualcuno lo acquisterà. Nel frattempo Facchinetti rimane impegnato con la radio (presenta tutti i giorni il popolare programma Corrieri della sera su Radio Kiss Kiss), con la musica (sarà in tour questa estate con la sua band We are presidents) e con la figlia Mia, la bimba che ha avuto con Alessia Marcuzzi.

    893

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Francesco Facchinetti