FOX:rinnovo non ufficiale per House e Bones, addio Running Wilde, ‘sospese’ Fringe/LTM

FOX:rinnovo non ufficiale per House e Bones, addio Running Wilde, ‘sospese’ Fringe/LTM

FOX: rinnovi (non ufficiali) per House e Bones (mancano i dettagli contrattuali), addio a Running Wilde, news sul futuro di Fringe e Lie To Me - che non sono morte

    running wilde fox cast cancellata

    FOX ha ufficialmente cancellato The Good Guys e Running Wilde, a breve rinnoverà Bones e Dr House (mancano solo i dettagli) e il presidente Kevin Reilly invita a non disperare per Lie To Me (non ordinato per episodi aggiuntivi) e Fringe (la cui terza stagione dal 21 gennaio andrà in onda di venerdì). Tutte le dritte arrivano ovviamente dal TCA Tour attualmente in corso in America, maggiori novità dopo il salto.

    Brutte notizie per i fan di The Good Guys e Running Wilde, entrambe le serie sono state cancellate a causa di ascolti disastrosi: i fan del poliziesco con protagonisti Bradley Whitford e Colin Hanks erano già stati avvertiti lo scorso dicembre, quando la rete aveva diffuso un comunicato per annunciare l’addio ad uno show che aveva poco più di due milioni di telespettatori ed un rating indegno di una tv via cavo.

    Stesso discorso per la sitcom di Mitch Hurwitz Running Wilde, la serie con protagonista Will Arnett nel ruolo di un ricco bamboccione ha avuto un inizio buono seguito da un calo di ascolti costante, e la sua cancellazione – soprattutto dopo i casini sul palinsesto dei giorni scorsi – era data per imminente.

    Non è chiaro che fine faranno i quattro episodi che mancano da trasmettere, ma dubitiamo interessino a qualcuno: “Lo show alla fine ha trovato se stesso – hanno spiegato gli executives – ma lo ha fatto un po’ troppo tardi“.

    Sul fronte rinnovi, FOX ha anticipato che prossimamente verranno rinnovati sia House che Bones, la prima avrà un’ottava stagione e la seconda una settima, anche se l’ufficialità verrà data quando tutti i soggetti coinvolti avranno firmato il contratto che li legherà alla produzione anche per l’anno prossimo.

    Per quanto riguarda le serie che non stanno né di qua né di là, il rifiuto dell’ordine “back nine” (i nove episodi che avrebbero composto una stagione completa) per Lie To Me è stato spiegato dal presidente Kevin Reilly come “una decisione dovuta, abbiamo un sacco di show in midseason e vogliamo vedere come fanno prima di prendere una decisione, anche se crediamo per Lie To Me ci sia un futuro, anche grazie ad audience fedele a prescindere dal palinsesto“.

    Sul fronte Fringe, Reilly ha invitato i giornalisti “a non scrivere coccodrilli prematuri, è uno show che ci piace tanto e speriamo che l’audience si sposti tutta al sabato, mi si spezzerebbe il cuore se così non fosse: se i fan ci saranno, lo show potrebbe continuare ad andare avanti per anni“.

    510

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI