Fox: Raising Hope ottiene una stagione completa, Hurwitz sereno su Running Wilde

Fox ha ordinato una stagione completa di Raising Hope, comedy di Greg Garcia con protagonista Lucas Neff

da , il

    Buone notizie per i fan della comedy Raising Hope (nella gallery i promo per il quarto episodio, “Say Cheese“, dove il protagonista organizza una serie di scatti di famiglia con Hope) prima serie ad essere ‘rinnovata’ per una stagione completa avendo Fox ordinato nove episodi aggiuntivi che portano il totale a 22: pur non essendo la serie più vista, né quella con i risultati migliori (tra i nuovi show è comunque al numero 1 tra i teenager, numero 2 negli adulti 18-34 e numero 5 nella fascia 18-49), è la miglior serie di Fox, migliore di Running Wilde ed ovviamente del già cancellato Lone Star.

    Avere il traino di Glee aiuta, e così Raising Hope (la storia di una strampalata famiglia, i Chance, alle prese con una bambina da crescere, figlia del giovane protagonista Lucas Neff/Jimmy) è stata rinnovata per nove episodi che – uniti ai tredici precedenti – porta la serie di Greg Garcia a 22 totali: “Con Raising Hope – recita il comunicato ufficiale di Fox – Greg Garcia ci dà un ritratto intelligente di una famiglia della working class, ed un mix vincente tra comedy e romanticismo. Lo show procede come un orologio svizzero, e siamo lieti che i telespettatori abbiano risposto bene alla serie, sperando che gli ulteriori episodi facciano ancora meglio”. Il creatore si è detto molto contento del rinnovo, “speravo in un po’ di tempo libero ma non sarà così – ha detto scherzando – sono contento per il nostro incredibile cast e team creativo”.

    Non è chiaro cosa questo rinnovo significhi per Running Wilde, la serie con protagonista Will Arnett non va benissimo anche se il creatore Mitch Hurwitz non si abbatte, sente un po’ la pressione ma è consapevole che niente riuscirà mai a replicare Arrested Development.

    Non che la nuova sitcom sia meno complicata di AD – Fox ha ordinato otto riscritture otto del pilot, e Hurwitz che una volta scriveva per se stesso ha adesso “diversi padroni da soddisfare. Nei prossimi episodi diventeremo più ambiziosi – ha anticipato lo sceneggiatore – sto cercando di dare a Fox un nuovo successo, loro stanno cercando di promuovere la serie e di mantenerla in onda: ma se quando i numeri scendono, scendono”. Una resa incondizionata? Incrociamo le dita…