Forum, Barbara Palombelli promette ‘180 minuti di tensione al giorno’ e storie vere

Forum, Barbara Palombelli promette ‘180 minuti di tensione al giorno’ e storie vere

Barbara Palombelli parla della nuove edizione di Forum, in cui saranno protagoniste le storie vere degli italiani

    C’è aria da primo giorno di scuola a Forum: il tribunale televisivo di Mediaset riaprirà i battenti il 9 settembre. Per l’occasione, la nuova conduttrice Barbara Palombelli ha rilasciato un’intervista a tutto campo al settimanale Oggi in cui spiega quali saranno le novità della nuova edizione e svela alcuni retroscena su cast e produzione.

    Mancano 5 giorni all’inizio della nuova edizione di Forum e la conduttrice Barbara Palombelli non ha intenzione di farsi trovare impreparata: “Mi sto preparando con grande scrupolo, aiutata da una squadra eccezionale che da tanti anni guida questa corazzata televisiva“, ha spiegato la giornalista al settimanale Oggi. Lo sforzo produttivo sarà considerevole: “Sono tre ore al giorno, tre casi quotidiani, distribuite su due reti, Canale 5 e Rete 4. In Italia è un record di durata. Il ritmo è frenetico, sono 180 minuti di tensione“.

    La nuova edizione verterà soprattutto su temi sociali di grande impatto pubblico: “Abbiamo già individuato delle storie molto forti su temi che interessano tutti: la scuola, la sanità (o meglio la malasanità), ma anche la politica. Credo che il nostro dibattito su questi argomenti farà discutere anche fuori dagli studi di Forum“. La Palombelli confessa di non aver avuto dubbi ad accettare la proposta di Mediaset, principalmente perché interessata a raccontare le storie degli italiani: “Nelle storie che raccontiamo c’è l’attualità, c’è l’Italia… Mi incuriosisce tuffarmi nella rabbia degli italiani, perché quelle che raccontiamo sono storie di litigi che ci raccontano i sentimenti, le passioni, le vere vicende che coinvolgono persone comuni. E sottolineo vere“. Un riferimento al fatto che le cause di Forum sembrino (per usare un eufemismo) costruite a tavolino? “Questo non posso saperlo. Guardo avanti e per la mia gestione ho chiesto il massimo della verità possibile.

    Saranno i protagonisti a venire in studio e quando questi non potranno, il pubblico sarà informato che si tratta di una rappresentazione, attraverso un patto molto leale con chi ci segue“.

    Tra le novità annunciate dalla conduttrice, la presenza tra il pubblico di giovani laureati, sconosciuti al grande pubblico ma molto qualificati, che avranno il compito di arricchire la discussione; inoltre ci sarà il contributo dato da importanti realtà come le associazioni di volontariato. Queste novità dovrebbero in parte colmare il vuoto lasciato dalle partenze di Marco Senise e Fabrizio Bracconieri: per quanto riguarda i due ex co-conduttori, la Palombelli ci tiene a specificare che sono stati mandati via prima del suo arrivo. E a proposito dei volti della vecchia gestione, la giornalista rivela di aver ricevuto un messaggio di in bocca al lupo anche da Rita Dalla Chiesa.

    Insomma, al netto dei gusti e delle naturali perplessità che ha suscitato, e suscita tuttora, la scelta di Mediaset di rivoluzionare in questo modo un programma storico come Forum, non si può non ammettere che la Palombelli abbia in mente un progetto chiaro e sia portatrice di una visione ben definita e abbastanza personale. Vedremo dal 9 settembre in poi se questa visione saprà tradursi in realtà.

    556

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Canale 5MediasetRete 4

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI