Formula 1, Luca Cordero di Montezemolo: ‘Fondamentale che resti in Rai’ [VIDEO]

Formula 1, Luca Cordero di Montezemolo: ‘Fondamentale che resti in Rai’ [VIDEO]

Formula 1, Luca Cordero di Montezemolo scende in campo per la Rai

da in Programmi TV, Rai, Sky, Sport, Formula-1

    Luca Cordero di Montezemolo al paddock della Ferrari a Monaco

    Aggiornamento in coda al post

    Un suicidio della Rai: così tra facebook e twitter si commenta la notizia che dal 2013 la diretta tv delle gare di campionato del mondo di Formula 1 sarà trasmessa da Sky che ha raggiunto un accordo con Formula One Management, l’associazione che gestisce, tra l’altro, i diritti televisivi della F1: sui canali in chiaro (che verranno concordato da FOM e Sky) saranno visibili in diretta solo 9 gare, tra cui il Gran Premio d’Italia che si disputerà a Monza, mentre le restanti 11 saranno in differita.

    Nonostante la ricchezza di programmazione della tv generalista sostenuta Fedele Confalonieri, i prossimi anni rischiano di essere anni di magra per lo sport da vedere in chiaro: se qualche giorno fa la Rai ha salvato il calcio, oggi Viale Mazzini perde la Formula 1 (dal 2013): pochi minuti fa le agenzie hanno confermato quanto anticipato dall’Ansa un paio d’ore fa e quanto si mormorava da qualche giorno, ossia che Sky ha acquisito a partire dal 2013 i diritti per la messa in onda della Formula 1: su 20 Gran Premi (cifra da confermare) 11 saranno trasmessi in esclusiva da Sky, mentre nove (tra cui il Gran Premio d’Italia) saranno girati anche a televisioni in chiaro, a concordare tra l’emittente satellitare e Formula One Management.

    Sky ha confermato in una nota che – come già per la MotoGp, il cui passaggio su Sky è stato ufficializzato a metà maggio – sono stati acquisiti i diritti per tutte le tecnologie e le modalità di offerta, tra cui pay-TV, internet, mobile e Sky Go: ‘Siamo orgogliosi – dice Andrea Zappia, ad di Sky Italia – di poter tornare ad offrire ai nostri abbonati anche lo spettacolo della Formula 1, con ben 11 Gran Premi trasmessi in diretta esclusiva. Grazie a questo accordo con FOM, infatti, Sky continua ad ampliare la già ricchissima offerta di sport, appena impreziosita anche dall’acquisizione del MotoGP (che andava in onda su Mediaset)‘.

    Questi investimenti – aggiunge Zappia – testimoniano la volontà dell’azienda di confermarsi leader nel settore televisivo italiano, senza dimenticare che sarà inoltre possibile personalizzare la propria visione e le proprie emozioni grazie all’interattività e, con Sky Go, i campioni delle quattro ruote saranno visibili ovunque su tablet, pc e smartphone. A tutto questo si aggiungerà la completezza della copertura tipica di Sky‘. ‘Abbiamo già lavorato con Sky Italia in passato – aggiunge Bernie Ecclestone, amministratore delegato di Formula One Groupe non ho dubbi circa i suoi standard di produzione. In Inghilterra abbiamo un accordo simile che sta funzionando molto bene, aumentando la qualità e l’ampiezza della copertura e assicurando, allo stesso tempo, la visione degli eventi in chiaro‘.

    Lo sport, insomma, si conferma centrale per Sky, non solo per ‘agganciare’ nuovi telespettatori: ricordiamo che la tv di Murdoch è tv ufficiale per l’Italia dei Giochi Olimpici di Londra 2012 (e ha acquistato anche i diritti di Sochi 2014 e Rio De Janeiro 2016), della Fifa World Cup che si disputerà in Brasile nel 2014, preceduta nel giugno 2013 dalla Confederations Cup, e dei diritti della Champions League a partire dalla prossima stagione, con 128 partite in diretta esclusiva e in HD. Considerato che Mediaset ha comprato i diritti in chiaro per le gare di Champions League, ci domandiamo ancora se, relativamente alla Rai, si possa parlare ancora di servizio pubblico…

    Aggiornamento eseguito da Chiara Laganà il 6 luglio del 2012
    Luca Cordero di Montezemolo si batte per la Formula 1 in Rai. Viale Mazzini ha infatti perso la possibilità di trasmettere i gran premi per i suoi ascoltatori e secondo il presidente della Ferrari quello di vedere la F1 in Rai è un diritto per tutti: ‘Noi abbiamo milioni di tifosi in Italia è fondamentale quindi che la Rai mantenga anche il prossimo anno i diritti della F1 con la diretta in chiaro di almeno nove/dieci GP a stagione e la possibilità di trasmettere i restanti in differita‘, ha detto in un’intervista. Ci chiediamo se dopo una dichiarazione del genere del presidente della Rossa di Maranello Sky e la Rai riaprano le loro trattative.

    Intanto anche noi ci accodiamo all’appello dell’ex presidente di Confindustria.

    Intervistato da Rai Sport, Montezemolo ha espresso il suo impegno in favore del ritorno in Rai della Formula 1: ‘Sarebbe un fatto negativo in termini di immagine per la Rai perdere questi diritti, a noi non farebbe bene e sarebbe un errore anche per il servizio pubblico. Spero e farò, se possibile, qualcosa di più perché questo non avvenga. La Ferrari insieme alla Nazionale rappresenta la bandiera sportiva di questo Paese, trascina ogni volta milioni e milioni di spettatori. Contiamo molto sul supporto della Rai fermo restando il benvenuto a chi ha i diritti come televisione a pagamento‘. E lo sanno benissimo anche in Rai, visto che dal 2013 con i diritti della Formula 1 a Sky perderanno una cifra pari a 150 milioni di telespettatori, mentre gli italiani appassionati di motore dovranno spostarsi sul satellite per vedere le gare in diretta.

    Anche Montezemolo è preoccupato della perdita dei diritti della Formula 1 quasi quanto a viale Mazzini, visto che con il passaggio a Sky anche la Ferrari perderà tifosi. Resta solo da capire come si muoverà la Rai dopo questa dichiarazione pesante del presidente del Cavallino.

    1023

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVRaiSkySportFormula-1
    TOP VIDEO
    PIÙ POPOLARI