Formula 1, Luca Cordero di Montezemolo: ‘Fondamentale che resti in Rai’ [VIDEO]

Formula 1, Luca Cordero di Montezemolo: ‘Fondamentale che resti in Rai’ [VIDEO]
  • Commenti (14)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Luca Cordero di Montezemolo al paddock della Ferrari a Monaco

Aggiornamento in coda al post

Un suicidio della Rai: così tra facebook e twitter si commenta la notizia che dal 2013 la diretta tv delle gare di campionato del mondo di Formula 1 sarà trasmessa da Sky che ha raggiunto un accordo con Formula One Management, l’associazione che gestisce, tra l’altro, i diritti televisivi della F1: sui canali in chiaro (che verranno concordato da FOM e Sky) saranno visibili in diretta solo 9 gare, tra cui il Gran Premio d’Italia che si disputerà a Monza, mentre le restanti 11 saranno in differita.

Nonostante la ricchezza di programmazione della tv generalista sostenuta Fedele Confalonieri, i prossimi anni rischiano di essere anni di magra per lo sport da vedere in chiaro: se qualche giorno fa la Rai ha salvato il calcio, oggi Viale Mazzini perde la Formula 1 (dal 2013): pochi minuti fa le agenzie hanno confermato quanto anticipato dall’Ansa un paio d’ore fa e quanto si mormorava da qualche giorno, ossia che Sky ha acquisito a partire dal 2013 i diritti per la messa in onda della Formula 1: su 20 Gran Premi (cifra da confermare) 11 saranno trasmessi in esclusiva da Sky, mentre nove (tra cui il Gran Premio d’Italia) saranno girati anche a televisioni in chiaro, a concordare tra l’emittente satellitare e Formula One Management.

Sky ha confermato in una nota che – come già per la MotoGp, il cui passaggio su Sky è stato ufficializzato a metà maggio – sono stati acquisiti i diritti per tutte le tecnologie e le modalità di offerta, tra cui pay-TV, internet, mobile e Sky Go: ‘Siamo orgogliosi – dice Andrea Zappia, ad di Sky Italia – di poter tornare ad offrire ai nostri abbonati anche lo spettacolo della Formula 1, con ben 11 Gran Premi trasmessi in diretta esclusiva. Grazie a questo accordo con FOM, infatti, Sky continua ad ampliare la già ricchissima offerta di sport, appena impreziosita anche dall’acquisizione del MotoGP (che andava in onda su Mediaset)‘.

Questi investimenti – aggiunge Zappia – testimoniano la volontà dell’azienda di confermarsi leader nel settore televisivo italiano, senza dimenticare che sarà inoltre possibile personalizzare la propria visione e le proprie emozioni grazie all’interattività e, con Sky Go, i campioni delle quattro ruote saranno visibili ovunque su tablet, pc e smartphone. A tutto questo si aggiungerà la completezza della copertura tipica di Sky‘. ‘Abbiamo già lavorato con Sky Italia in passato – aggiunge Bernie Ecclestone, amministratore delegato di Formula One Groupe non ho dubbi circa i suoi standard di produzione. In Inghilterra abbiamo un accordo simile che sta funzionando molto bene, aumentando la qualità e l’ampiezza della copertura e assicurando, allo stesso tempo, la visione degli eventi in chiaro‘.

Lo sport, insomma, si conferma centrale per Sky, non solo per ‘agganciare’ nuovi telespettatori: ricordiamo che la tv di Murdoch è tv ufficiale per l’Italia dei Giochi Olimpici di Londra 2012 (e ha acquistato anche i diritti di Sochi 2014 e Rio De Janeiro 2016), della Fifa World Cup che si disputerà in Brasile nel 2014, preceduta nel giugno 2013 dalla Confederations Cup, e dei diritti della Champions League a partire dalla prossima stagione, con 128 partite in diretta esclusiva e in HD. Considerato che Mediaset ha comprato i diritti in chiaro per le gare di Champions League, ci domandiamo ancora se, relativamente alla Rai, si possa parlare ancora di servizio pubblico…

Aggiornamento eseguito da Chiara Laganà il 6 luglio del 2012
Luca Cordero di Montezemolo si batte per la Formula 1 in Rai. Viale Mazzini ha infatti perso la possibilità di trasmettere i gran premi per i suoi ascoltatori e secondo il presidente della Ferrari quello di vedere la F1 in Rai è un diritto per tutti: ‘Noi abbiamo milioni di tifosi in Italia è fondamentale quindi che la Rai mantenga anche il prossimo anno i diritti della F1 con la diretta in chiaro di almeno nove/dieci GP a stagione e la possibilità di trasmettere i restanti in differita‘, ha detto in un’intervista. Ci chiediamo se dopo una dichiarazione del genere del presidente della Rossa di Maranello Sky e la Rai riaprano le loro trattative. Intanto anche noi ci accodiamo all’appello dell’ex presidente di Confindustria.

Intervistato da Rai Sport, Montezemolo ha espresso il suo impegno in favore del ritorno in Rai della Formula 1: ‘Sarebbe un fatto negativo in termini di immagine per la Rai perdere questi diritti, a noi non farebbe bene e sarebbe un errore anche per il servizio pubblico. Spero e farò, se possibile, qualcosa di più perché questo non avvenga. La Ferrari insieme alla Nazionale rappresenta la bandiera sportiva di questo Paese, trascina ogni volta milioni e milioni di spettatori. Contiamo molto sul supporto della Rai fermo restando il benvenuto a chi ha i diritti come televisione a pagamento‘. E lo sanno benissimo anche in Rai, visto che dal 2013 con i diritti della Formula 1 a Sky perderanno una cifra pari a 150 milioni di telespettatori, mentre gli italiani appassionati di motore dovranno spostarsi sul satellite per vedere le gare in diretta.

Anche Montezemolo è preoccupato della perdita dei diritti della Formula 1 quasi quanto a viale Mazzini, visto che con il passaggio a Sky anche la Ferrari perderà tifosi. Resta solo da capire come si muoverà la Rai dopo questa dichiarazione pesante del presidente del Cavallino.

1023

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 06/07/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Stefano 6 giugno 2012 16:33

A questo punto il servizio pubblico dove finirà? chi lo farà? chi ce lo dirà.
Credo che sia anche molto ovvio il canone Rai sarà sicuramento “ribassato”……
finito F1, moto GP, (mondiali di sci sono ancora Rai?)
La Rai avrà sicuramente trovato la soluzione per parlare anche di sport o almeno di altri sport, biliardo, bocce, carling e il nuovissimo trombing.
Dimenticavo lo sport è formativo si acquisice consapevolezza e forza vincendo, ma ci si rafforza e si cresce PERDENDO!.

Rispondi Segnala abuso
Valerio 7 giugno 2012 10:10

la Motogp è da tempo su reti Mediaset che lo perderanno nel 2014. invece nel 2013 le reti mediaset avranno sia la motogp che tutta la pattuglia di derivate di serie ovvero la sbk e gare di contorno.

Rispondi Segnala abuso
Riccardo 7 luglio 2012 16:56

Ma finalmente direi!!!!!!! Da quando è passata in Rai la formula 1 è penosa e più noiosa di quello che già è! Telecronache moscie, inviati mosci che non trasmettono passione. Meglio Sky che in Rai!

Rispondi Segnala abuso
- 25 ottobre 2012 09:00

Prima che arivasse sky si pagava il canone rai e si vedevano tutte le partite di coppa, motogp, e f1. Da l’anno prossimo per vedere ciò si dovrà pagare il canonoe sky che costa quanto all’anno? 4, 5, 6 volte tanto?

Rispondi Segnala abuso
Luca 9 novembre 2012 13:42

E’ verissimo questo… ma la “tassa sull’onestà”, ovvero il Canone Rai non è colpa di Sky e l’incapacità dei dirigenti del DISservizio pubblico (ricordo che Masi ha rinunciato a 450 milioni di Euro in cambio di NULLA) di nuovo non è colpa di Sky. Il fatto che Sky possa permettersi di far pagare le cose per cose che prima erano gratuite dipende dalla qualità di Sky e quindi dalle scelte libero che ognuno fa. Quindi non è certo colpa loro.
Se la Rai usasse metodi per farsi pagare il canone (basterebbe diventare una pay-tv a tutti gli effetti dal costo di 120€/anno con visione bloccata a chi non lo paga) magicamente avrebbe risorse per fare il suo lavoro ed essere un serio concorrente di Sky.
Invece piange e precipita PRETENDENDO soldi… cosa che né Sky né Mediaset Premium fanno

Segnala abuso
Pino 26 novembre 2012 13:12

hai ragione Luca, fatto 100 telespettatori rai, 60/70 non pagano il canone, visto che ora c’è il digitale, c’è la possibilità di bloccare la visione a chi non paga. E comunque non è corretto verso i propri contribuenti, che la rai perda anche la F1, perchè perdi questo perdi quello, tanta pubblicità così come sulle private, ma alla fine questo canone perchè si deve ancora pagare?

Rispondi Segnala abuso
Massimo 1 marzo 2013 01:17

In altri paesi il canone della TV pubblica è una voce della bolletta dell’energia elettrica; il ragionamento è semplice: se hai la corrente hai anche un televisore, se così non è (cioè se non hai un televisore) lo devi dichiarare e sottoporti ad eventuali controlli. In questo modo l’evasione del canone è quasi zero e il prezzo del canone è alquanto più contenuto (oltrre che rateizzato per ciascua bolletta).

Segnala abuso
Paolo 28 febbraio 2013 23:37

Paolo
Niente Formula 1 “SPORT DEL QUALE IO ANDAVO PAZZO, VERDERMI SFRECCIARE LA ROSSA DEI MIEI SOGNI CHE ORA NON POSSO PIU VEDERE, SE NON A PAGAMENTO”, limitate partite delle varie Coppe di calcio, approffondimenti di altri di Sport molto risicati MA SCUSATE CARI VERTICI RAI PENSATE CHE IO VI PAGHI ANCORA IL CANONE RAI PER VEDERE FESTIVAL DI SANREMO SOAP, IN FAMIGLIA ECC. ECC. TUTTE TRASMISSIONI DEL QUALE SONO STUFFO. ORA BASTA CHIUDETEMI I CANALI RAI PERCHE’ NON SERVONO PIU’ A NIENTE E I SOLDI DEL CANONE RAI MI SERVIRANNO PER CONTRIBUIRE ALLE SPESE DELL’ABBONAMENTO SKY.

Rispondi Segnala abuso
Roberto 1 marzo 2013 13:13

E’ una vergogna ma per che cosa pago l’abbonamento alla Rai x vedere cosa?????? per vedere programmi lottizzati x vedere Vespa x vedere Floris x vedere la Venier , x vedere Fazio e una vera e propia vergogna, per chi non e possibile permettersi un’abbonamento su televisioni private (visto che gia’ ne paghiamo uno allo stato)non poter assistere neanche a quel poco che ci era rimasto per poter sognare cioe’ la FERRARI la F1, anche questo ci hanno tolto siete propio vergognosi senza ritegno senza niente….mi fate schifo..!!!!

Rispondi Segnala abuso
Maurizio 2 marzo 2013 11:03

QUESTA E’ UN’ALTRA TRUFFA, IO PAGO IL CANONE RAI PER COSA? SE PENSANO DI FARCI FARA L’ABBONAMENTO A SKY SI SBAGLIANOOO! NON SEGUIRO PIU’ LA F1! VUNDUTI

Rispondi Segnala abuso
albi.b
Albi.b 3 marzo 2013 08:49

Auguro a SKY di fare la fine che toccò a TELE+ negli anni ’90, quando con l’esclusiva del Mondiale di Motociclismo e conseguente criptazione della gare, dopo poco tempo non essendo aumentati in maniera significativa gli abbonati, dovettero rinunciare in quanto evidentemente i costi superavano gli introiti avendo messo in fuga anche molti sponsor.
REISTETE GENTE ! RESISTETE !

Rispondi Segnala abuso
Edgardo 3 marzo 2013 22:28

E UN VERO TRADIMENTO CHE LA RAI NON ABBIA PIU’ NEANCHE LA DIRETTA DELLA F 1. OGNI ANNO QUALCOSA IN MENO E MOLTO IN PEGGIO NON MI VA DI PAGARE IL CANONE E L ABBONAMENTO A SKY A QUESTO PUNTO E’ MEGLIO CHE CHIUDA ,NON VEDO COME POSSA GIUSTIFICARE IL CANONE!!!!!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Gabriele 4 marzo 2013 15:20

era l’unica cosa seria che guardavo RAI rendimi i soldi del canone e vai aff…..lo

Rispondi Segnala abuso
Luigi de Santi 15 marzo 2013 19:21

Assurdo che gli appassionati di F1, debbano arrangiarsi a pagarsi SKY per vedersela…Ma il canone RAI a cosa serve, solo per farci ascoltare le notizie dell’ultima ora? Sono deluso, se c’è una possibilità anche remota di evitare il pagamento del canone, lo farò.

Rispondi Segnala abuso
Seguici