FlashForward durerà sette anni, tre nella peggiore delle ipotesi

FlashForward durerà sette anni, tre nella peggiore delle ipotesi

Avete paura che FlashForward sia come Lost? Beh non dovreste averne, perché i produttori della serie hanno già in mente il finale dello show, anzi: due! La serie ha debuttato ieri sulla ABC - ma in giro si trovava un pilot sbucato da chissà dove - e dal 5 ottobre arriverà anche in Italia, su Fox!

    FlashForward, una scena dal pilot

    Avete paura che FlashForward sia come Lost? Beh non dovreste averne, perché i produttori della serie hanno già in mente il finale dello show, anzi: due! La serie ha debuttato ieri sulla ABC – ma in giro si trovava un pilot sbucato da chissà dove – e dal 5 ottobre arriverà anche in Italia, su Fox.

    In un’intervista a SFX, David S. Goyer, produttore e sceneggiatore che ha lavorato anche in Batman Begins e ne “Il Cavaliere Oscuro”, ha spiegato di aver “meticolosamente” preparato due finali per FlashForward: “Abbiamo presentato alla ABC un piano eccessivo, sappiamo esattamente dove finirà la pima stagione e loro ci hanno detto che ricorda Lost, ma volevano anche sapere dove saremmo andati a parare“.

    Ed a dirglielo è stato Marc Guggenheim (altro sceneggiatore/producer), che ha spiegato come la squadra abbia bene in mente l’ultima stagione, mentre in mezzo…in mezzo Flash Forward potrebbe andare in onda per sette anni (se la serie avrà successo) o tre anni (se va male): “perché il gioco finale dello show – ha spiegato Guggenheim – richiede, per esser fatto bene, almeno due stagioni che si focalizzino sul finale“.

    Chi non ha dubbi che la serie farà bene è Dominic Monaghan, secondo cui la serie ha sì qualche influenza da Lost, ma solo in termini di ‘modo’ di fare lo show, vedi per esempio un cast internazionale che fa di FlashForward una serie globale anche grazie ad un evento che capita in tutto il mondo e che porta dramma, mistero e suspense.

    Alcune persone avranno delle vite grandiose, altre che stanno per suicidarsi scoprono che saranno vive in futuro, c’è chi farà un figlio e chi scoprirà di non avere più un figlio – ha spiegato l’attore – è una cosa che ci manda, e che dovrebbe mandarvi, veramente fuori di testa“.

    400

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI