Fiorello pronto a Viva Radio2 – Terzo Millennio

Fiorello pronto a Viva Radio2 – Terzo Millennio

Fiorello pronto a tornare a Radio2: che torni Viva Radio 2?

    Fiorello torna in radio con Viva Radio2 Terzo Millennio?

    Fiorello si dice pronto a tornare a Radio2 per una nuova edizione di Viva Radio2 , un cult delle ultime stagioni radiofoniche non solo delle emittenti di Viale Mazzini. Fiorello ha lanciato l’idea nel corso di un’intervista a Radio Luiss e il direttore di RadioRai, Flavio Mucciante, si è immediatamente messo a disposizione dello showman siciliano. Intanto il mondo della tv non dimentica i suoi giudizi tranchant sull’attuale situazione dell’offerta televisiva: “Quella degli ultimi 10 anni é la televisione più brutta mai esistita, ancora peggio di quella degli anni ’80” ha tuonato Fiorello proprio nel corso di un incontro accademico alla Luiss di Roma. Gli si può dar torto?

    Fiorello chiama, Radio2 risponde: è bastato che Fiorello accennasse a un suo possibile ritorno in radio con una nuova edizione di Viva Radio2 (che potrebbe intitolarsi Viva Radio2 – Terzo Millennio) che il direttore di RadioRai Flavio Mucciante chiamasse a raccolta tutta la struttura per predisporre in tempi brevissimi un suo ritorno in palinsesto.
    Noi siamo pronti in qualsiasi momento – ha fatto sapere Mucciante a mezzo stampa – Fiorello è da sempre un innovatore e per questo i suoi progetti ci entusiasmano in linea con la profonda trasformazione dei palinsesti in atto a Radio2. Del resto Fiorello e Radio2 condividono in pieno il modo di vedere la radio: sebbene il mercato sia molto competitivo, la radio è forse oggi il solo mezzo che può trasformarsi in un laboratorio artistico e di idee, nel quale sperimentare formule e linguaggi“.

    E in effetti Fiorello non sembra avere una grande stima della tv di oggi: proprio due giorni fa, alla Giornata della Matricola della Luiss di Roma, Fiore ha fatto un quadretto non proprio lusinghiero dell’offerta tv di oggi, definendola la peggiore di sempre, persino di quella anni ’80. Un giudizio non proprio nuovo da parte dello showman e non condiviso dai principali critici e studiosi di media, le cui reazioni sono state raccolte da La Stampa.

    Intanto RaiUno spera ancora di averlo con sé.

    420

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiorelloPrimo PianoRadioRai
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI