Fiorello, la parodia di Lorenza Lei è il vero cult de Il più Grande Spettacolo dopo il Weekend

Fiorello, la parodia di Lorenza Lei è il vero cult de Il più Grande Spettacolo dopo il Weekend

Lorenza Lei, direttore generale della Rai, è la vera chicca de Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend, almeno secondo noi

    Mentre Fiorello registra l’ennesimo record di ascolti con Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend, con una terza puntata che sfonda il 43% di share, non possiamo esimerci dal fare una considerazione su quella che, a nostro avviso, è la parodia più riuscita dello showman siciliano, stranamente poco curata dal web – beh, qualche spiegazione ‘anagrafica’ culturale ce la siamo data – ma che secondo noi è la novità più gustosa nel repertorio ‘imitativo’ di Fiore. Stiamo parlando della parodia di Lorenza Lei, direttore generale della Rai, che significatiamente introduce i blocchi pubblicitari dello show. A chi dare il compito di ‘raccogliere’ idealmente i proventi della raccolta pubblicitaria se non a colei che dal suo insediamento si trova a combattere con i disastrati bilanci della Rai? In alto uno degli sketch in onda nella puntata di ieri, lunedì 28/11/11.

    Che Fiorello possa permettersi di scherzare senza remore – e senza rischio di denunce e interrogazioni parlamentari – con i vertici Rai è ormai un dato assunto: solo lui poteva permettersi di baciare sulle labbra Fabrizio Del Noce (ai tempi di Stasera Pago Io direttore di RaiUno e ieri diventato vampiro per la parodia di Twilight) e giocare a suon di doppi sensi con il cognome del suo successore, Mauro Mazza, eletto a vera spalla comica delle prime due puntate di Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend. A memoria, però, nessun dirigente Rai era entrato nel novero delle parodie di Fiorello, che nella sua esperienza a Viva Radio2 ha offerto un ventaglio davvero ampio di imitazioni (dall’inossidabile Mike Bongiorno cattivissimo con i bambini al ‘bastardo’ Gianni Morandi, passando per le serate improbabili di Gianni Minà ai racconti di Camilleri sul fumo, approdati ieri in prima serata tv).

    Per il suo tanto atteso ritorno in Rai, Fiorello ha invece deciso di arricchire la sua già ampia galleria di personaggi ‘radiofonici’ con la parodia di Lorenza Lei, prima donna a ricoprire l’incarico di direttore generale della tv di Stato e personaggio sostanzialmente sconosciuto al grande pubblico tv. Nessuno di noi in realtà sa come parli davvero la Lei né che carattere abbia, ma la ‘credibilità’ di Fiorello – che gioca evidentemente con le origini bolognesi del Dg – ci porta a credere che il direttore abbia un piglio di ferro, potenziato dall’effetto straniante di una figura istituzionalmente alquanto ‘rigida’ dipinta invece come un sanguigno generale.

    Il web, in particolare YouTube, non sembra essere molto interessato al personaggio, lontano dall’essere una celebrity per i giovani fruitori che hanno poca dimestichezza con i vertici Rai, ma per chi è un po’ più addentro alle dinamiche Rai la parodia è un’autentica chicca. Non a caso rimbalza anche nel salotto di Porta a Porta, che ieri ha dedicato un’altra puntata a Fiorello e che ha riproposto uno degli spezzoni della Lei riguardante proprio Vespa: Fa tutto quello che gli dico e può essere una soluzione all’evasione del canone… mandiamo Vespa porta a porta a casa degli italiani e quello pur di toglierselo dalle scatole pagano, dice la Lei in versione Fiorello.

    Beh, visto che il canone è la tassa più invisa (ed evasa) per i contribuenti italiani anche questa può essere una soluzione.

    La Lei, intanto, non si esprime sulla sua parodia: se anche non dovesse gradirla immaginiamo si guarderebbe bene dal manifestarlo, considerati gli ascolti record di Fiorello, ormai incensato fin troppo – a rischio di farlo apparire supponente e di renderlo antipatico – limitandosi a diffondere comunicati di giubilo per i dati Auditel.
    Fiorello continua a stupire e comincia a diventare difficile trovare parole non banali per esprimere tutta la gratitudine dell’Azienda Rai per il fuoriclasse della televisione italiana, ha scritto oggi la Lei, che non può che essere grata allo showman per come sta rilanciando il servizio pubblico anche nell’intrattenimento. Il problema per la Lei sarà capitalizzare questo successo e invertire la rotta di una Rai che dopo aver dismesso alcuni delle sue punte di diamante ora si ritrova alle prese con una nuova epoca politica…

    732

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI