Fiorello, i video de Il più Grande Spettacolo dopo il Weekend: seconda puntata con Vespa che copula e Ciao Ciao Ministri

Fiorello, i video de Il più Grande Spettacolo dopo il Weekend: seconda puntata con Vespa che copula e Ciao Ciao Ministri

I video della seconda puntata de Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend:

    La seconda puntata de Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend si apre con un ‘conduttore’ d’eccezione, Michael Bublé che inizia cantando uno dei suoi cavalli di battaglia e introduce poi Fiorello, alias Little Flower, come ama ripetere Fiore ai Coldplay, ospiti d’onore della seconda puntata che vede in platea un parterre d’eccezione. Come promesso c’è anche Enrico Mentana, che sperava di vedere Benigni, ma si trova ben presto oggetto delle battute di Fiore. Tra il pubblico anche Edwige Fenech, cui tocca il compito di mandare un messaggio al ‘capoccione’ Sarkozy, così come la settimana scorsa Michelle Hunziker si trovò a fare da messaggera ad Angela Merkel. Ma l’inizio è dedicato alla ‘satira’, come dice provocatoriamente Fiorello, tra Bruno Vespa che copula e il Ciao Ciao Ministri dedicato ai vecchi ministri ormai alla ricerca di nuova occupazione (ah, la Gelmini va al Cepu, La Russa scrive su Mani di Fata…).

    Fiorello inizia la seconda puntata di #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend prendendo di mira la Rai e il vecchio governo Berlusconi, ma anche quello dei professori di Monti (Dall’Aula Magna al magna magna il passo è breve… e si scopre che l’aveva pensata alla presenza di Bruno Vespa). Ora che Berlusconi non c’è più non si parla più di sesso, nota Fiorello: bandito anche dalla Rai, scherza Fiore col direttore Mauro Mazza, al quale propone di cambiare cognome e che ‘stuzzica’ con una gag dedicata a Bruno Vespa, che dedica questa sera la sua consueta puntata di Porta a Porta proprio al caso Fiorello. Il quale lo ringrazia con uno sketch sulle sue prestazioni amatorie che rivediamo in basso.



    Ma rivediamo tutta la prima parte della seconda puntata dello show di Fiorello.



    Tolto il collegamento in diretta con il Grande Fratello 12, che fa irruzione nel palinsesto di RaiUno, l’altro momento topico della puntata è l’ospitata dei Coldplay (ribattezzati Corprai dagli amici della rassegna stampa, cui spetta anche stasera l’onore dell’anteprima), che dopo l’esibizione sul set da Roma Antica all’esterno dello studio 5 di Cinecittà raggiungono Fiore. La scommessa degli autori era di farli cantare sul palco per almeno due secondi, ma con la complicità del maestro Cremonesi Chris Martin si lascia andare e duetta al piano proprio con Cremonesi: Fiore cerca poi di regalare al leader la sua brillantinata giacca Armani, ma Martin non molla la sua ‘portafortuna’. In basso la rassegna stampa di stamattina, l’incontro tra Martin e Fiorello prima delle prove per l’esibizione di stasera, che vediamo subito dopo.









    Piuttosto inutile invece l’intervista e l’esibizione canora con Laura Chiatti (carino solo Fiore che parodia Edward di Twilight, nuovo tormentone dopo il Gobbo di Notredame di Stasera Pago Io), spazio a un duetto con Michael Bublé, con Fiore nelle inedite vesti di trombettista (Louis Armostrong si sta rivoltando nella tromba, nota Fiorello visti i suoi scarsi, ma divertenti, esiti con la tromba).





    E la partecipazione di Bublé si chiude con lo studio che intona Osanna nell’alto dei Cieli: Chi passa davanti a Cinecittà si chiede ‘Chi lo conduce il programma? Don Mazzi!’, commenta Fiorello.

    Fantastico! Ma i pezzi più belli sono quelli con la parodia della Lei che introducono la pubblicità: chissà perché su YouTube non si trovano…

    Due i monologhi di Fiore: nel primo torna sul suo ruolo di genitore alle prese con una figlia ormai diciottenne e l’incubo della piastra per capelli; nel secondo gioca con la tecnologia, immaginando in un futuro non troppo lontano che gli esseri umani avranno il cellulare incorporato (Il dubbio è dove infileremo il caricabatteria…).





    Nell’ultima mezz’ora, liquidati gli ospiti internazionali che fanno sempre sentire la propria pesantezza, purtroppo, Fiorello sembra liberarsi della scaletta, che questa sera si è fatta sentire di più: parodia Salvo Sottile e Quarto Grado (Trovate macchie di sangue a Cinecittà, la vittima si chiama Michele Santoro, detto ‘U Comunista Riccu, indagati Luca Sardella detto ‘u’ marjuana’ e Giuliano Ferrara detto ‘u’ monolocale’) e fa leggere a Enrico ‘Mitraglia’ Mentana la sintesi della prima ora e mezza di trasmissione per metterne alle prova le proverbiali capacità di ‘fonazione’.



    In chiusura, la nuova parodia di X Factor con Caparezza, Mimmo Foresta e le sue incredibili imitazioni di voci femminili, uno pseudo-inedito di Domenico Modugno e la sigla di chiusura affidata a Giorgia, che canta Downtown.





    Ma c’è una sorpresa alla fine: scatta il best of della puntata, #ilpiùbrevespettacolodopoilweekend. Non ce l’aspettavamo. La puntata si chiude alle 23.46, con un quarto d’ora d’anticipo rispetto alla scorsa settimana, per far contento Vespa e Lorenza Lei (e l’inizio di Porta a Porta meritrebbe un post a parte).

    Buona anche la seconda, che ha patito purtoppo la presenza degli ospiti internazionali. Fiore, continua così.

    1062