Fiorello, crisi con gli spot di Fiat e Infostrada?

Fiorello, crisi con gli spot di Fiat e Infostrada?

Fiorello fuori dagli spot tv, è quello che alcuni rumors dell'Espresso sembrano offrirci in queste ore, in particolar modo per i suoi spot per Fiat, non più di tanto graditi all'azienda

    Fiorello

    Ad occhio e croce potrebbe essere una grossa cavolata. Ma se lo dice L’Espresso, proviamo a crederci. Sapete bene che Fiorello è testimonial di due marche: la Fiat e Infostrada. Con la prima, si stanno per creare casini di dimensioni giganti. I motivi?

    Sono semplici: partiamo dal presupposto che lo show man lascia moltissima libertà a Fiorello di scrivere e costruire (e bocciare) le idee delle agenzie creative, a tal punto che molto di quello che vediamo in televisione relativo agli spot delle vetture torinesi, sono costruiti quasi solo da lui.

    Nel lancio della campagna “Natural Power” per le macchine a benzina e metano insieme, però, l’azienda pare non sia molto soddisfatta del prodotto finale, specie dopo alcune improvvisazioni fatte in sede di presentazione evento delle vetture ecologiche, dedicando un brano a Fiat e Ferrari.

    2 milioni di euro l’anno di contratto che potrebbe quindi scadere in via definitiva il prossimo autunno. E per Infostrada? Discorso simile.

    Pare che venga pagato più del doppio e che l’azienda non sia soddisfatta del suo operato di scrittura dei testi, nei quali come sappiamo collabora anche Mike Bongiorno. Come andrà a finire?

    246

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE