Fiorello conferma Benigni a Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend. RaiUno punta al 30% di share

Fiorello conferma Benigni a Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend. RaiUno punta al 30% di share

Fiorello racconta Il più Grande Spettacolo dopo il Weekend nella conferenza stampa di lancio del programma, tenutasi oggi e conclusasi da pochi minuti

da in Fiorello, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Fiorello_RaiUno_conferenza stampa

    Come anticipato questa mattina, è Roberto Benigni il superospite misterioso de Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend. La sua partecipazione è prevista per la seconda puntata, ma a causa di un incidente che gli ha provocato la rottura di un piede il comico toscano potrebbe intervenire nella quarta. In ogni caso farà di tutto per esserci. Cosa farà? Non lo so ancora, ci incontreremo tre giorni prima della sua partecipazione, dice Fiorello nella conferenza stampa in corso di svolgimento a Viale Mazzini.

    L’anticipazione di Tv Sorrisi e Canzoni si rivela corretta: Roberto Benigni parteciperà a Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend e lo conferma lo stesso Fiorello impegnato, in questi minuti, nella conferenza stampa ufficiale del programma, nella quale si è presentato con una maglietta con il logo della Rai (Le metteremo in vendita a 10 Euro, così la Rai ci guadagna, scherza Fiorello, facendo anche un po’ il verso a Santoro).

    Tornando a Benigni, la rottura di un piede potrebbe far slittare la sua ospitata dalla seconda alla quarta puntata. Ci siamo già incontrati – dice Fiorello – ha detto che non parlerà di politica (ma ovviamente nessuno ci crede, n.d.r.). Qualcuna gliel’ha mandata e si è rotto il piede. E forse non potrà essere con noi alla seconda puntata. Per noi è una tragedia: ci manca un’ora di spettacolo. Farà di tutto per essere alla seconda, sennò alla quarta, quando avremo già duecento ospiti, scherza Fiore che per l’ultima puntata ha già il pienone, tra Coldplay e Jovanotti. Cosa farà Benigni? Si vedrà… Ci vedremo tre giorni prima della sua partecipazione e vedremo cosa succederà. Per me è la prima volta al suo fianco ed è un onore.

    Prima di tornare sugli ospiti, vediamo alcune delle news sulla struttura del programma che sarà diviso in due parti: la prima, il varietà vero e proprio, si concluderà alle 23.30 per lasciare poi spazio a una sorta di Dopo-Show di una mezz’oretta, dai contenuti meno televisivi che strizza l’occhio alle formule testate in radio e su Twitter, con i personaggi lanciati, per puro cazzeggio, sul web. Su Twitter abbiamo fatto Gasperini, Luis Enrique e magari li riproporremo in questa seconda parte: ci saranno cose meno tv, magari ospiti dell’ultimo istante; ne approfitteremo magari per far cantare ai Negramaro i loro successi storici, che non farebbero in puntata. Anticipa poi la ‘conclusione’ affidata alla voce di Giorgia, che ha accettato di cantare quattro diversi classici della musica italiana come sigla finale. Non teme l’effetto retrò Fiorello, che vede invece la sigla finale come componente fondamentale della formula del varietà: il primo pezzo sarà Se Telefonando.

    Del resto il nucleo del suo show è proprio il varietà puro, come già confermato a Giletti: Faremo spettacolo per lo spettacolo, ma è ovvio che parlerò della crisi, prendendo il lato divertente, se esiste un lato divertente. Il nostro compito è sdrammatizzare. Voglio far divertire, far evadere il pubblico, non fargli pensare alle difficoltà, come successo a me l’altra sera seguendo gli MTV Europe Music Awards. Del suo vecchio repertorio ha deciso di proporre solo un pezzo su Carla Bruni, fatto per gioco – neanche a dirlo – su Twitter. Faremo Carla Bruni con la figlia appena nata che canta alla piccola una ninna nanna, annuncia Fiore.

    Ci saranno anche i suoi monologhi, ma non saranno da 18 minuti come in Stasera pago Io, dice lo showman, ormai abituatosi ai ritmi del web: Saranno più veloci e ce ne saranno di più: punto sull’attualità e ancora non so di cosa parlerò. Metti che ne prepari uno la domenica per il lunedì, ma poi succede qualcosa di nuovo… beh, cancello tutto e ricomincio. Molte cose nascono anche un minuto prima di andare in scena e molte volte improvvisiamo anche. Dice di non sapere come aprirà la prima puntata, aggiungendo poi: E anche se lo sapessi non lo direi.

    Spiega poi il perché della scelta del lunedì: Beh, quando andavo in onda il sabato molti mi dicevano che mi avrebbero registrato perché magari andavano via per il weekend o perché preferivano uscire a mangiare una pizza.

    E poi un varietà al lunedì non si è mai visto: volevo scompaginare un po’ la tradizione della fiction al lunedì e del varietà al sabaro. Chissà, se va bene potrebbe diventare una formula, si potrebbero alternare fiction e varietà.

    Le puntate per ora sono quattro, ma Fiorello non esclude che si possano aggiungere un paio di puntate: Dipende da come arriverò alla fine: fare un programma come questo è molto impegnativo. Ma se se la dovesse sentire e gli ascolti dovessero andare bene, magari in crescita, è pronto a continuare.

    Come dicevamo, ampio il parterre degli ospiti, che lunedì vedrà schierati Giorgia, Negramaro e Djokovic. Particolarmente densa l’ultima puntata, soprattutto se dovesse arrivare anche Benigni: ci saranno i Coldplay, Jovanotti, anche Roberto Bolle, impegnato in un balletto ‘alla Bolle’ mentre Fiore canta. Gli vorrei proporre di fare l’inverso, io ballo e lui canta… vedremo, anticipa Fiore. E ancora il fratello Beppe, ormai una tradizione: Sembra che il giorno dopo ci sarà una fiction di mio fratello. In Rai me li immagino dire ‘I due fratelli tirano di brutto’… Una volta…, scherza poi Fiorello, riferendosi al suo passato da consumatore di coca. Atteso anche Caparezza; insomma ospiti per tutti i gusti. Nell’ultima mezz’ora di programma, poi, spazio a Mimmo Foresta, imitatore particolare scoperto durante le puntate del Sistina capace di riprodurre in tonalità originale le gradi voci delle cantanti italiane, da Anna Oxa a Laura Pausini. E ci sarà anche Cesare Fioretti, l’ormai celebre edicolante della sua rassegna stampa mattutina.

    Tramontata l’ipotesi di un raid nel vicino studio del Grande Fratello 12, Fiorello si lancia in una nuova proposta, estemporanea e suggeritagli da una domanda dei giornalisti, che gli hanno chiesto se si proporrebbe per prendere il posto di Santoro, visto che Ferrara si è già proposto: No, ma Santoro ha lo studio vicino al mio, magari posso farci una capatina. Va in onda di giovedì? Beh, mi registro, di sicuro non mi aspettano. Ma Bibi Ballandi scuote la testa: gli ascolti devono restare in Rai, men che meno andare a vantaggio del ‘transfugo’.

    A proposito degli ascolti, il direttore di RaiUno, Mauro Mazza, si sbilancia: Con uno come Fiorello, con il tipo di spettacolo messo in piedi dall’azienda e da RaiUno, con lo sforzo fatto per realizzare lo show il tetto del 30% di share è un obiettivo credibile, dice il direttore dell’ammiraglia Rai, entusiasta dell’arrivo di Fiorello in un momento molto delicato per la Rai e per la rete, che dopo qualche errore occasionale è ora nella giusta carreggiata e ha un vantaggio netto nei confronti del principale competitor. Per Mazza, lo show di Fiorello è un evento che verrà ricordato nella storia della televisione. Garantisce che non ci sarà nessuno censura e che Fiorello godrà della massima libertà: in effetti c’è un solo diktat, ovvero baciare sulla bocca il direttore di RaiUno, dice Mazza scherzosamente, riferendosi allo sketch che vide Fiore baciare il suo predecessore, Fabrizio Del Noce.

    Insomma, tutto è pronto per #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend: questo il titolo definitivo del programma, con tanto di cancelletto stile Twitter che individua anche una pagina dedicata sul social network. E visto che il legame tra Twitter e Fiorello è sempre più forte (ha anche messo in palio sul suo profilo 100 biglietti per partecipare al programma, dando poi ai vincitori il compito di fare una blogcronaca Twitter dello show) Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend si profila come il primo ‘social show’ della tv italiana. In bocca al lupo.

    1389

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiorelloPrimo Piano