Filippo Timi a Le invasioni Barbariche seduce il Web nei panni del Don Giovanni [FOTO]

Filippo Timi a Le invasioni Barbariche seduce il Web nei panni del Don Giovanni [FOTO]

Filippo Timi a Le invasioni barbariche, l'attore seduce il pubblico e il Web in veste di Don Giovanni

    L’ospitata di Filippo Timi a Le invasioni barbariche ha fatto letteralmente impazzire il Web. L’attore si trovava in studio per promuovere il suo Don Giovanni, in questo momento al teatro a Milano, e la sua presenza alla fine del programma de La 7 ha surriscaldato gli animi del popolo di Twitter che si è scatenato durante la seconda intervista di Daria Bignardi all’attore umbro. Già dall’ingresso in studio si capiva che l’ospitata di Timi avrebbe lasciato il segno: il regista e attore si è presentato con indosso un cappotto di scena composto da ben 1600 fiori, durante l’intervista l’ha poi tolto perché troppo pesante e questo ha dato il colpo mortale alle sue fan.

    Anche i temi dell’intervista di Daria Bignardi hanno aiutato a far diventare Filippo Timi un topic “hot” su Twitter. I due si sono a lungo intrattenuti a parlare del Don Giovanni, l’opera teatrale interpretata e diretta da Filippo Timi in cui appare in palcoscenico nudo e iper seducente nell’opera che prima di lui aveva ispirato Wolfgang A. Mozart e Molière. Filippo Timi appare molto più rilassato rispetto all’ultima intervista a Le invasioni barbariche parla di seduzione, di sex appeal e di giornaletti porno e molta parte del dialogo è incentrata sulla sua opera teatrale, rilettura completamente sui generis del seduttore per eccellenza.

    Filippo Timi, don Giovanni a Le invasioni barbariche

    Filippo Timi con il suo sex-appeal sui generis ha sedotto Daria Bignardi, il pubblico in studio e il Web. Per l’attore è tutto dovuto al fatto che sia balbuziente (incute tenerezza) e grazie a questa particolarità diviene ‘sdraiabile‘. Fa sorridere quando racconta del primo giornaletto porno che lo mise in soggezione, Timi ha fatto della sua timidezza e stranezza la chiave della sua seduzione e la rete apprezza. ‘Prendimi Filippo portami con te‘, ‘L’ascendente erotico della balbuzie di @FilippoTimi è roba su cui Freud avrebbe scritto gran libri.

    Buono come il pane e come pochi‘ o c’è chi nota che anche tutte le donne in studio erano stranamente sorridenti, e c’è chi, infine, lo cita: ‘Un misto fra “salviamolo” ed “è sdraiabile” mi sembra una definizione perfetta‘. Secondo lui anche la sua voce è una delle ragioni del suo sex-appeal. Negli uomini, invece, notiamo una leggera invidia nei confronti dell’istrionico Timi che secondo un tweet rappresenta l’opposto a zero in una scala per definire il livello di mascolinità (‘un uomo può esser maschio su una scala che va da 0 a filippo timi. #leinvasioni‘). L’uomo che racconta con un sorriso l’acquisto del suo primo giornaletto porno, che non si prende mai troppo sul serio… per dirlo alla televisiva Filippo Timi è l’uomo che non deve chiedere mai. Ne sa qualcosa Daria Bignardi che alla fine dell’intervista dà l’appuntamento al suo pubblico a mercoledì scorso…

    528

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI