Fiction Spagna: svolta per Los Hombres de Paco

E' arrivata all'ottava stagione "Los Hombres de Paco", serie spagnola creata da Daniel Écija, sbarcata da noi con la fiction Tutti per Bruno

da , il

    los hombres de paco

    Pochi conoscono Los Hombres de Paco, eppure la serie creata da Daniel Écijia è uno dei programmi di maggior successo della Penisola Iberica, prodotta dal padre di Médico de familia, Los Serranos, Periodistas e di Paso Adelante, tutti format di gran ascolto all’estero. Su Canale 5 è appena terminata la prima stagione (Tutti per Brunocon Claudio Amendola, protagonista anche dei Serrano italiani, I Cesaroni) in Spagna sta per andare in onda l’ottava serie. Dopo anni di risate, la serie è pronta a un importante giro di boa.

    Il settimo capitolo si è concluso con un matrimonio lesbico fra Pepa (interpretata dalla bellissima Laura Sánchez) e Silvia, con la morte di quest’ultima e con l’omicidio di ben tre agenti, ovvero Quique (Enrique Martínez), Nelson (Jimmy Castro) e Montoya (Aitor Luca). Dopo questo vero e proprio bagno di sangue la serie si prepara a diventare un “thriller apocalittico di dimensioni epiche senza perdere la sua essenza comica“, annuncia Antena 3. L’ottava serie dà il benvenuto a nuovi membri del cast: Goya Toledo (attrice nota e impegnata in Spagna), l’esperto anatomopatologo Deker (il cileno Benjamín Vicuña) e quattro giovanissimi Dani (Marcos García), Lis (Patricia Montero), Goyo (Alex Hernández) e Amaya (Angela Cremonte), fra i nuovi protagonisti anche un robot intelligentissimo Win-E. I nuovi casi impegneranno sempre di più gli agenti ad addentrarsi in territori fin qui inesplorati. Una vera e propria svolta per la serie nata con l’intento di sottolineare la vita di un commissariato qualunque con una punta di humour. L’ultima puntata della settima stagione ha registrato il 17,2% di share ed è stata seguita da quattro milioni di telespettatori.