Fiction Rai, Valeria Solarino sarà Anita Garibaldi

Fiction Rai, Valeria Solarino sarà Anita Garibaldi

Valeria Solarino e Giorgio Pasotti saranno Anita e Giuseppe Garibaldi in una miniserie Rai, su RaiUno in autunno

    ValeriaSolarino fiction rai anita garibaldi

    Sarà l’attrice Valeria Solarino a interpretare il ruolo di Anita Garibaldi nella miniserie biografica in due parti diretta da Claudio Bonivento per la Rai. Nel ruolo dell’Eroe dei due Mondi, invece, ci sarà Giorgio Pasotti. Le riprese di Anita inizieranno a fine aprile e si cercherà di mandarla in onda sull’ammiraglia Rai entro il 2011, in tempo per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, i cui festeggiamenti sono oggi al culmine.

    In attesa di vedere Belen Rodriguez nei panni di Anita per una notte, si definiscono – finalmente – ruolo e tempi per la miniserie in due parti dedicata alla moglie di Garibaldi, Anita, prevista su RaiUno nel prossimo autunno. Nel ruolo di protagonista Valeria Solarino, che avrà al suo fianco nelle vesti del marito Giuseppe Garibaldi Giorgio Pasotti.

    La fiction è frutto di una coproduzione della Goodtime di Gabriella Buontempo (i cui rapporti con la Rai negli ultimi mesi sono un po’ tesi) e della Publispei per Rai Fiction.

    Oggetto della miniserie i dieci anni della storia d’amore tra Anita e l’Eroe dei Due Mondi, vissuti tra passioni e guerre di liberazione. La sceneggiatura promette di essere storicamente fedele e coprirà il periodo tra il 1839 e il 1849, dal primo incontro tra Giuseppe e Anita in Brasile – cui seguì il trasferimento a Montevideo, in Uruguay – al rientro dei due nel 1948 in Italia, dove l’anno successivo Anita morì a Ravenna, dopo la breve parentesi della Repubblica Romana, conclusasi con una sconfitta durissima per i garibaldini e una fuga disperata.

    Altri dettagli sono stati annunciati dalla stessa Solarino in un’intervista al programma di Radio2, Baobab: le riprese inizieranno il 18 aprile e l’attrice si dice emozionata all’idea di “interpretare un mito, una donna così moderna per i suoi tempi, una donna coraggiosa che ha combattuto anche in prima persona imbracciando il fucile e la baionetta“. “Non dimentichiamoci – continua la Solarino – che Anita ha anche avuto quattro figli ed era giovanissima: è morta a soli 26 anni. Per lei vale piè che mai il motto che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna“. Intanto i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia proseguono: buona anniversario a tutti.

    424