Fiction Rai Uno: Luca Zingaretti in Adriano Olivetti – La forza di un sogno

Fiction Rai Uno: Luca Zingaretti in Adriano Olivetti – La forza di un sogno

Domenica 28 e lunedì 29 ottobre andrà in onda su Rai 1 la fiction Adriano Olivetti - La forza di un sogno, interpretata da Luca Zingaretti

da in Fiction italiane, Prima serata, Rai 1
Ultimo aggiornamento:

    Adriano Olivetti interpretato da Luca Zingaretti

    Si è tenuta ieri la conferenza stampa di presentazione di Adriano Olivetti – La forza di un sogno, fiction di Rai 1 in cui Luca Zingaretti interpreterà l’industriale di Ivrea, raccontandone l’importanza a livello imprenditoriale e la vita privata. La miniserie in due puntate andrà in onda lunedì 28 e martedì 29 ottobre in prima serata.

    Lunedì e 28 e martedì 29 ottobre Rai 1 manderà in onda la fiction Adriano Olivetti – La forza di un sogno, dedicata a quello che è stato uno degli imprenditori più importanti del secolo scorso. Nonostante la scomparsa improvvisa a 59 anni, Olivetti è riuscito, per primo, ad impostare un modello industriale in cui la produzione andasse a braccetto con la qualità del lavoro: Olivetti voleva che i suoi operi fossero felici di andare a lavorare e si impegnò per creare un senso di comunità intorno alla sua azienda, fornendo paghe più alte, asili nido per i figli e biblioteche all’interno della fabbrica. Comportamenti, questi, sicuramente considerati poco ortodossi per un industriale negli anni ’50, e che infatti gli attirarono sospetti di comunismo e l’interessamento da parte della CIA. Insomma, una storia perfetta da trasformare in fiction, piena di umanità “italiana”, ma con suggestioni storiche intriganti.

    La miniserie è stata prodotta da Rai Fiction, Telecom e dalla Casanova Multimedia di Luca Barbareschi ed è stata diretta da Michele Soavi, nipote proprio di Adriano Olivetti.

    Nel cast ci sono: Francesco Pannofino, che interpreterà l’imprenditore reazionario Dalmasso, figura fittizia che incarna tutte le riserve della società dell’epoca su Olivetti; Francesca Cavallin, nei panni della prima moglie di Olivetti, Paola; Stefania Rocca, nel ruolo di Karen Bates, aviatrice e spia della CIA. A interpretare Adriano Olivetti ci sarà Luca Zingaretti, che, smessi i panni del commissario Montalbano, torna a vestire quelli dell’”eroe borghese” alla Giorgio Perlasca o alla Paolo Borsellino.

    È lo stesso Zingaretti a lanciarsi nel paragone con il magistrato: “Si dice che in Italia ti venga perdonato tutto, tranne il successo. Vale anche per l’intelligenza. C’è una tendenza costante a livellare ogni cosa, a isolare la persona che vede più lungo degli altri, che rischia in prima persona per innovare… Anche le vittime della mafia sono state dapprima isolate, poi colpite“. Per Zingaretti, l’aspetto di Olivetti da evidenziare è la rivoluzione dell’apertura verso i propri dipendenti: “Olivetti non era un imprenditore buono, ma un uomo che ha saputo intendere il rapporto imprenditore–lavoratore in modo diverso… Il capitalismo selvaggio di oggi non funziona… l’aspetto umano del lavoro va protetto e rispettato e andrebbero incoraggiate, ascoltate e prese ad esempio persone come Adriano e invece li si combatte“. L’attore sembra genuinamente soddisfatto di aver portato Olivetti sullo schermo: “Raccontare la sua vita significa raccontare la sua grande avventura umana, sentimentale e imprenditoriale… Questo è un ruolo che mi porterò dentro per sempre“.

    521

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiction italianePrima serataRai 1