Fiction Rai, stasera il debutto di Rossella su RaiUno

Fiction Rai, stasera il debutto di Rossella su RaiUno

Inizia stasera il kolossal Rossella su RaiUno

da in Fiction italiane, Rai, Rai 1
Ultimo aggiornamento:

    gabriella pession Rossella

    Debutto in grande stile questa sera su RaiUno per Rossella, la fiction in costume con Gabriella Pession in sette puntate. Si tratta di un progetto molto ambizioso costato 12 milioni di euro per sette mesi di riprese e che ha impegnato oltre 3000 comparse a fronte di 2550 costumi impiegati. Rossella, prodotta dalla Rai e da Cattleya è stata girata a Genova, nei dintorni di Roma e a Tivoli. Nel cast nel ruolo di protagonista, Gabriella Pession, Giuseppe Zeno interpreta uno dei suoi due amori, Danilo Brugia è l’altro.

    Una intensa Monica Guerritore è la madre di Rossella e una piccola parte è stata ritagliata anche per Lucia Lavia, 18 anni, figlia di Monica Guerritore e Gabriele Lavia. La storia di Rossella prende vagamente spunto da Una donna di Sibilla Aleramo, già portata sul piccolo schermo nel 1977 da una giovanissima Giuliana De Sio. Ma Rossella, secondo Gabriella Pession, racchiude anche qualcosa di altre donne famose della letteratura, “dalla Nora della Casa di Bambola di Ibsen e la Contessina Giulia di Strindberg”.

    Non si può certo di dire che a Rossella saranno risparmiati guai e umiliazioni, nonostante sia per nascita benestante, il suo carattere ribelle e la sua voglia di scoprire il mondo non le risparmieranno dolore e umiliazione, ma ogni volta riuscirà a risollevarsi più forte di prima. Particolarmente intrigante il personaggio interpretato da Giuseppe Zeno, ottimo attore ancora poco sfruttato dalla fiction se non in parti di comprimario, come ne l’Onore e il Rispetto.

    Sul suo personaggio la Pession, volto importante della fiction nostrana, ha le idee molto chiare, la definisce una femminista ante litteram, una donna che non si lascia dominare e che sa far valere le proprie idee.

    E nell’intervista su Repubblica si lascia andare anche ad un piccolo sfogo contro lo snobismo di alcuni suoi colleghi che non amano la fiction.

    Rossella è un melò in piena regola, ma anche grazie al racconto popolare puoi sviluppare temi importanti come l’emancipazione femminile, la lotta per l’uguaglianza, i cambiamenti della società. Credo che al grande pubblico certi concetti arrivino più facilmente così e poi non bisogna essere snob. Mia madre ha tre lauree e non si è persa una puntata del Peccato e la Vergogna con Garko. Non capisco i miei colleghi che hanno un atteggiamento snobistico nei confronti della tv. Fai le fiction per arrivare a tutti e perché le guardi tanta gente”. Finalmente una voce sincera. Perfetta, anche, come vorrebbe Del Noce, nel ruolo di Evita Peron. Appuntamento con Rossella questa sera su RaiUno, ore 21.10.

    492

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiction italianeRaiRai 1