Fiction Rai, i titoli dell’Autunno 2010

Fiction Rai, i titoli dell’Autunno 2010

Ricco il menu di fiction italiana per RaiUno nell'Autunno 2010: diamo un'occhiata ai titoli pronti per essere messi in onda

    Tanta fiction nei palinsesti rai dell’Autunno 2010: dalla domenica al martedì, con l’aggiunta del giovedì, il prime time di RaiUno sarà occupato dalle produzioni domestiche, che vedono la prevalenza di media e breve serialità e un solo titolo di lunga serialità, ovvero la seconda stagione di Ho Sposato Uno Sbirro, con Flavio Insinna e Christiane Filangieri. Diamo un’occhiata all’elenco di produzioni di cui è prevista la messa in onda da settembre a dicembre, con le sinossi presentate dall’ufficio stampa Rai. In alto il trailer di Sotto il Cielo di Roma, con Alessandra Mastronardi.

    Ho sposato uno sbirro 2 (Lux Vide)
    Con Flavio Insinna, Christiane Filangeri, Luisa Corna
    Regia di: Giorgio Capitani, Andrea Barzini, Luca Miniero
    Continuano le avventure del commissario Santamaria e di sua moglie Stella, alla prese anche con le figlie piccole e costretti a gestire i loro rapporti sia a casa sia in commissariato, dove lavorano fianco a fianco come poliziotti. Oltre ai vari casi da risolvere, ci penseranno colleghi, suocere invadenti e qualche nuovo arrivo in commissariato a complicare loro la vita.

    La ladra (Endemol)
    Con Veronica Pivetti, Johannes Brandrup, Daniela Terreri, Lia Tanzi, Micol Azzurro
    Regia di: Francesco Vicario
    Eva Marsiglia, in passato compagna di vita e di “lavoro” di un ladro professionista, si è rifatta una vita e di giorno manda avanti un ristorante. Complice un gruppo di improbabili collaboratrici, però, di notte si trasforma in una Robin Hood in gonnella, una ladra che ruba ai ricchi per dare ai poveri. Eva, però, ha le sue gatte da pelare anche con il figlio e Dante, un cuoco molto affascinante che lavora con lei…

    Terra ribelle (Albatross)
    Con Anna Favella, Rodrigo Guirao Diaz, Fabrizio Bucci, Sabrina Guarciarena, Maurizio Mattioli.
    Regia di: Cinzia Th Torrini
    Maremma, seconda metà del XIX secolo. Due giovani butteri, cresciuti insieme come fratelli, vivono condividendo tutto, entrambi hanno la passione per l’avventura, per la sfida, i cavalli. Entrambi amano la loro terra: la Maremma, terra di confine, di briganti, di passioni estreme. Il destino li farà innamorare della stessa donna, i due ragazzi si ritroveranno l’uno contro l’altro, la loro amicizia si trasformerà in odio, sino alla battaglia.

    Fuoriclasse (Itc Movie)
    Con Luciana Littizzetto, Neri Marcorè, Mariella Valentini, Ninni Bruschetta, Roberto Citran, Fausto Sciarabba, Andrea Bosca, Gisella Burinato, Giorgia Cardaci, Fabrizia Sacchi
    Regia di : Riccardo Donna
    Isa Passamaglia è in crisi. E’ stata lasciata dal marito dentista e ha un figlio di 14 anni che parteggia per il padre. Ma non si arrende. E’ una donna decisa, autonoma, ironica. E crede nel lavoro che fa. La fiction racconta un anno scolastico di un liceo scientifico torinese. Tra i personaggi troviamo la preside, diventata suora dopo una vocazione adulta, il vicepreside, un uomo arido che si scontra con Isa. E poi i professori che lavorano accanto alla protagonista: il collega che non la capisce, quello che si innamora di lei, il professore giovane, l’insegnante a un passo dalla pensione, la professoressa timida e quella più carina di tutte. Le loro storie si intrecciano con le vicende degli studenti e delle loro famiglie.

    Paura d’amare (Titania)
    Con Giorgio Lupano, Erica Bianchi, Benjamin Sadler, Ida di Benedetto
    Regia di: Vincenzo Terracciano
    Le vite di Asia, giovane studentessa di medicina con tanti sogni, e di Stefano Loi, energico presidente di un importante gruppo farmaceutico, si incontrano per caso. Lei viene assunta come baby sitter dei suoi figli, che ancora soffrono per la morte della madre, avvenuta due anni prima in circostanze non del tutto chiare. La vicinanza porterà Stefano e Asia, che pure appartengono a due mondi lontanissimi, ad innamorarsi. Un segreto nel passato che rischia di dividerli per sempre: Cecilia Colombo, la madre che Asia non ha mai conosciuto, è la terrorista in carcere per l’omicidio dell’amatissimo fratello di Stefano…

    Rossella (Cattleya /Silva)
    Con Gabriella Pession, Francesca Cavallin, Giuseppe Zeno, Tony Bertorelli, Delia Boccardo
    Regia di: Gianni Lepre
    Rossella Andrei, giovane rampolla di una ricca famiglia di industriali genovesi, rompe i legami con la famiglia per sposare Giuliano Sallustio, un giornalista ambizioso ma di umili origini.

    Quando il giovane parte per l’Africa, Rossella si trova sola ad affrontare la gravidanza e la povertà.
    Ad aiutarla il nobile Riccardo Valeri, un medico dalle idee rivoluzionarie che si innamora di lei ma la fa anche appassionare alla medicina. E quando Giuliano torna dall’Africa profondamente cambiato e deciso a rifarsi ad ogni costo con chi lo ha disprezzato, il loro matrimonio va in crisi. Ma anche l’amore con Riccardo, che è sposato con l’affascinante ma fragile Sophie, sarà destinato a scontrarsi con la società dell’epoca e Rossella dovrà attraversare violenze, sofferenze e processi prima di potersi affermare come donna e come medico.

    MINISERIE E TV MOVIE

    Sotto il cielo di Roma (Lux Vide)
    Con James Cromwell, Alessandra Mastronardi, Marco Foschi, Ettore Bassi, Margot Sikabonyi
    Regia di: Christian Duguay
    Durante i nove mesi dell’occupazione nazista della capitale si assiste al dramma di Pio XII, impegnato per la salvaguardia della città, ma che non riesce a salvare gli oltre mille ebrei del ghetto che vengono deportati in Germania. Su questo sfondo la storia d’amore tra due ragazzi del Ghetto, Miriam e Davide, che riescono a fuggire alla retata rifugiandosi insieme ai molti altri in uno dei conventi che aprirono le porte agli ebrei in fuga.

    Le ragazze dello Swing (Casanova)
    Con Andrea Osvart, Sergio Assisi, Lotte Verbeek, Elise Schaap, Sylvia Kristel, Giuseppe Battiston, Gianni Ferreri
    Regia di: Maurizio Zaccaro
    La miniserie tv è incentrata sulla vicenda umana e artistica del Trio Lescano, formato dalle tre sorelle olandesi Sandra, Giuditta, Ketty Leschan che in Italia riscossero grande successo con canzoni come “Tulipan” e “Maramao perché sei morto”. Protagoniste di un’epoca che va da 1935 al 1945, il trio canoro fu adorato dal pubblico, ma dovette lottare anche contro la superficialità dell’epoca, segnata dal fascismo e dal delirio futurista. Mentre Sandra è divisa tra l’amore possessivo e violento di un gerarca nazista per lei e quello tenero e sfortunato per un musicista ebreo, Giuditta viene messa nei guai dal suo carattere spregiudicato, mentre al piccola Ketty dovrà decidere tra carriera e amore.

    Tiberio Mitri/ Un pugno e un bacio (Cristaldi Films)
    Con Luca Argentero, Martina Stella
    Regia di: Angelo Longoni
    La fiction ripercorre sia le vicende sportive sia quelle della vita privata del pugile triestino Tiberio Mitri, detto “faccia d’angelo”. In particolare quelle riguardanti la sua tormentata storia d’amore con l’attrice Fulvia Franco, Miss Italia del 1948. Lo stesso anno in cui Mitri diventa campione italiano, titolo che conferma l’anno dopo. E’ campione europeo fino al 1954, protagonista di incontri epici che esaltarono il nome dell’Italia sui ring più prestigiosi d’Europa. Nel 1950 sposa Fulvia Franco. Mitri mantenne alto l’onore dell’Italia sui ring più famosi d’Europa e il 12 luglio del ‘50 sfida Jake La Motta al Madison Square Garden di New York dove lo stesso anno perse l’incontro ma riuscì a rimanere in piedi fino alla fine.

    Il bandito e il campione (Red film)
    Con Beppe Fiorello, Simone Gandolfo, Raffaella Rea
    Regia di: Lodovico Gasparini
    Cantava Francesco De Gregori, è «una strana storia di cui nei giorni nostri s’è persa la memoria, una storia d’altri tempi, di prima del motore quando si correva per rabbia o per amore». È la storia dell’amicizia tra Costante Girardengo e Sante Pollastri, due ragazzini della provincia più misera dell’Italia degli anni Venti: il primo diventerà campionissimo di ciclismo, il secondo un fuorilegge.

    Il sorteggio (Artis/Sasha)
    Con Beppe Fiorello, Giorgio Faletti, Ettore Bassi, Gioia Spaziani, Ignazio Oliva
    Regia di: Giacomo Campiotti
    Torino, 1977. Tonino, un operaio della Fiat Mirafiori, viene sorteggiato per la giuria popolare nel primo processo al nucleo storico delle Brigate Rosse. E’ un operaio come tanti altri, senza particolari interessi politici, con una grande passione: il tango, che condivide con la sua fidanzata Anna. Ben presto, Tonino si renderà conto della difficile situazione in cui si trova e del ruolo delicatissimo che è chiamato ad assolvere.

    Preferisco il paradiso (Lux Vide)
    Con Gigi Proietti
    Regia di: Giacomo Campiotti
    Gigi Proietti interpreta San Filippo Neri. Il santo della gioia, il giullare di Dio, il secondo apostolo di Roma, Pippo il buono, sono solo alcune delle definizioni di questo sacerdote che nacque a Firenze nel 1515 ed ha poi vissuto per sessant’anni a Roma.
    Mentre si celebrava il Concilio di Trento e prendeva avvio la Controriforma, San Filippo formava i giovani con tenerezza ed ironia avvicinandoli alla liturgia e facendoli divertire, cantando e giocando, in quello che sarebbe divenuto l’Oratorio.
    San Filippo Neri nella sua lunga vita fu amico di Sant’Ignazio e del cardinale Carlo Borromeo, ma quando gli fu chiesto se voleva diventare cardinale disse che preferiva il Paradiso. Fu proclamato santo nel 1622.

    1607