Fiction, Montalbano non vuole incontrare Zingaretti

Fiction, Montalbano non vuole incontrare Zingaretti

Nell'ultimo romanzo dedicato al commissario Montalbano, La Danza del Gabbiano, il protagonista dichiara di non voler incontrare sul set della fiction l'attore che lo interpreta, Luca Zingaretti

    Camilleri e la statua dedicata al Commissario Montalbano

    Come è possibile che Salvo Montalbano, commissario di polizia di Vigàta, dichiari alla fidanzata Livia di non voler andare a Ragusa per non incontrare l’attore (“Come si chiama? Zingarelli…“) che lo interpreta nella popolare serie tv? E’ semplice, stiamo leggendo l’ultima avventura del commissario, La Danza del Gabbiano, da venerdì in libreria.

    Che negli ultimi anni Andrea Camilleri abbia sentito ‘l’influenza’ nella sua scrittura del successo della popolare serie tv incentrata sul suo personaggio di punta, il Commissario Montalbano, è cosa ormai evidente. [Vi consigliamo a questo proposito di leggere un interessante studio di Gianfranco Marrone (Montalbano, Eri-Rai, 2003) ormai forse un po' datato, che esplora i rimandi intertestuali e intermediali del personaggio e delle sue storie nelle diverse trasposizioni, da quella fictional a quella a fumetti.] Ma che Salvo Montalbano si riferisca direttamente alla fiction che lo vede protagonista e al suo attore finora non era mai accaduto.

    Di fronte alla richiesta di Livia, la storica fidanzata, di fare un giro tra Modica, Ragusa e Scicli, cuore del barocco siciliano, Montalbano tentenna e argomenta, senza questa volta raccontare farfanterie, che non vorrebbe trovarsi sul set della fiction.
    Non vorrei che mentre ci siamo noi girassero lì qualche episodio della serie tv…” dice Montalbano alla sua fidanzata che risponde secca: “E che te ne frega, scusa?“. “E se putacaso mi vengo a trovare faccia a faccia con l’attore che fa me stesso… come si chiama… Zingarelli…“.
    Si chiama Zingaretti – lo corregge Livia – non fare finta di sbagliare [...] e poi nemmeno vi somigliate [...] lui è assai più giovane di te“. “E che minchia significa? Se è per questo lui è totalmente calvo, mentre io ho capelli da vendere!“.

    Il cortocircuito intertestuale funziona benissimo, con implicazioni semiotiche che non stiamo neanche ad elencare. In poche righe, sistemate all’inizio del nuovo romanzo, La Danza del Gabbiano, in libreria da venerdì, Camilleri omaggia Luca Zingaretti, che da più di dieci anni interpreta il ruolo di Montalbano e fa anche riferimento alla lunga polemica che ha accompagnato la realizzazione di una statua al letterario commissario della ‘letteraria’ Vigàta collocata in quel di Porto Empedocle, luogo d’origine dello scrittore, e inaugurata qualche giorno fa dallo stesso Camilleri. Due fazioni in lotta hanno agitato i sonni degli empedoclini, divisi tra chi voleva la statua somigliante a Zingaretti e quanti volevano, invece, che somigliasse alla descrizione letteraria fatta dall’autore, che lo vene 57enne, con folta chioma e baffi neri.

    E a dirla tutta nel nuovo libro il Commissario fa riferimento anche allo scrittore, al quale si ripromette di non raccontare più le sue avventure, onde evitare ulteriori romanzi.

    Ma il rimando all’attualità, come tradizione delle opere di Camilleri, non si ferma qui: c’è anche un richiamo al recente divorzio Lario-Berlusconi, evidentemente aggiunto a pochi giorni dalla messa in stampa. Ovviamente ci auguriamo che anche questo episodio della carriera del commissario diventi un film tv: sono al momento in via di realizzazione Il Campo del Vasaio e L’Età del Dubbio, che arriveranno in tv nel 2010, anche se proprio oggi, in un’intervista a Il Giornale, Luca Zingaretti ha dichiarato di non essere stato ancora contattato dalla Rai per i nuovi film tv. Speriamo davvero si tratti solo di un ‘disguido’ dovuto al cambio delle poltrone a Viale Mazzini.

    In ogni caso saremmo davvero curiosi di vedere come la sceneggiatura tv risolverebbe il cortocircuito intermediale attivato dall’ultima fatica di Camilleri. Buona lettura.

    689

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI