Fiction, in sfida Carnera e Artemisia Sanchez

Fiction, in sfida Carnera e Artemisia Sanchez

lunedi 15 e martedì 16 Rai e Mediaset si sfidano a colpi di miniserie in prima visione tv: RaiUno propone Artemisia Sanchez, storia di una donna rivoluzionaria nella Calabria borbonica della fine del settecento, Canale 5 risponde con Carnera, storia del pugile leggendario degli anni '30

    Questa sera e domani RaiUno e Canale 5 si sfidano a colpi di miniserie in prima tv: l’ammiraglia Rai propone Artemisia Sanchez, mentre Mediaset risponde con un ritratto di Primo Carnera. In alto il trailer della fiction Mediaset.

    La Rai tira finalmente fuori dai cassetti la trasposizione del romanzo di Santo Gioffrè, pronta da tempo e più volte annunciata.
    La vicenda, ambientata nella Calabria borbonica di fine settecento, ruota intorno alla principessa Artemisia della potente famiglia Sanchez, una donna ‘illuminata’ desiderosa di dare un nuovo volto alla sua terra e di rompere la catena scritta nel suo destino di rampolla di nobile famiglia. Nata lo stesso giorno di Angelo Falvetti, di origini ben più modeste in quanto erede di una famiglia di proprietari terrieri, Artemisia si lega fin da piccolissima a lui, che però, a dieci, anni è costretto a lasciare la Calabira per non essere vittima di una faida familiare.
    Quando lo ritrova, molti anni più tardi, Angelo, il suo grande amore, è pronto a prendere i voti: Artemisa va quindi in sposa al marchese Monizio, nobile illuminato che si circonda degli intellettuali provenienti dalla Francia rivoluzionaria che aprono ad Artemisia nuovi orizzonti. Sarà proprio lei, insieme al marcherse Grimaldi, di origini calabresi ma ormai cosmopolita, ad iniziare la ‘guerra dell’olio’ ovvero una dura lotta ai latifondisti che sfruttano le terre dei contadini. Tra passioni nascoste, lotte politiche e terremoti ‘veri’, la storia di Artemisia prosegue verso un destino da scoprire.
    La miniserie, diretta da Ambrogio Lo Giudice, vede nelle vesti di Artemisia Michelle Benev mentre Fabio Fulco interpreta Angelo: nel cast anche Marco Cocci, Gaetano Amato, Ugo Dighero e Lucio Dalla.

    Canale 5, invece, ripercorre la vita del pugile Primo Carnera con una miniserie in due puntate, Carnera-Il Campione più Grande, diretta da Renzo Martinelli e coprodotta da Rti e Martinelli Films Co.

    International.
    Ad interpretare il gigante del pugilato italiano degli anni ’30 (oltre due metri per una vera leggenda dello sport mondiale) troviamo Andrea Iaia, protagonista in un cast di rilievo internazionale con Paul Sorvino nelle vesti di Paul Ledudal, proprietario di un circo che per primo lo notò e lo fece esibire come attrazione, F. Murray Abraham nel ruolo di Le’on Se’e, il più potente manager della boxe dell’epoca, e Anna Valle, che interpreta Pina, sua moglie. tra gli interpreti anche Kasia Smutniak, Paolo Seganti e Antonio Cupo.
    Una vita davvero avventurosa quella di Primo: nato nel 1906 a Sequals, un piccolo paese del Friuli, emigra giovanissimo in Francia dove inizia la carriera circense fino all’incontro decisivo con Le’on Se’e. Nel 1933, divenuto ormai per tutti ‘la montagna che cammina’, conquista al Madison Square Garden di New York, il titolo mondiale dei pesi massimi.
    Carnera ha richiesto un grande lavoro di post produzione digitale: sono state completamente ricostruite al computer le grandi areme del passato, dalla Wagram Hall di Parigi, alla Royal Albert Hall di Londra per arrivare al Madison Square Garden e al Garden Bowl di New York.

    La sfida fictional tra il passato letterario e la storia recente continua, sebbene fuori dal periodo di garanzia. L’appuntamento è per stasera e domani in prima serata su RaiUno e Canale 5. A voi la scelta.

    625