Festival di Sanremo lascia il Teatro Ariston? Andrea Fabiano: ‘Voglio avvicinarmi all’Eurovision’

Andrea Fabiano ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle prossime edizioni del Festival di Sanremo. Il giovane direttore di Rai 1 ha spiegato che la kermesse canora si avvicinerà molto allo stile dell'Eurovision e ciò comporterà anche un cambio nella location del Festival.

da , il

    Festival di Sanremo lascia il Teatro Ariston? Andrea Fabiano: ‘Voglio avvicinarmi all’Eurovision’

    Il Festival di Sanremo non sarà più all’Ariston? Sembra di sì, dato che Andrea Fabiano ha dichiarato: ‘Voglio avvicinarmi all’Eurovision’. Il direttore di Rai 1 ha spiegato che la kermesse canora probabilmente cambierà location, non già dal 2018, ma in un paio d’anni. Il motivo di questa decisione sembra essere proprio la volontà di Fabiano di avvicinarsi stilisticamente all’Eurovision, uno show che pare piacere molto al giovane direttore. Il contest quest’anno ha catturato l’attenzione del pubblico italiano, raggiungendo il 20,15% di share nella finale di sabato 13 maggio, superando Amici 2017, che si è fermato al 19,83%. Sempre Fabiano ha spiegato che anche la città di Sanremo è già a conoscenza del nuovo progetto e non ha mosso nessuna lamentela, anzi, l’amministrazione si è detta favorevole all’idea del direttore di Rai 1.

    Il Festival di Sanremo potrebbe assomigliare sempre di più all’Eurovision Song Contest, arrivando addirittura a cambiare location e a dire addio al Teatro Ariston, che ha ospitato la kermesse musicale dal 1977. Il Festival della Canzone Italiana potrebbe, dunque, subire un sostanzioso ‘cambiamento di look’, avvicinandosi al contest europeo che, quest’anno, ha visto impegnato Francesco Gabbani, vincitore del Festival di Sanremo 2017. Il cantante era dato come uno dei favoriti ma, purtroppo, si è classificato solo sesto – ricevendo anche un tapiro d’oro – e la vittoria è andata al portoghese Sobral.

    Festival di Sanremo, Andrea Fabiano: ‘Addio all’Ariston in un paio d’anni’

    Le dichiarazioni di Andrea Fabiano, sull’addio del Festival di Sanremo al Teatro Ariston, sono state rilasciate al quotidiano La Stampa. Il direttore di Rai 1 ha spiegato: ‘La città di Sanremo è d’accordo sull’idea di spostare la manifestazione in un luogo più ampio. Ci arriveremo. Magari non l’anno prossimo, ma è il futuro.’

    La kermesse canora, dunque, si terrà ancora nella città dei fiori, ma in un luogo più ampio e più adatto al progetto di Fabiano. Questa nuova location, probabilmente, verrà creata proprio appositamente per ospitare il Festival di Sanremo nei prossimi anni.

    Andrea Fabiano su Sanremo: ‘Eurovision sarà un modello per il Festival’

    In seguito, Andrea Fabiano ha spiegato che il modello per il Festival di Sanremo sarà proprio l’Eurovision Song Contest, quest’anno andato in onda da Kiev: ‘Eurovision è un grande show, anche un modello per Sanremo che nei prossimi anni si dovrà avvicinare a questo livello di spettacolo.’

    Il direttore di Rai 1 non ha rilasciato alcuna dichiarazione sul tipo di struttura che ospiterà, tra qualche anno, il rinnovato Festival di Sanremo. Questa, comunque, sarebbe la terza volta in cui la kermesse canora cambia location: il Festival, infatti, dal 1951 al 1976 si teneva nel Casinò di Sanremo, mentre dal 1977 si è sempre tenuta al Teatro Ariston, ad eccezione del 1990, anno in cui la kermesse è stata spostata al Palafiori.

    Paolo Bonolis sul Festival di Sanremo: ‘Accetterei, ma non al Teatro Ariston’

    In attesa di sapere quando il Festival di Sanremo cambierà location, sono iniziate le prime voci sui prossimi conduttori della kermesse musicale. Alcune indiscrezioni parlavano di un ritorno di Paolo Bonolis, già conduttore del Festival nel 2005 e nel 2009. Bonolis, però, aveva specificato che avrebbe accettato di tornare a Sanremo solamente se ci fosse stato un cambio nella location: ‘Per quel che mi riguarda, il Festival di Sanremo potrebbe essere approcciato da me e dal mio gruppo di lavoro se si potesse cambiare grandemente, ma il Teatro Ariston non può cambiare. E’ un luogo circoscritto in cui è stato raccontato tutto. Se la sede cambiasse mi divertirei a fare un nuovo Sanremo, in cui il linguaggio visivo varrebbe come quello ascoltato.’

    Il Festival di Sanremo cambierà veramente location e dirà addio al Teatro Ariston?