Sanremo Giovani, Chiara Dello Iacovo in gara con “Introverso” [INTERVISTA]

Sanremo Giovani, Chiara Dello Iacovo in gara con “Introverso” [INTERVISTA]

''Punto alla spontaneità, voglio divertirmi''

    Chiara Dello Iacovo: 'Scombinata dopo The Voice, al Festival non canto l'amore'

    (A cura di Alice Penzavalli)

    Chiara Dello Iacovo è in gara al Festival di Sanremo 2016, nella sezione Giovani con la canzone Introverso, di cui è anche autrice. La nostra Alice Penzavalli ha incontrato la cantante, già nota per la sua partecipazione a The Voice of Italy 3. A proposito della sua partecipazione a Sanremo, Dello Iacovo spiega che ‘E’ veramente strano essere frullati qua dentro, però ho una voglia matta di salire su quel palco perché è l’unico motivo per cui sono qui‘, e ammette ‘onestamente’ di non puntare alla vittoria: ‘Finirei per snaturarmi perché cercherei di far qualcosa che vada incontro ai gusti della maggior parte delle persone, quindi punto alla spontaneità. voglio divertirmi e essere coerente con me stessa. Se la vittoria dovesse arrivare sarebbe a quel punto meritata‘. Nel video di apertura e dopo il salto, l’intervista integrale a cura di Alice Penzavalli.

    Chiara Dello Iacovo, in gara al Festival di Sanremo 2016 nella Sezione Giovani. Allora, come stai?

    Sono tra lo spossato e l’esaltato.

    In che senso?

    Nel senso che, èveramente strano essere frullati qua dentro, ma ho una voglia matta di salire su quel palco, è l’unico motivo per cui sono qui è stare su quel palco. Spero di sapere quando canterò e presto, perché nessuno ci sta considerando, al momento, però… è divertente.

    Parliamo di numeri: tu sei prima in rotazione radiofonica.

    Che effetto fa?

    Provvisorio (ride).

    Ti faccio una domanda sui pronostici. Farli porta sfiga o magari anche no, ma… punti alla vittoria?

    Onestamente no, perché se puntassi alla vittoria finirei per snaturarmi perché cercherei di far qualcosa che vada incontro ai gusti della maggior parte delle persone, quindi punto alla spontaneità, sostanzialmente. Voglio divertirmi e voglio essere coerente con me stessa, poi se la vittoria dovesse per caso arrivare, poi sarebbe una conseguenza a quel punto meritata, per onestà intellettuale.

    Salirai sul palco dell’Ariston cantando Introverso, di cui sei anche autrice: cosa ti ha ispirato e perché hai scelto di portare questo brano a Sanremo?

    È l’unica canzone di quelle che ho scritto fino adesso, non solo quelle di quest’album ma anche di quelle che saranno nel prossimo, che non è sottesa da un sentimento d’amore neanche in modo velato, e siccome il Festival è criticato e famoso anche per le sue bellissime canzoni d’amore, anche delle donne, mi ero ripromessa che non sarei mai andata a Sanremo con una canzone del genere. Quindi quando è arrivata Introverso, che in realtà è una canzone che sebbene abbia un ritmo frizzante è stata evocata da un sentimento di frustrazione e inadeguatezza, ho detto ‘Ok, forse è lei’.

    Noi ti ricordiamo perché ha partecipato a The Voice: che percorso è stato dal talent a Sanremo e visto che eri nel #TeamFach, hai più sentito i Facchinetti, Roby o Francesco?

    Allora, in realtà c’è stata anche MusiCultura, che ha contribuito a rimettere insieme i pezzi che erano stati scombinati durante The Voice, che per me è stata un’esperienza veramente … che mi ha fatto mettere in discussione e a fuoco… no, non a fuoco, quello è successo nei mesi successivi, grazie a MusiCultura, aver prodotto il mio album … qual era la domanda?

    Se hai sentito Roby o Francesco Facchinetti?

    Mi ha scritto Francesco quando ho passato le selezioni del 27, per farmi i complimenti. Però abbiamo percorsi paralleli, loro son stati dei mentori, però è stata circoscritta.

    Grazie mille Chiara, in bocca al lupo.

    Grazie mille.

    606

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI