Festival di Sanremo 2017, ospiti Luca e Paolo: tra ironia e paure, l’applauso dell’Ariston

Simpatico ma profondo, il duo comico ha coinvolto la conduttrice Maria De Filippi nel monologo presentato durante la serata di giovedì 9 febbraio 2017.

da , il

    Festival di Sanremo 2017, ospiti Luca e Paolo: tra ironia e paure, l’applauso dell’Ariston

    Sul palco del Festival di Sanremo 2017 ospiti anche Luca e Paolo, il duo comico italiano esibitosi in un monologo tra saggezza ed ironia, paura e… l’arrivo di Maria. Non è la prima volta per Luca e Paolo presenziare alla kermesse canora più d’élite del nostro Paese: 6 anni fa furono i ‘valletti’ di Gianni Morandi, presentatore del Festival di Sanremo 2011 affiancato da Bélen Rodriguez ed Elisabetta Canalis. In questa occasione, il duo comico ha riempito la platea dell’Ariston tra paura e ignoto, alti e bassi.

    Luca e Paolo si sono resi protagonisti del Festival di Sanremo 2017 durante la terza serata andata in onda giovedì 9 febbraio 2017. Lo sketch che ha donato loro attenzione ed approvazione da parte del pubblico è cominciato in un’atmosfera di pura ironia e simpatia che ha coinvolto anche Carlo Conti, colui che – secondo quanto scherzosamente dichiarato dai comici – non li avrebbe voluti al centro di questo spettacolo musicale dopo le star internazionali che il Festival di Sanremo 2017 ha avuto l’onore di avere in primo piano: ‘Alla fine si è ricreduto, dopo Ferro, Mika e Ricky Martin ha detto ‘loro sono diversi’, a loro piace la…’.

    Tralasciando il finale clamoroso della frase, inondato di risate ed applausi del pubblico, Luca e Paolo sono calati nella serietà, sempre accompagnata dal quel pizzico di ironia indispensabile al fine di rendere il monologo vincente: ‘Questo è il secolo della paura, nel 2017 ci unisce la paura, si sente la gente che ne parla x strada, nei bar: ‘C’è da avere paura, abbiamo paura di tutto e tutti, terremoti, alluvioni, clima, quelli che spiegano il senso della vita o quelli che spiegano il senso della tua vita, di perdere su un rigore che non c’è o su un autogol, su un fuorigioco o su un errore arbitrale.’


    La paura è diventata il cuore del loro intervento, posta al centro dei giorni d’oggi: ad innalzare il livello del monologo è entrata Maria De Filippi, richiamando maggiormente l’attenzione dei telespettatori: ‘A me fanno paura… gli uomini stupidi‘. La frase d’esordio della conduttrice è stata la prima di una serie di battute sulle paure femminili e maschili: ‘Donne che non ascoltano, uomini che danno retta al vestito che indossi e non alle cose che hai da dire, lista della spesa non scritta, uomini che passano la domenica disorientati al supermercato, paura di quando arriverà la resa dei conti, la voce dell’altissimo che scandirà i nostri nomi: eccolo’.

    Ad entrare in quel momento e a concludere in bellezza, l’entrata finale di Carlo Conti: ‘Luca e Paolo!‘.