Festival di Sanremo 2017, ospite Mika: ‘la musica può cambiare il mondo’

Il cantante, presente alla terza serata della 67esima della kermesse sonora, ha intrattenuto una sorta di dialogo, dove ha elogiato l'orchestra.

da , il

    Festival di Sanremo 2017, ospite Mika: ‘la musica può cambiare il mondo’

    Mika, ospite al Festival di Sanremo 2017, precisamente durante la terza serata di giovedì 9 febbraio 2017, ha spiegato come la musica possa cambiare il mondo. Il cantante, presente, oltre ad altri ospiti, alla 67esima edizione della kermesse sonora, si è esibito nelle sue canzoni più popolari, dopo aver intrattenuto una sorta di dialogo con l’orchestra, dove ha spiegato l’importanza della musica e di come possa aiutare il mondo ad essere un posto migliore.

    Mika, come ospite, ha sorpreso tutti durante la terza serata di Sanremo 2017. E’ stato introdotto dal conduttore e direttore artistico Carlo Conti, che ha annunciato l’ospite come uno dei personaggi tra i più amati di tutto il mondo, anche se ultimamenete adottato dall’Italia, grazie alla sua avventura a X Factor come giudice e in seguito a Stasera Casa Mika nelle vesti di conduttore.

    L’entrata di Mika sul palco del Teatro Ariston è stata piuttosto inaspettata: infatti le porte che dovevano far apparire il cantante non si sono aperte e Mika è riuscito ad entrare solamente dalla piattaforma, chiedendo però a Carlo Conti di rifare l’entrata.

    ‘Il problema è che per questa porta ci vogliono le chiavi di Rai 1, Mika ha quelle di Rai 2′ si è giustificato Carlo Conti, mentre riannunciava Mika come ospite della terza serata di Sanremo 2017.

    In seguito il cantante ha spiegato di essere terrorizzato e di sentire le farfalle nello stomaco, ma di voler comunque parlare con l’orchestra: ‘Buonasera amica, signora orchestra le va di parlare con me? Si sta divertendo stasera?’

    L’orchestra ha risposto suonando i suoi strumenti e il cantante ha tradotto per il pubblico: ‘Si sta divertendo da matti. Ci sono canzoni che preferisci orchestra? Qualcosa di speciale?’ e dopo la risposta dell’orchestra ha aggiunto: ‘Mi dice che è una competizione, quindi non si può esprimere. Ma, orchestra, ti piace la musica e che tipo?’

    L’orchestra ha intonato un emozionante motivo, così tradotto da Mika: ‘All’orchestra piacciono le cose romantiche, ma anche un po’ di tutto. Ha ragione, la musica di qualunque tipo è importante, la musica può cambiare il mondo intorno a te e dà una via di uscita. Quando pensi che il mondo sia brutto la musica ti fa innamorare, la musica cambia il colore delle anime, posso diventare tutti i colori grazie alla musica e se qualcuno pensa che un colore abbia più diritti di un altro, o che l’arcobaleno sia pericoloso, in quanto rappresentazione di tutti i colori, peggio per lui. Sinceramente questo qualcuno lo lasciamo senza musica.’

    In seguito a questo monologo, Mika ha cantato, accompagnato appunto dall’orchestra, alcuni dei suoi pezzi più famosi.

    Dopo l’esibizione, Carlo Conti ha intervistato brevemente il cantante, chiedendogli se il programma Stasera Casa Mika tornerà, ricevendo non solo una risposta affermativa, ma anche un invito ufficiale, nonostante non si conosca ancora la data di trasmissione della seconda stagione di Stasera Casa Mika.

    Mika, però, si è ironicamente lamentato del modo di parlare di Carlo Conti, definito troppo veloce e allora il conduttore ha lasciato al posto a Maria De Filippi, che ha tranquilizzato il cantante, spiegandogli che loro due parlano allo stesso modo.

    La De Filippi ha introdotto un regalo che Mika ha deciso di fare al Festival di Sanremo 2017: un omaggio a George Michael, scomparso il 25 dicembre 2016.

    ‘Ho paura di cantare le canzoni dei miei eroi e mi sto mettendo in una posizione scomoda. Però lo faccio con piacere perché George Michael è un genio della musica’ ha spiegato il conduttore di Stasera Casa Mika, prima di intonare un brano del grande cantante, ‘Jesus to a child’.