Festival di Sanremo 2017: ospite Gaetano Moscato, l’eroe della strage di Nizza

Un uomo che ha, purtroppo, molto da raccontare: venerdì 10 febbraio 2017 il 'nonno' dei due giovani nipoti salvati è stato al centro dell'Ariston.

da , il

    Festival di Sanremo 2017: ospite Gaetano Moscato, l’eroe della strage di Nizza

    Al Festival di Sanremo 2017, ospite Gaetano Moscato, l’eroe della strage di Nizza: un ampio spazio meritato è stato dedicato alla strage risalente all’estate scorsa che ha messo in ginocchio la Francia durante la diretta di venerdì 10 febbraio 2017. L’anziano signore, dal nome Gaetano Moscato, è stato sulla scena dell’Ariston con una forte testimonianza, essendo reduce proprio della tragedia di Nizza in cui ha perso una gamba per salvare i suoi due nipoti. Un momento emozionante e di riflessione che Maria De Filippi ha saputo raccontare impeccabilmente. La strage di Nizza è avvenuta lo scorso 14 luglio 2017, giorno della presa della Bastiglia: un camion di grosse dimensioni ha invaso l’intera Promenade des Anglais facendo una vera e propria strage.

    ‘E’ difficile dimenticare’: queste le parole di Gaetano Moscato al Festival di Sanremo 2017, uno dei protagonisti tra gli ospiti italiani ed internazionali della kermesse canora. L’eroe, che nella strage di Nizza avvenuta lo scorso 14 luglio 2016 ha perso una gamba per salvare i suoi due nipoti, ha dichiarato: ‘E’ difficilissimo dimenticare, soprattutto ho passato un periodo in cui pensavo fosse una cosa passata, invece ultimamente mi sta tornando’. Queste parole, poi, sono state seguite da: ‘Devo dire che se ripenso a quei momenti non posso quasi credere le cose che ha fatto questo ragazzino: è andato a cercare l’ambulanza, mi consolava cercava di tenermi su. Ci siamo aiutati a vicenda, è molto bravo’, raccontando di tutte le operazioni portate avanti dal giovane nipote in un momento di estrema difficoltà.

    Il racconto dell’anziano signore ha inevitabilmente commosso la platea dell’Ariston: ‘Quello che mi manca è la possibilità di andare dove vorrei in certi momenti. Ho passato gli ultimi due mesi al centro protesi dove c’è un personale fantastico, sono quelli che fanno correre gli atleti che vanno alle paralimpiadi’.

    E’ stata Maria De Filippi con la sua capacità di racconto e con la sua tranquillità a guidare questo unico ed emozionante momento, posto al centro dell’attenzione assieme a tutte le altre tragedie che, nell’ultimo periodo, stanno spezzando vite intere in ogni parte del mondo.

    Questo si sta rivelando essere sempre più un Festival di Sanremo 2017 che vuole puntare su quelli che sono i veri valori della vita mettendo al centro della scena importanti tematiche sociali: dal terremoto in Abruzzo alla conseguente strage di Rigopiano alla strage di Nizza, avvenuta a pochi chilometri di distanza da Sanremo. D’altronde, Carlo Conti lo aveva preannunciato!