Festival di Sanremo 2016, Zero Assoluto in gara con ”Di me e di te” [INTERVISTA]

Festival di Sanremo 2016, Zero Assoluto in gara con ”Di me e di te” [INTERVISTA]

Il duo romano salirà per la terza volta sul palco dell'Ariston

    Zero Assoluto, intervista: ' Potreste definirci anti-talent'

    (A cura di Alice Penzavalli)

    Gli Zero Assoluto, in gara tra i big del 66esimo Festival di Sanremo, hanno rilasciato alcune dichiarazioni poche ore prima di salire sul palco dell’Ariston per presentare il brano ‘Di me e di te‘. E’ la terza volta che il duo prende parte alla kermesse – si tratta di un ritorno nella città dei fiori dopo 9 anni di assenza – e si prepara affrontare la gara con un brano piuttosto atipico. Nel corso dell’intervista gli Zero Assoluto hanno parlato di musica e di talent show, accennando anche alla scelta della canzone che intoneranno giovedì 11 febbraio 2016, in occasione della serata dedicata alle cover (‘Goldrake’). Dopo il salto troverete il video dell’intervista integrale.

    Siete alla vostra terza partecipazione, ormai potreste considerarvi dei veterani. Come vi sentite?

    (T) Non siamo veterani, quelli veri presenti al festival sono altri. Qualche sensazione che torna c’è: una strizza di fondo che non ti passa mai ma che è anche il bello di tutto questo. Da cresciuti cercheremo di goderci un po’ di più l’esibizione.

    Il brano che presenterete al Festival di Sanremo è intitolato ‘Di me e di te’, come lo avete scelto?

    (T) In realtà è una canzone che Carlo Conti ha scelto di includere tra quelle in gara, ma che noi avremmo comunque fatto uscire. Avevamo già il brano, scritto tra la scorsa estate e l’inizio dell’ autunno. Siamo molto contenti perché è una canzone paradossalmente non classica e sanremese come ti aspetteresti, non è una ballad, anzi è piuttosto movimentata.

    (M) Le canzoni ti scelgono in qualche modo, poi bisogna trovare una serie di coincidenze anche temporali. Questa le aveva perché era finita, quindi avremmo potuto o farla uscire oppure aspettare, provando ad entrare al Festival.

    Siamo entrati e siamo molto contenti, ci rappresenta appieno.

    Nella serata delle cover canterete ‘Goldrake’: cosa dobbiamo aspettarci? Vi travestirete?

    (M) Non ci travestiremo. La vera sorpresa sarà la canzone ‘Goldrake’ sul palco dell’Ariston, soprattutto la versione rinnovata ed acustica che eseguiremo. Con il supporto dell’orchestra diventerà molto emozionante.

    Questo è stato definito il ‘festival dei talent’ quindi chiedo a Matteo – uno dei giudici di RDS Academy – cosa ne pensa.

    (M) Sono molto contento dell’esperienza e la porterò avanti in primavera. Sul festival penso che andrebbe protetto come un panda, perché è rimasto l’unico e l’ultimo palco dove è possibile presentare musica inedita.

    (T) Noi potremmo essere definiti anti-talent’, perché non saremmo mai riusciti a passarne uno senza un clamoroso talento vocale, che per vincere in quei programmi devi necessariamente avere.

    (M) Noi portiamo avanti le canzoni che siamo abituati a fare Siamo bravi a fare le cose nostre!.

    493

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI