Festival di Sanremo 2014, Nuove Proposte: i primi finalisti sono Diodato e Zibba

Festival di Sanremo 2014, Nuove Proposte: i primi finalisti sono Diodato e Zibba

Debuttano le Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2014 e ne passano solo due: promossi Diodato e Zibba

    E’ partita la gara anche per i giovani, ossia le Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2014. Anche quest’anno sono otto i componenti del gruppo ‘esordienti’, divisi tra le due serate di mercoledì 19 e giovedì 20. La prima sfida ha visto contrapposti Diodato, Filippo Graziani, Bianca e Zibba, ma solo due di loro sono riusciti ad accedere alla finale di venerdì 21.

    Diodato si è avvicinato alla musica da bambino, imparando a suonare il violino, mentre a tredici anni ha formato una band casalinga con altri suoi amici. Nel 2001 è volato fino a Stoccolma, dove ha collaborato alla realizzazione di un brano per Beirut Café 2, una compilation lounge che è stata poi distribuita in tutto il mondo. Dopo la laurea al Dams di Roma ha seguito diverse band in centinaia di live, incidendo nel 2010 un singolo dal titolo ‘Ancora Un Brivido’. Si è esibito al concerto del Primo maggio 2013 di Taranto e nello stesso anno ha aperto il concerto di Daniele Silvestri.
    All’Ariston ha portato il brano ‘Babilonia’.

    Filippo Graziani è figlio di Ivan, motivo per cui è nato e cresciuto in un ambiente che più musicale non si può. A 19 anni ha iniziato a fare serate nei locali e pub di tutta Italia in compagnia del fratello Tommy, mentre nel 2008 ha formato il gruppo Stoner-rock Carnera con il quale, grazie all’uscita dell’EP ‘First round’, è entrato nei circuiti dei club nazionali ed è arrivato ad aprire l’unica data italiana di Zakk Wilde, storico chitarrista di Ozzy dei Black Sabbath. Recentemente ha partecipato con la cover ‘E sei così bella’ al disco ‘Tributo a Ivan Graziani’ edito dalla Sony.
    All’Ariston ha portato il brano ‘Le cose belle’.

    Bianca, all’anagrafe Emma Fuggetta, è nata a Torino il 17 ottobre 1993 e ha iniziato a studiare canto jazz a 14 anni.

    Nel 2012 ha incontrato Alex Gaydou in un corso di perfezionamento vocale e ha intrapreso una collaborazione con lui, iniziando a fare concerti di lì a pochi mesi. Sta attualmente lavorando alla realizzazione del suo primo album e nel frattempo partecipa a Sanremo con ‘Saprai’.

    Zibba rappresenta una delle più interessanti realtà del nuovo panorama musicale italiano, con una musicalità in bilico tra roots rock, echi jazz e poetica tipica dei grandi cantautori. Nel 1988 ha fondato la band Zibba e Almalibre, che ha pubblicato quattro album e vinto la Targa Tenco nel 2012. Nel 2013 ha scritto con Tiziano Ferro il pezzo ‘La vita e la felicità’ per Michele Bravi, vincitore della settima edizione di X Factor.
    A Sanremo partecipa con ‘Senza di te’.

    Come successo altre volte in passato, le Nuove Proposte si sono rivelate superiori a molti dei Big in gara, grazie a dei testi forti e dei ritmi accattivanti ed incisivi. Purtroppo, la dura legge del regolamento manda avanti solo due di loro: i promossi sono stati Diodato e Zibba, che si conquistano così il loro posto nella finale di venerdì 21.

    Domani, giovedì 20 febbraio 2014 toccherà agli altri quattro giovani: Rocco Hunt con ‘Nu juorno buono’, The Niro con ’1969′, Vadim con ‘La modernità’ e Veronica De Simone con ‘Nuvole che passano’.

    560

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI