Festival di Sanremo 2014: le Nuove Proposte da Area Sanremo sono Bianca e Vadim [VIDEO]

Festival di Sanremo 2014: le Nuove Proposte da Area Sanremo sono Bianca e Vadim [VIDEO]

Bianca e Vadim sono le Nuove Proposte selezionate nel concorso Area Sanremo

da in Festival di Sanremo 2014, Rai 1
Ultimo aggiornamento:

    Bianca e Vadim Area Sanremo

    Non mancano artisti interessanti tra i Giovani del Festival di Sanremo 2014 come Bianca e Vadim. Entrambi, dai percorsi artistici e dalla cifra stilistica assai differenti, hanno vinto il concorso Area Sanremo ottenendo la possibilità di eseguire sull’ambito palco dell’Ariston i rispettivi brani Saprai e La modernità. Non resta che scoprire chi sono questi due interpreti, baciati dalla fortuna sanremese.

    Poco si sa dei due cantanti che hanno avuto la meglio su altri colleghi nel concorso Area Sanremo. Bianca, al secolo Emma Fuggetta, è una ventenne torinese. Nonostante la giovanissima età ha già all’attivo sei anni di studio presso la Provoice di Elisabetta Prodon e successivamente presso Suononuovo. La svolta arriva nel 2012 grazie all’incontro con Alex Gaydou, del quale diventa una collaboratrice. Subito immessa nel meccanismo dei concerti si distingue per gli ottimi risultato ottenuti in svariati concorsi canori del Piemonte. Nella primavera dello scorso anno Bianca ha iniziato a lavorare al suo primo disco prodotto dall’etichetta ALMA.

    Saprai

    Sto
    Benissimo
    Al riparo nel mio bagno rosso pallido
    E’ ridicolo
    Io che piango mentre fuori tutti ridono

    Si sta come foglie sui rami a novembre
    La vita che scorre distratta accanto a me

    Ti vorrei spiegare
    Ma troppe parole
    E nulla da dire
    Se non sorridere

    Saprai, saprai, saprai
    Che il sole di quando ci sei
    Ascolta i silenzi che ho e poi
    Saprai Saprai

    Sto benissimo
    Sto soltanto un po’ morendo per un attimo
    E non mi limito
    Sono brava ad annegare nel mio oceano

    Le frasi spezzate rimangono appese
    Tra il buio e la luce impercettibile

    Saprai, saprai, saprai
    Che il sole di quando ci sei
    Ascolta i silenzi che ho e poi
    Saprai Saprai

    Ascolta i silenzio che ho
    E poi
    Saprai Saprai Saprai
    Saprai Saprai…

    Vadim Valenti, invece, è nato trentacinque anni fa a Roma.

    Appassionato di musica sin da bambino, si è fatto notare a dodici anni grazie alla manifestazione benefica Cantando sulle ali del cuore al Palaeur di Roma, durante la quale ha canto il suo primo pezzo inedito. Da quel momento ad oggi non ha mai smesso di fare musica grazie all’approfondimento di canto e composizione classica, chitarra e tastiere.

    E se le informazioni biografiche su Bianca e Vadim sono scarne, per il loro talento garantisce la commissione musicale del Festival di Sanremo del Festival presieduta da Mauro Pagani e composta da Claudio Fasulo, Andrea Guerra, Massimo Martelli e Stefano Senardi.

    La modernità

    Scendono gocce di sudore
    Sulla fronte di un lavoratore
    E il mondo non può farne a meno
    Almeno credo, almeno credo

    Ma questa è la modernità
    Noi a casa, noi a casa
    Un computer lavorerà

    Ora qui in questo meccanico mondo
    Non ho compreso qual è il posto che posso occupare
    Forse non posso più nemmeno respirare
    E poi

    E poi c’è lei
    Che ha bisogno di più
    E poi ci sei anche tu

    Scendevano gocce di sudore
    Sulla fronte di un lavoratore
    Tanto tempo fa
    Ma questa è la modernità
    Noi a casa, voi a casa, il computer lavorerà

    Ora qui in questo meccanico mondo
    Non ho compreso qual è il posto che posso occupare
    Forse non posso più nemmeno respirare
    E poi

    E poi c’è lei
    Che ha bisogno di più
    E poi ci sei anche tu

    Scendono gocce di sudore
    Sulla fronte di un lavoratore
    E il mondo non può farne a meno
    Almeno credo, almeno credo

    Ma questa è la modernità
    Noi a casa, voi a casa, il computer lavorerà

    Ora qui in questo meccanico mondo
    Non ho compreso qual è il posto che posso occupare
    Forse non posso più nemmeno respirare
    E poi

    E poi c’è lei
    Che ha bisogno di più
    E poi ci sei anche tu.

    676

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2014Rai 1 Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/06/2016 07:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI