Festival di Sanremo 2014, il live della terza serata: canzoni e ospiti [FOTO+VIDEO]

Festival di Sanremo 2014, il live della terza serata: canzoni e ospiti [FOTO+VIDEO]

Cronaca live della terza serata del Festival di Sanremo 2014, con i 14 Big che eseguono i brani scelti nelle precedenti due

da in Festival di Sanremo 2014, Programmi TV, Rai 1
Ultimo aggiornamento:

    E’ tutto pronto per la terza serata del Festival di Sanremo 2014, in cui la gara dei cantanti entrerà nel vivo. Dopo il crollo di ascolti nella seconda serata della kermesse, Fabio Fazio è chiamato al difficilissimo compito di risollevare le sorti di questa edizione della manifestazione canora. Anche quest’oggi Televisionando seguirà l’evento live, con la cronaca minuto per minuto dello spettacolo in atto all’Ariston.

    Come ormai sappiamo, si partirà alle 20:30 con l’anteprima di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, e il suo PreFestival dal titolo ‘Sanremo e Sanromolo’. Alle 20:45 partirà il Festival vero e proprio, che stasera riproporrà tutte e 14 le canzoni dei Big che hanno passato il turno nelle due serate precedenti. Vedremo quindi esibirsi Arisa con ‘Controvento’, Frankie HI NRG mc con ‘Pedala’, Antonella Ruggiero con ‘Da Lontano’, Raphael Gualazzi con Bloody Beetroots con ‘Liberi o no’, Cristiano De André con ‘Cielo Vuoto’, Perturbazione con ‘L’unica’, Giusy Ferreri con ‘Ti porto a cena con me’, Francesco Renga con ‘Vivendo adesso’, Giuliano Palma con ‘Così lontano’, Noemi con ‘Bagnati dal sole’, Renzo Rubino con ‘Ora’, Ron con ‘Sing in the rain’, Riccardo Sinigallia con ‘Prima di andare via’ e Francesco Sarcina con ‘Nel tuo sorriso’.

    Dopo di loro saliranno sul palco le altre quattro Nuove Proposte che non si sono esibite ieri, ossia Rocco Hunt, Veronica De Simone, The Niro e Vadim. Due di loro passeranno il turno e si uniranno a Diodato e Zibba nella finale di venerdì. Per quanto riguarda gli ospiti sono attesi Damien Rice, l’Orchestra Sinfonica Teatro La Fenice (che renderà omaggio a Claudio Abbado), Renzo Arbore con il suo personale tributo ai 60 anni della Rai e l’astronauta Luca Parmitano, che sarà protagonista di una imprecisata sorpresa.

    Fine terza serata

    Ore 00.57: Finalmente è l’ora di sapere chi tra le Nuove Proposte accede alla finale di venerdì. I due che passano il turno sono Rocco Hunt e The Niro, che domani si sfideranno con Diodato e Zibba. A tra meno di 24 ore con la quarta serata del Festival di Sanremo 2014, quella dedicata alla grande musica cantautorale italiana.

    Classifica provvisoria, prima parte

    Seconda parte   classifica Televoto

    Ore 00.35: Fazio ci informa che è ora di svelare la classifica provvisoria, prima di scoprire i finalisti delle Nuove Proposte e poi, forse, di andare a letto. Visto che sarebbe anche un po’ ora.
    Al quattordicesimo posto si posiziona Frankie Hi-Nrg, al tredicesimo Ron, al dodicesimo Giuliano Palma, all’undicesimo Francesco Sarcina, al decimo Riccardo Sinigallia, al nono Noemi, all’ottavo Antonella Ruggiero, al settimo Giusy Ferreri, al sesto Cristiano De Andrè, al quinto Raphael Gualazzi, al quarto Perturbazione, al terzo Renzo Rubino, al secondo Arisa e al primo, come da copione, Francesco Renga. Ricordiamo che questa classifica pesa per il 25% sul posizionamento finale.

    Nuove Proposte terza serata

    Ore 00.24: La serata è praticamente finita, ma finalmente arriva il momento delle quattro Nuove Proposte che non si sono ancora esibite. Rocco Hunt rompe il ghiaccio con ‘Nu juorno buono’, un singolare mix di sonorità neo-melodiche e ritmi rap. Segue Veronica De Simone, seconda classificata alla prima edizione di The Voice of Italy. Canta ‘Nuvole che passano’, confermando la bravura che già aveva mostrato al talent show di RaiDue.
    Terzo giovane è The Niro, a cui la Littizzeto chiede conferma della nazionalità e come mai non abbia optato per un più italiano ‘De Sica’. Il ragazzo porta ’1969′, mentre Vadim chiude il quartetto con ‘La modernità’. Quest’ultimo sfodera uno sguardo vagamente allucinato.

    Damien Rice

    Ore 00.11: Damien Rice sale sul palco e dà prova di tutta la sua maestria vocale. Il grande artista internazionale esegue un medley di alcuni dei suoi successi più noti, come ‘Cannonball’ e ‘The Blower’s Daughter’, per poi prodursi in una poetica cover di ‘Can’t take my eyes off you’. Fazio è, per sua stessa ammissione, stordito da cotanta meraviglia. Anche noi lo siamo, ma forse per altri motivi. Pubblicità!

    Luca Parmitano

    Ore 00.03: Luca Parmitano arriva a narrare della bellezza della Terra vista dallo spazio. L’intervento è bello e interessante, ma non si è ben capito dove fosse la sorpresa annunciata.

    Ore 23.43: Dopo l’obbligatorio spot alla città dei fiori, Fazio saluta affettuosamente la galleria e li invita gentilmente a non buttarsi di sotto. Sale sul palco Rosalino Cellamare e canta la sua briosa ‘Sing in the rain’. Il pubblico a casa apprezzerà questa nota cosmopolita al festival della canzone italiana?
    Chiude la performance dei Big il buon Giuliano Palma, che proprio non riesce a farlo un brano diverso dagli altri. Ma non è colpa sua, è che lo disegnano così.

    Arisa terza serata

    Ore 23.24: Riprende la gara canora con Noemi e la sua orecchiabilissima ‘Bagnati dal sole’, mentre Antonella Ruggiero usa la sua elevatissima estensione vocale per riproporre ‘Da lontano’. La sua voce è una delle più belle e magiche in circolazione, ma il brano stenta a decollare. Dopo di lei arriva Arisa, che nella sua semplicità si candida a salire dritta dritta sul podio. Solo una domanda: perché si è messa dell’evidenziatore sulle labbra?

    Renzo Arbore a Sanrmeo

    Ore 22.50: arriva l’attesissimo Renzo Arbore, che rende omaggio ai 60 anni della Rai ricordando tutti coloro che hanno segnato la sua lunga carriera: da Corrado a Pippo Baudo, passando per Mike Bongiorno, Antonello Falqui, Enzo Trapani e Raffaella Carrà, l’ospite li ringrazia tutti.

    Arbore ironizza sulla propria vecchiaia e per poco non fa scoppiare l’incidente diplomatico: ‘Vedete quest’oschestra? Sono tutti napoletani, sedici napoletani, e voi sapete che significa portarsi dei napoletani a Sydney o in Cina?’. Fazio lo riprende imbarazzato ‘Vabe’, ma che significa?’. Già, che significa?

    Riccardo Sinigallia terza serata

    Ore 22.19: Riparte la gara, con Francesco Sarcina (che si scatta nuovamente una selfie) e Perturbazione. Dopo di loro arrivano il super-favorito alla vittoria, mister Francesco Renga, e la novità di questa edizione, Riccardo Sinigallia ex Tiromancino. La Littizzetto vuole trovargli un nome d’arte.

    Flash mob a Sanrmeo

    Ore 22.12: Un contestatore alza la voce dalla platea, lui non vuole ascoltare monologhi, assistere ad esibizioni di ballerini poliomelitici o ascoltare la lettura delle lettere di Van Gogh, lui vuole la musica! Mentre Fazio cerca di arginarlo e il pubblico pensa all’ennesima interruzione sgradita, il soggetto in questione afferra un microfono e inizia a cantare: è l’inizio di un flash mob che coinvolge tutto l’Ariston e dà vita a un vero e proprio spettacolo nello spettacolo. Al termine, Fazio lancia la frecciata: ‘Tanto per far capire la differenza, questo l’abbiamo organizzato noi’.

    Ore 21.50: E’ l’ora del monologo di Luciana Littizzetto. Il tema è ovviamente la grande bellezza e la riflessione verte sui difetti estetici di uomini e donne, sul tempo che bassa e offusca la beltà giovanile e sugli inevitabili ritocchini estetici, specie da parte delle celebrità. La comica si dimentica di essere in Eurovisione e in prima serata, lasciandosi scappare qualche parolaccia di troppo, ma stai tranquillo Leone, ‘Hakuna matata!’. Messaggio finale del Litti-pensiero: la bellezza sta nella diversità, nell’essere unici e imperfetti, non nella normalità. La bellezza sta in Alex Zanardi, ‘che è un figo allucinante’, la bellezza sta nella ragazza con il volto sfregiato dall’acido che trova la forza di reagire e affrontare il suo carnefice, la belezza sta nel bambino down che fa da modello per una catena di abbigliamento inglese. Peccato che da noi, in Italia, se vedono un ministro dalla pelle scura le tirano le banane. Quando arriveremo noi ad avere dei bambini down sui manifesti pubblicitari della Barilla o della ferrero? Quando arriveremo noi a considerare normalità una donna con un braccio solo anziché una con due tette grosse come dirigibili?

    Littizzetto terza serata

    Ore 21.33: Frankie Hi-Nrg propone la sua ‘Pedala’, il cui ritornello è già marchiato a fuoco nel cervello degli ascoltatori, mentre Raphael Gualazzi con Bloody Beetroots esegue ‘Liberi o no’. Indubbiamente stasera le canzoni sono protagoniste indiscusse, peccato che non siano in grado di ricoprire il ruolo. Chiude il terzetto Cristiano De Andrè con ‘Il Cielo è vuoto’; lui avrebbe preferito portare avanti ‘Invisibili’, ma anche con questa si difende alla grande. Forse uno dei più ispirati.

    Giusy Ferreri terza serata

    Ore 21.20: Tocca a Giuseppa Gaetana (‘evidentemente quando è nata andavano di fretta e non hanno trovato un nome da bambina’), anche detta Giusy Ferreri. Non so se sia più degno di nota l’abitino simil-zebrato turchese o il vertiginoso tacco venti. Mentre decido, pubblicità!

    Renzo Rubino terza serata

    Ore 21.15: Renzo Rubino rompe il ghiaccio con la sua ‘Ora’. Il cantante intona ‘vorrei svegliarmi a mezzogiorno’ e non è certo il solo.

    Ore 21.10: Entra in scena la Litti, che ci informa che Arisa si è provata i collant delle Kessler e sembra Diabolik, mentre Noemi ha sbagliato il colore della tinta e sembra un piatto di spaghetti alla puttanesca.

    Codici di televoto

    Ore 21.06: Fazio dà il via alla gara aprendo il televoto, ricordando che stasera ci sarà la prima classifica provvisoria dei Big, ma non prima di aver rivolto un pensiero all’Ucraina. La parentesi è totalmente campata per aria tra un codice di televoto e l’altro, ma si apprezza comunque lo sforzo.

    Ore 20.54: Si parte con il ricordo di Claudio Abbado, scomparso un mese fa, convinto che ‘la bellezza avrebbe salvato il mondo’. Ad omaggiarlo c’è l’Orchestra Sinfonica Teatro La Fenice, che esegue ‘Le nozze di Figaro’ di Mozart sotto la direzione di Diego Matheuz.

    Claudio Abbado

    2030

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Festival di Sanremo 2014Programmi TVRai 1