Festival di Sanremo 2014, i conduttori Fabio Fazio e Luciana Littizzetto: sapevate che…?

Festival di Sanremo 2014, i conduttori Fabio Fazio e Luciana Littizzetto: sapevate che…?

Il Festival di Sanremo 2014 sarà condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto: ecco le curiosità che non conoscevate su di loro

    Il Festival di Sanremo 2014 vedrà ancora una volta, come padroni di casa, Fabio Fazio e Luciana Littizzetto: per avvicinarci alla kermesse canora, abbiamo deciso di regalarvi un paio di chicche sui conduttori dell’evento. La prima chicca riguarda Fazio, e in particolare il suo primo Festival di Sanremo: esattamente quindici anni fa, il presentatore ligure debuttava sul palco dell’Ariston, contornandosi di una serie di ospiti di grande richiamo.

    Oltre ad Anna Marchesini e Teo Teocoli, che portarono i loro personaggi più esilaranti, al fianco dell’attuale conduttore di Che tempo che fa si alternarono niente meno che l’ex astronauta Neil Armstrong, il premio Nobel per la Pace Michail Gorbacev, gli Skunk Anansie (che cantarono Charlie Big Potato), i calciatori Alessandro Del Piero e Roberto Mancini, l’ex sciatore Gustav Thoeni, il regista Michael Moore, il Mago Silvan e l’attore Leslie Nielsen.

    Non solo: calcarono il palco dell’Ariston anche i 5ive (li ricordate?), Alanis Morissette, Mariah Carey, Cher, i Blur, Lenny Kravitz, Ricky Martin, i Rem, Franco Battiato, Emilia Rydberg, Ivano Fossati, Gianni Morandi e Riccardo Cocciante.

    Grazie anche a questi ospiti, il Sanremo di Fazio ottenne risultati d’ascolto eccellenti: solo la seconda serata non superò il 50 % di share, mentre la finale arrivò quasi al 70 %.

    L’altra chicca riguarda, invece, Luciana Littizzetto: non tutti sanno (o si ricordano), infatti, che la comica torinese ha recitato in un film in cui interpretava una valletta del Festival di Sanremo.

    La pellicola si chiamava Ravanello pallido, e nella commedia (che vedeva nel cast anche Neri Marcorè e Massimo Venturiello) Lucianina vestiva i panni di Gemma, una semplice segretaria che per una serie di eventi fortuiti diventava una delle soubrette più ammirate d’Italia: una sorta di riaffermazione della donna normale, la vicina della porta accanto, che grazie anche alla sua partecipazione alla kermesse sanremese diventava la donna più amata dagli italiani.

    Un film in qualche modo premonitore, se è vero che una delle qualità più apprezzate della Littizzetto va individuata proprio nella sua capacità di sembrare una donna comune, una casalinga o una semplice lavoratrice alle prese con i problemi della quotidianità. Qui sotto potete ammirarla nel film.

    452

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI