Festival di Sanremo 2014, diretta della conferenza stampa del 19 febbraio

Festival di Sanremo 2014, diretta della conferenza stampa del 19 febbraio

Festival di Sanremo 2014, diretta della conferenza stampa del 19 febbraio

da in Fabio Fazio, Festival di Sanremo 2014, Rai, Rai 1
Ultimo aggiornamento:

    Televisionando vi racconterà con una live-cronaca la conferenza stampa della seconda giornata del Festival di Sanremo 2014, che ieri sera ha vissuto un inizio da brividi, tra il sipario bloccato e due disoccupati saliti su un’impalcatura che hanno minacciato di buttarsi giù: se i primi minuti di questo Sanremo 2014 sono stati l’incipit più difficile della storia del festival (ma va anche detto bravo a Fabio Fazio, almeno in questo frangente: per il resto, non ci ha convinto troppo – vedi anche il nostro live blogging), si spera sempre che si possa migliorare. O no?

    Al Roof del Teatro Ariston ci saranno Fabio Fazio, Luciana Littizzetto, il direttore di Raiuno Giancarlo Leone, il direttore musicale Mauro Pagani, il capostruttura di Rai 1, Claudio Fasulo, il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, il Presidente del Casinò e il regista Duccio Forzano.

    E noi vi aspettiamo qui tra pochi minuti per scoprire insieme il bilancio della serata di ieri sera (qui gli ascolti) e cosa aspettarci dalla seconda serata del Festivalqui il programma.

    13:20 E finisce la conferenza stampa!

    13.18: Leone ritiene ‘normale’ la domanda di Vincenzo Mollica a Fazio su Grillo nel collegamento al TG 1.

    13.16: Sempre Leone: ‘Il dato che si vede dalle curve è semplice: il pubblico è adulto e colto, e non cerca effetti speciali. Non si è messo a vedere se Grillo sarebbe intervenuto, anche con i due operai abbiamo visto che dalle 20.45 alle 20.55 il dato è stato intorno al 30%, tutta questa attesa per l’effetto Grillo non c’è stata. Dalle 20.55 alle 21.10 la curva è salita in modo moderato (40%). Partito Sanremo siamo stati al 50% degli ascolti. Non è un commento sociologico, ma un dato di fatto’.

    13.13: Ancora Leone. ‘L’uditorio televisivo è diviso in tre tronconi: tv generalista, reti Rai, Mediaset e La7, con il 35% di ascolti, c’è la parte delle reti tematiche, Rai, Mediaset e altre tv, con il 30% di ascolti, e tutte le altre tv, satellite comprese, sempre col 30%. Sanremo e Mondiali dividono il pubblico in due invece che in tre‘.

    13.12: ‘Risentimento per il monologo sul treno deragliato? Non ci è stato comunicato‘, la replica a precisa domanda di Leone.

    13.11: ‘Sanremo 2014 è innovazione piena, ma ognuno si farà le sue idee‘, dice Leone.

    13.10: I dati social: per Leone ‘la puntata di ieri ha generato oltre 350.000 tweet, 980 tweet al minuto,scritti da 73.000 utenti diversi, il picco durante il duetto Fazio-Casta. I fan su fb sono aumentati di 8.5 punti percentuali, arrivano a 100.000. L’attenzione è sempre maggiore, e più tardi daremo dati precisi sul DopoFestival’, trasmesso sul web.

    13.07: Dopo alcuni problemi tecnici (e il sosia di Grillo che improvvisa un monologo, viene chiesto l’ordine degli ospiti e se Leone è soddisfatto delle performance. Diplomatica la risposta alla prima domanda, per gli ospiti ‘Noi abbiamo Baglioni, poi Rufus, come cantanti. Santamaria e Franca Valeri dipenderà dalla costruzione della scaletta‘.

    13.04: ‘Nello stadio i biglietti sono nominativi, eviterebbe l’incidente di ieri. Bisogna capire se così va bene o le cose si possono cambiare‘, spiega Fazio che premette di essere consapevole che si farà nemici.

    13.03: ‘O usiamo i figuranti, il pubblico non pagato, ma ci sono manifestazioni pubbliche, tipo Sanremo, che da sempre viene fatto con il pubblico pagante‘, la risposta seria di Leone. ‘Il biglietto non è nominativo e può essere ceduto, non ci sono mai stati controlli anti terrorismo, è uno spettacolo per la tv che ha un pubblico pagante. Ci sono i controlli del caso, non vengono fatti entrare oggetti ingombranti. Dovremmo fare Sanremo a porte chiuse o senza biglietti‘.

    13.02: ‘Al di là dell’ottimismo diffuso dalla sua domanda…‘ #EpicWin per Leone!

    13.01: L’inviata di una radio siciliana chiede: ‘E se fossero stati terroristi? Vorrei chiedere a Leone, intensificherete la sicurezza?’. Ellapeppa!

    12.59: Fazio risponde che lui e Luciana se ne devono andare – non prima di aver sparso ottimismo: ‘Faremo 6 punti in meno perché c’è il Milan in chiaro‘. Non gli è piaciuto lo squilibrio della gara frammentata, ‘Sono precisino, lo squilibrio mi dà fastidio. E’ una maledizione derivante dal vulnus iniziale, stasera spero in una puntata ordinata‘. ‘Quei 20 minuti sono stati molto penalizzanti – ha aggiunto Fazio – probabilmente hanno tenuto lontano o hanno allontanato telespettatori, hanno sconvolto la scaletta, hanno costretto a spostare i blocchi pubblicitari programmati“.

    12.58: Un giornalista chiede lumi sul dato di permanenza, ma Leone non ce li ha. Niente dettagli anche su composizione del pubblico. A Fazio viene chiesto cosa gli è piaciuto della prima serata, e cosa non lo ha convinto.

    12.56: ‘La puntata di oggi sarà vispa, pimpante, ma non così perfettina come quella di ieri: non per forza, come ex Iena, sarò ironico e graffiante. Me la tiro come Brad Pitt, anzi, come Brad Pif‘. Questo Pif, che fa anche un siparietto con Luciana sulla maglia che puzza perché non se la cambia.

    12:54: Pif spiega che il suo pre festival nasce dalla sua curiosità.

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_13

    12.53: ‘Grillo lo sa come lo sapete voi, è ovvio che quando c’è Sanremo gli investitori si concentrano sul Festival, non è così da oggi: si sa che la programmazione, Rai e delle altre reti, diminuisce d’impatto‘.

    12.52 ‘Rispondo a Grillo e al giornalista di Repubblica.it (che ha scritto una sciocchezza sul ricavo pubblicitario: è di 20 milioni e 200 mila euro: Repubblica parla di costo lordo, ma il dato è un dato ultranetto)‘. Il lordo è di 24 milioni di euro

    12.50: ‘Risparmi a scapito del Comune di Sanremo? Negli anni c’è stata una riduzione della convenzione, ma si sono ridotti anche i costi Rai‘, spiega Leone.

    12:48: Il conduttore del Festival rivela che Roberto Saviano è a New York, ma gli auguri se li sono fatti l’altro ieri, anche se alle 2.46 di stanotte lo ha chiamato. Si parla di costi del Festival e se sia vero – come dice Grillo – che la raccolta pubblicitaria cala sulle reti Rai.

    12:46: ‘Il clima delle canzoni di Sanremo è romantico, si rifiugia nell’intimità. Ed è coincidente col disagio esteriore.‘, spiega Fazio. ‘Il discorso interrotto all’inizio era coincidente con la grande bellezza‘.

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_11

    12.44: Gli operai continuano a monopolizzare le domande.

    12.42: ‘Il festival di Sanremo può oscillare dal 35% al 48% per umori o sintesi di situazione, è difficile poter centellinare virgola per virgola. Quando si fanno 11 milioni con il 46% è un dato clamoroso, tenere questi livelli è importante‘, dice Leone.

    Quest’anno tra l’altro, da qualche mese, da ottobre/novembre, succede che l’uditorio televisivo sta calando: ma gli ascolti sono comunque belli‘.

    12.38: Si parla di calo degli ascolti e della presenza di Grillo in platea: ‘Il fatto che infiammi gli animi, dal tuo punto di vista è un cattivo maestro?‘, chiede la giornalista? ‘Da cittadino, noto una disinvoltura assoluta nell’usare le parole‘, replica Fazio.

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_12

    12.34: Fazio stigmatizza la rabbia e l’ira: ‘Ci sarebbe bisogno di trovare un terreno comune, è un discorso di buon senso‘, spiega.

    12.33: ‘Non canteremo con Baglioni’, dice Fazio (deo gratias, ci viene da dire!). Littizzetto parla di ‘dolore italiano che si percepisce sul Festival. Noi stiamo cercando di costruire un racconto leggero sulla bellezza e facciamo fatica, lavorare in un momento complicato, più complicato dell’anno scorso. Io ieri sera ho avuto questa percezione, che lo spettacolo è stato scombinato. L’equilibrio, la bellezza, hanno subito uno scossone.‘.

    12.32: ‘Ci fa piacere risalutare il vincitore dell’anno scorso che ha avuto un grande successo, Sanremo produce effetti a medio termine. Tenco? Potrei mentirti e dirti di sì, o dirti la verità, ma è troppo‘, dice Fazio.

    12.30: ‘La donna – si chiama Maria Rosaria Pascale – ha finto un malore, c’erano tante persone della sicurezza, si sono apprestati per aiutare la signora – che fingeva una sceneggiata, ben costruita – e gli operai sono saliti sul palco‘ (inguattati, dice Leone).

    12.28: E ancora domande sugli operai! Ma si chiedono anche lumi sull’arrivo di Marco Mengoni.

    12.26 Si passa alle votazioni. Televoto e voto dei giornalisti coincidono a parte per Gualazzi (prevale Liberi o no per la stampa, il pubblico preferiva Tanto Ci Sei) e De André (stampa sceglie Invisibili, televoto il Cielo è vuoto). Ha prevalso sempre la seconda canzone – Perturbazione a parte – e la distanza in termini percentuali è stata ampia – tranne per De André (solo sei punti di scarto).

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_10

    12.25: Gli operai non andranno alla Vita in Diretta: ‘Chi si espone a queste forme di protesta non può avere altri prosceni mediatici, altrimenti rischiamo l’emulazione. Da dramma diventerebbe farsa‘, spiega Leone, che aggiunge sono stati identificati e denunciati a piede libero. ‘Ma dovete chiedere alla questura‘.

    12.22: Leone ricorda come gli operai non siano nuovi a proteste del genere, e hanno precedenti penali proprio per questo. Hanno acquistato i biglietti al botteghino, facendo una colletta (100 euro a biglietto) o rivolgendosi ai bagarini.

    12.20: Risponde Leone: gli operai – Antonio Sollazzo, Marino Marsicano e Salvatore Ferrigno – sono stati denunciati per violenza privata – d’ufficio – per aver compiuto un’azione che ha costretto a leggere una lettera. C’era anche una donna, Pascale di cognome. ‘Francesca?‘, chiede la Littizzetto.

    12.18 La stampa domanda il mistero di come gli operai sono entrati se neanche i giornalisti potevano.

    12:13 ‘Il fuori programma ci ha penalizzati, il lungo prologo ha inquietato noi e il pubblico a casa‘, dice Fazio, che lamenta la frammentazione dei blocchi pubblicitari e della gara,si dice orgoglioso dell’omaggio di Ligabue a Fabrizio De Andrè, mentre Littizzetto ringrazia la generosità della Carrà: “Ha avuto una generosità unica. Non avevamo provato e si è visto. Ci ha detto ‘stiamo qui che scherziamo, cantiamo insieme Fatalità. Questo vuol dire fare spettacolo, stare bene sul palco. E’ una grande e io sono lusingata di essere stata lì con lei

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_09

    12.12: I fuori programma non hanno aiutato, ma il risultato è importante, così come è importante che i picchi di ascolto si siano fatti a serata inoltrata. ‘E’ il segno che il pubblico televisivo sa riconoscere bene il confine tra lo spettacolo televisivo e manifestazioni di disperazione, che rispettiamo ma sono fuori contesto‘, dice Leone.

    12.10: Leone si dice soddisfatto degli ascolti, anche sul web: il portale Rai ha raddoppiato le pagine viste sul web.

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_08

    12.08: Il vicesindaco di Sanremo Claudia Lolli ringrazia la Rai e l’anteprima di Pif, Fazio e Littizzetto. Si danno i numeri del festival: oltre 12 milioni 45.77 di share, la seconda parte da 5 milioni, 47.14. Picco di ascolto alle 21.26, per il monologo di Litti, oltre 16 milioni, lo share ha avuto il picco alle 23.58, all’ingresso di Cat Stevens. Sanremo e Sanromolo ha ottenuto 8 milioni e rotti di telespettatori, 29.16% di share. Rai Uno è la rete più vista (i numeri esatti via Ansa: 12 milioni 466mila e share del 45,77% nella prima parte, 5 milioni 680mila e share del 47,14% nella seconda, con media di 10 milioni 938mila e share del 45,93%). ‘Qualcuno dirà che è un risultato inferiore alla prima serata dello scorso anno, ma noi siamo soddisfatti‘, aggiunge il direttore di Rai Uno.

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_07

    12.05: Il via. Si legge una nota di Gubitosi, che definisce ‘falsi’ i dati sul bilancio forniti da Grillo. Gubitosi si dice pronto a lavorare gratis e a dare il suo stipendio in beneficienza ad una onlus scelta dall’ex comico, e se le sue previsioni verranno confermate sarà Grillo a dover fare beneficienza alla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin o al Premio Ilaria Alpi, di cui ricorre quest’anno il ventennale della scomparsa. Leone invece si dice lieto ‘del fatto che, al di là delle opinioni e del modo di fare di Grillo, abbia rispettato lo spettacolo televisivo. Lo ritengo un fatto importante

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_06

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_05

    12.03: E si sta quasi per partire…

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_03

    12:00 Pochi minuti e si parte, intanto ci ricordano cosa aspetta alla stampa…

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2

    Conferenza stampa Festival 2014   Day 2_02

    2431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fabio FazioFestival di Sanremo 2014RaiRai 1