Festival di Sanremo 2014, come l’anno scorso 14 artisti in gara con due brani a testa

Pubblicato il regolamento del Festival di Sanremo 2014: cinque serate, 14 artisti in gara e otto nuove proposte

da , il

    È stato pubblicato sul sito del Festival di Sanremo il regolamento della sessantaquattresima edizione, in partenza il 18 febbraio 2014. Come già vi avevamo annunciato un paio di settimane fa, non ci sono cambiamenti significativi rispetto alla scorsa edizione: gli artisti in gara nella categoria “Campioni” saranno 14 e dovranno presentare due canzoni ciascuno, mentre le “Nuove Proposte” saranno otto. Spazio, nella serata del venerdì, alla musica d’autore con il “Sanremo Club“.

    Con la pubblicazione online del regolamento del regolamento, comincia a prendere forma il Festival di Sanremo 2014 targato Fabio Fazio, che anche quest’anno sarà direttore artistico oltre che conduttore. La manifestazione si svolgerà, come già annunciato, dal 18 al 22 febbraio, saranno 14 gli artisti in gara nella categoria “Campioni”, “individuati secondo criteri di contemporaneità, fama e valore riconosciuti“, ognuno dei quali presenterà due brani, mentre le “Nuove proposte” saranno otto. Durante tutte le serate, ai voti della Giuria della Stampa si sommeranno quelli del pubblico da casa con il televoto, e i due sistemi di voto avranno pari valore. Di seguito potete trovare, a grandi linee, il programma di Sanremo 2014 giorno per giorno.

    Prima serata (18 febbraio): 7 dei 14 “Campioni” in gara presentano entrambe le proprie canzoni; una delle due canzoni di ogni artista viene eliminata dal televoto e dalla Giuria della Stampa; vengono presentate al pubblico le otto “Nuove proposte”.

    Seconda serata (19 febbraio): si esibiscono i sette “Campioni” rimasti, con le stesse modalità della prima serata; si esibiscono quattro “Nuove proposte”, di cui due vengono eliminati dal televoto e dalla Giuria della Stampa.

    Terza serata (20 febbraio): si esibiscono tutti i 14 “Campioni” con la loro canzone rimasta in gara, e vengono votati dal pubblico da casa e dalla Giuria; si esibiscono le quattro “Nuove proposte” rimaste, con le stesse modalità della seconda serata.

    Quarta serata (21 febbraio): serata speciale denominata Sanremo Club, in cui i 14 artisti “Campioni” si cimenteranno, senza votazioni, in canzoni della storia della musica italiana e potranno essere accompagnati da ospiti italiani o internazionali; inoltre, si esibiscono le quattro “Nuove proposte” rimaste in gara e viene proclamato il vincitore.

    Quinta serata (22 febbraio): si esibiscono tutti i 14 “Campioni” e viene proclamato il vincitore.

    Aggiornamento del 3 ottobre 2013 a cura di Armando D’Avico

    Il Festival di Sanremo 2014 si svolgerà dal 18 al 22 febbraio, la serata del venerdì sarà dedicata alla musica d’autore

    Comincia ufficialmente l’era Fazio-quater del Festival di Sanremo. L’edizione del 2014 ha ora, infatti, delle date ufficiali: si svolgerà dal 18 al 22 febbraio. Il regolamento resterà praticamente invariato, mentre la formula subirà un’importante variazione: la serata del venerdì sarà dedicata alla canzone d’autore italiana. Presenteranno, ovviamente, Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

    Fabio Fazio, in un’intervista a TV Sorrisi e canzoni, tratteggia nuova edizione del Festival di Sanremo. Fazio tornerà per la quarta volta sul palco dell’Ariston, la seconda consecutiva, ma dice di non sentire la pressione: “Rispetto all’anno scorso sono molto più rilassato. La logica, dopo il successo dello scorso anno, avrebbe suggerito di non rifarlo. Ma è come per un pilota di Formula 1. Non è che siccome ha vinto una corsa smette di partecipare, no? E inoltre ho il vantaggio di… confrontarmi con me stesso. Non saranno quei punti in più o in meno di Auditel a cambiarmi la vita“.

    La cinquantaquattresima edizione del Festival si svolgerà dal 18 al 22 febbraio e sarà una celebrazione della televisione italiana, che compirà 60 anni proprio all’inizio dell’anno prossimo. Fazio, però, avverte che sarà una festa e non ci sarà spazio per la nostalgia. L’obiettivo più ambizioso che il presentatore cercherà di raggiungere in questa edizione sarà riconciliare il Festival con il Premio Tenco, e quindi canzonette e canzone d’autore: “Il Club Tenco è nato in antitesi al Festival, per dare spazio alla canzone d’autore, quella che “invece” a Sanremo non andava perché lì c’erano solo le canzonette popolari. Oggi questa separazione non esiste più: così dedicheremo una serata ai nostri grandi cantautori, coi loro capolavori rivisitati dai cantanti in gara“. La serata in questione sarà quella del venerdì e sarà la novità maggiore rispetto all’anno scorso. Sostanzialmente invariato invece il regolamento, con i cantanti in gara che dovranno presentare due canzoni, una delle quali verrà eliminata dopo il primo voto del pubblico.

    Aggiornamento del 23 settembre 2013 a cura di Armando D’Avico

    Fabio Fazio vuole Jovanotti e Roberto Saviano a Sanremo 2014

    Fabio Fazio condurrà il Festival di Sanremo 2014, è ormai cosa certa. Accanto a lui ci sarà Luciana Littizzetto. Qualche mese fa si era parlato anche della presenza di Geppi Cucciari, ma nulla di confermato, erano solo rumors. Ancora non sappiamo chi saranno gli ospiti che calcheranno il palco della celebre manifestazione canora, ma pare che il conduttore abbia le idee piuttosto chiare in merito. Fazio vorrebbe portare a Sanremo Jovanotti e lo scrittore Roberto Saviano.

    In un’intervista rilasciata a Marco Molendini de Il Messaggero, il presentatore ligure ha confessato di sperare molto nella partecipazione dell’interprete. “Gliel’ho proposto dopo aver visto la meraviglia del suo spettacolo negli stadi. Sarebbe stato un gran regalo. Ma ha altri progetti. Non so se da qui a febbraio cambierà idea. Lo spero, ha una gran carica positiva, una formidabile intensità che lo farebbe essere incredibilmente in sintonia con il Paese“, ha dichiarato Fazio.

    Nonostante il gossip li voglia sull’orlo della rottura, il conduttore di Che tempo che fa, ha fatto sapere che gli piacerebbe molto avere anche Roberto Saviano all’Ariston. “Sarebbe bellissimo vederlo su quel palco“, ha detto. A Sanremo potrebbe arrivare anche Fiorello, ma questa è una notizia da prendere con le pinze. In effetti, durante l’intervista, il presentatore si è tenuto molto sul vago. “Non ne so nulla, ma attorno a Sanremo, si sa, nei mesi di preparazione girano nomi di qualsiasi genere“, ha sottolineato.

    Nei prossimi mesi, infatti, saremo bombardati dalle indiscrezioni. Intanto Fazio, che tempo fa aveva dichiarato di non poter vivere senza la Littizzetto, chiaramente per quel che riguarda Sanremo, ha anticipato di voler preparare uno show che nessuno si aspetta, un programma simile a quello dello scorso anno, con qualche tocco in più di leggerezza.

    Far Sanremo non è andare alla guerra. E’ un programma molto vecchio, che confina con il popolare e con il trash. Ma la tv è cambiata, oggi ci sono mille linguaggi. Per me il Festival va preso come l’Expo di Parigi, dove tutti vanno a mettersi in mostra. Ma chi verrà dovrà venire felice di esserci e non da terrorizzato“, ha spiegato.

    Manca ancora un po’ di tempo al grande evento, ma la grande macchina che gira attorno al Festival è già operativa, pronta a stupire e divertire pubblico e protagonisti. Riusciranno Fazio e la Littizzetto a bissare il successo dell’edizione dello scorso anno? Voi che dite?