Festival di Sanremo 2014, Al Bano e lo spot delle pecore: ‘Se partecipassi sarei offeso’

Festival di Sanremo 2014, Al Bano e lo spot delle pecore: ‘Se partecipassi sarei offeso’

Festival di Sanremo 2014, Al Bano e lo spot delle pecore: 'Se partecipassi sarei offeso'

    Non c’è solo lo spot del Festival di Sanremo 2014 ad offendere i disabili: a far arrabbiare Albano (che in molti volevano sul palco dell’Ariston) è stato il primo spot, quello con le pecore: intervistato dall’Adnkronos, il cantante, definitosi ‘cultore e sostenitore di Sanremo’, ha espresso tutto il suo disappunto. Un disappunto che pesa, non fosse altro perché il nostro è salito sul palco dell’Ariston ben 14 volte, vincendo nel 1984.

    ‘Non mi è piaciuto per niente vedere in un promo del festival un gregge di pecore sul palco dell’Ariston. Se fossi stato in gara mi sarei arrabbiato molto. E anche se fossi stato il sindaco di Sanremo. Su quel palco salgono artisti a cantare canzoni, non pecore. Ma evidentemente Fazio non la pensa così’.

    Questo lo sfogo di Al Bano, che come già anticipato nei giorni scorsi dalla ex moglie Romina, non è al Festival (‘bisogna fare delle pause e io quest’anno ho anche fatto molta televisione‘), ma è comunque arrabbiato anche per un altro motivo, indirettamente legato al Festival.

    In occasione della settimana sanremese, infatti, Gente ha scelto di metterlo in copertina, ‘attribuendomi – spiega - frasi inaudite che io non avrei mai pronunciato: il titolo di copertina di Gente recita ‘Lo sconvolgente segreto di Al Bano: quando Romina mi lasciò, il diavolo mi urlava nel cervello fai del male, ucciditi’. La trovo una cosa assurda non solo perché non ho mai detto queste parole ma perché io una frase del genere non la penserei nemmeno. Quando ho avuto momenti brutti, anzi, mi sono rivolto a Dio proprio per superarli. Ma io non potrei dire mai parole del genere, perché io sono un uomo che crede infinitamente alla vita e i figli che ho lo dimostrano’.

    Aggiornato da Fulvia Leopardi il 18 febbraio 2014

    Striscia e il tapiro a Fabio Fazio: lo spot del Festival di Sanremo? ‘Offende i disabili’

    FAZIO

    Pure Fabio Fazio, l’homo novus del servizio pubblico, si è beccato l’ennesimo tapiro da Valerio Staffelli di Striscia la Notizia; vedremo la consegna nella puntata di stasera, venerdì 7 febbraio 2014, nel programma dell’access prime time di Canale5 inventato da Antonio Ricci. Il motivo? Dopo il salto!

    Avete presente il Festival di Sanremo 2014? Bene. Anche lo spot che va in onda su Rai1? Vi rinfreschiamo la memoria per quelle anime (s)canzonate che non l’avessero ancora visto: Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, i conduttori, litigano sulle note di Se mi lasci non vale, lei varca la soglia di casa e lui cerca di trattenerla con forza per il braccio che finisce per staccarsi, suscitando lo sguardo perplesso di Fabio Fazio.

    Sì, lo spot apparentemente innocente, proprio quello, non è sceso giù all’associazione Sportello dei Diritti e, il Presidente Giovanni D’Agata, ha chiesto ai vertici Rai di ritirarlo dalla messa in onda. Secondo l’AgCom lo spot offenderebbe le persone disabili, in quanto «squalificante e di cattivo gusto», politicamente scorretto nei confronti di coloro che sono costretti a vivere con le protesi agli arti.

    Così, l’attapirato Fabio Fazio, stasera ai microfoni di Striscia la Notizia (Canale5, h.20.40), ha smussato gli angoli della polemica ironizzando su una questione che, al momento, pare dirigersi verso una vera e propria partenza-polverone per la nuova edizione della kermesse musicale della Rai.

    Ecco la battuta di Fabio Fazio, in compagnia di Valerio Staffelli, durante la consegna del tapiro:

    «Ma non era una protesi, nello spot ho staccato proprio il braccio vero. Tanto da qui a Sanremo le ricresce (ndr, riferendosi a Luciana Littizzetto)… Comunque non volevamo offendere nessuno».

    Ogni anno, del resto, attorno al Festival di Sanremo non possono mancare le polemiche. Fabio Fazio probabilmente ancora ricorda della polemica dopo l’esclusione di Anna Oxa tra i cantanti in gara o, in passato, le questioni della “farfallina” di Belen Rodriguez…

    Insomma, chi ben comincia ben finisce?
    Semplice ironia o mancanza di tatto?

    788

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI